domenica 19 gennaio 2014

Il lupo di Wall Stret; Manhattan Folk Story e tante altre novità Rizzoli in libreria da gennaio

Titolo: Il lupo di Wall Street
Autore: Jordan Belfort
Editore: Rizzoli
Pagine: 588
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 17,00 €


A Wall Street niente è impossibile, se sei giovane e affamato abbastanza. E nessuno ha più fame di Jordan Belfort, telefonista di una società di brokeraggio. Geniale e temerario, impara in un lampo l’ambigua arte di spostare mucchi di soldi e felicità, e in pochi anni diventa il broker più ricco e di successo sulla piazza, vera divinità di un mondo inquinato dai suoi stessi eccessi. La sua Stratton Oakmont è stata una delle compagnie di intermediazione finanziaria più spericolate d’America, con un fatturato di venticinque milioni di dollari a semestre.
A soli ventisei anni Belfort è già multimilionario: di giorno accumula ricchezza, di notte, con la stessa abilità, spende montagne di denaro tra droghe, sesso, viaggi extralusso, Ferrari ed elicotteri personali. Ed è proprio vero che tutto ha un prezzo: dieci anni dopo è l’FBI a far calare il sipario sulla vita travolgente e inebriante del “Lupo”.

JORDAN BELFORT
(New York 1962) negli anni Novanta ha scalato le vette del successo nel mondo della finanza, meritandosi il nome di “Lupo di Wall Street”. È stato protagonista di un clamoroso caso di frode, in seguito al quale ha trascorso ventidue mesi in carcere. Dopo un periodo in un centro di riabilitazione per tossicodipendenti, oggi organizza seminari motivazionali in cui condivide la sua esperienza sulle strategie di business e sull’etica degli affari. 


In uscita anche l'omonimo film diretto da Martin Scorsese con Leonardo Di Caprio e Jonah Hill. Nelle sale dal 23 gennaio 


Titolo: Manhattan Folk Story. Il racconto della mia vita
Autore: Dave Van Ronk, Elijah Wald
Editore: Rizzoli
Pagine: 432
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 18,00 €

Dave Van Ronk è stato colonna portante della rinascita folk degli anni Sessanta, cantautore e arrangiatore raffinato, straordinario chitarrista e cantante, amico intimo del giovane Bob Dylan, di Joni Mitchell e di molti altri. La sua storia è la storia di un pezzo d’America che non esiste più, di quegli anni formidabili in cui i fermenti dell’arte e della musica agitavano New York e il mondo intero. Un racconto strepitoso che coinvolge e appassiona, fa divertire e commuovere. E che ora è anche un grande film diretto da due maestri del cinema, dove la musica è chiave di lettura e colonna portante. 

DAVE VAN RONK (1936-2002) ha registrato nel corso di quasi 40 anni di carriera più di venti album, tenuto concerti in quattro continenti, recitato con Brecht, vinto due Grammy e ricevuto un premio ASCAP alla carriera.

 Dal racconto il film A PROPOSITO DI DAVIS diretto da Joel e Ethan Coen con Oscar Isaac, Carey Mulligan, Justin Timberlake e John Goodman. Nelle sale dal 6 febbraio


Titolo: La biblioteca più piccola del mondo
Autore: Antonio G. Iturbe
Editore: Rizzoli
Pagine: 486
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 18,00 €

Il campo per famiglie di Auschwitz è l’unico in cui vivono i bambini. Come uccelli rari in gabbia, i piccoli passano le loro giornate nel blocco 31, il paravento di normalità che i nazisti hanno preparato per gli ispettori della Croce Rossa. In questa baracca, che è poco più di una stalla, Fredy Hirsch, un trentenne ebreo tedesco, ha organizzato una scuola clandestina, dotata addirittura di una vera biblioteca. Gli otto volumi che la compongono – fra cui La breve storia del mondo di H.G. Wells, un trattato di Freud, Il buon soldato Švejk e Il conte di Montecristo – sono affidati alle cure della quattordicenne cecoslovacca Edita. Squadernati, strappati e malridotti, i libri sono arrivati al campo per vie clandestine e pericolose, e difenderli non è certo semplice. Edita è disposta anche a rischiare la vita per salvare il suo tesoro, l’unico che le permette di fuggire dal dolore e dal plumbeo grigiore del campo di sterminio. Sarà proprio la sua fiducia nel potere dei libri a consentirle di sopravvivere all’orrore. Una storia vera di coraggio e speranza.

ANTONIO G. ITURBE (Saragozza 1967), giornalista, è direttore della rivista culturale “Qué Leer” e autore di libri per bambini.

Titolo: Agosto, foto di famiglia
Autore: Tracy Letts
Editore: Rizzoli
Pagine: 180
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 10,00 €

Per i Weston è arrivato il momento di guardare in faccia il passato e le verità che, taciute o ignorate da troppo tempo, avvelenano il presente. È un caldo agosto in Oklahoma quando Beverly, poeta alcolizzato e capofamiglia, scompare lasciando sola nella grande casa la moglie Violet, malata di cancro. Per le tre figlie è il momento di ritrovarsi con la madre e con il resto dei parenti. Ma se certe famiglie sono un baluardo di sicurezza, quella dei Weston è una bomba a orologeria destinata a esplodere e a seminare distruzione. Un testo tagliente, nero, grottesco e ferocemente ironico, dotato di un ritmo trascinante, in bilico tra farsa e tragedia, in cui Tracy Letts dipinge il ritratto di una famiglia a pezzi, nel cuore di un’America malata da tempo. 

TRACY LETTS è drammaturgo e attore. Con Agosto, foto di famiglia ha vinto nel 2008 il premio Pulitzer per il teatro. Dal suo dramma Killer Joe è stato tratto l’omonimo film diretto da William Friedkin con Matthew McConaughey, candidato al Leone d’Oro come miglior film al Festival di Venezia 2011.

Dal libro il film I SEGRETI DI OSAGE COUNTY diretto da John Wells con Meryl Streep, Julia Roberts, Ewan McGregor. Nelle sale dal 6 febbraio


Titolo: La verità di Emily
Autore: Barbara Freethy
Editore: Fabbri
Pagine: 380
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 12,90 €

Dieci anni prima, durante una festa al college, Emily, ricca, bellissima e piena di vita, precipita dal terrazzo, gettando nella disperazione le sue tre migliori amiche. Suicidio, omicidio o solo un terribile incidente? Natalie, Laura e Madison non hanno mai dimenticato quella notte, il ruolo che ciascuna di loro può aver giocato nella morte di Emily, e il senso di colpa ancora le perseguita. Ora, uno scrittore sconosciuto sta scalando le classifiche con un romanzo che rispecchia misteriosamente quella vecchia storia. Chi è? Come fa a sapere tanti dettagli? E perché accusa una di loro di omicidio? Mentre scoprono l’incredibile verità, vecchi amori tornano a galla. E forse per loro si aprirà anche la possibilità di un nuovo inizio... 

BARBARA FREETHY, autrice bestseller, ha pubblicato numerosi romanzi, tutti di grande successo. Con Fabbri ha pubblicato Quando ti chiama il vento (2012) e Una storia di bugie dorate (2013). Vive in California con il marito e i figli.

Titolo: Nel fuoco
Autore: Douglas Preston, Lincoln Child
Editore: Rizzoli
Pagine: 450
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 18,50 €

Durante gli scavi per una nuova costruzione vicino al vecchio cimitero di Roaring Fork, nel cuore delle Montagne Rocciose, affiorano i corpi di un gruppo di minatori uccisi e divorati da un grizzly un secolo e mezzo prima. Corrie Swanson, aspirante detective e protetta dell’agente dell’FBI Aloysius Pendergast, è la prima ad arrivare sul posto per analizzare gli scheletri. Parrebbe un sopralluogo di routine, ma ben presto viene alla luce una verità scomoda sul passato della città che mette la ragazza nei guai con le autorità locali. In suo aiuto accorre l’agente speciale Pendergast, che si ritrova ben presto invischiato in un’indagine parallela: poco dopo il suo arrivo, Roaring Fork si trasforma nel teatro degli attacchi di un piromane che appicca incendi senza una logica apparente. Indagando più a fondo e sfruttando tecniche non sempre ortodosse, Pendergast scoprirà collegamenti inaspettati tra la storia di Roaring Fork e quella della letteratura, ritrovandosi sulle tracce di un manoscritto inedito di Sir Arthur Conan Doyle: un’avventura di Sherlock Holmes che potrebbe aiutare a far luce sulle indagini… 

DOUGLAS PRESTON, giornalista del “New Yorker”, e LINCOLN CHILD, editor e saggista, sono tra le coppie di maggior successo nel panorama del thriller internazionale. Nel catalogo Bur sono disponibili, tra gli altri, Relic, da cui è stato tratto l’omonimo film, Dossier Brimstone, La danza della morte, Il libro dei morti, La ruota del buio e Il sotterraneo dei vivi. I loro ultimi romanzi, pubblicati da Rizzoli, sono L’isola della follia (2010), Sotto copertura (2011), La mano tagliata (2011) e Due tombe (2013).

Titolo: Arredo casa e poi m'impicco
Autore: Massimiliano Virgilio
Editore: Rizzoli
Pagine: 294
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 16,00 €

Ha trent’anni, un lavoro più che instabile (lo scrittore), il conto in rosso e la fidanzata l’ha lasciato. Perché mai Michele dovrebbe decidere di comprare casa? Per di più a Napoli, da cui molti fuggono visto che non c’è lavoro. Il fatto è che ogni italiano, come una sorta di orologio biologico, porta in sé una terribile inclinazione all’immobile, che ci spinge ad accendere mutui pressoché infiniti, a lottare contro le macchie di muffa sulle pareti e a presenziare a grottesche riunioni di condominio. Per fortuna ci penseranno un produttore americano, passato con disinvoltura dal porno a un film su Padre Pio, e una splendida ballerina, determinata a sconvolgere la solitudine del neoproprietario...

MASSIMILIANO VIRGILIO è nato nel 1979 a Napoli. Ha pubblicato Più male che altro (Rizzoli 2008), Porno ogni giorno (Laterza 2009) e ha curato l’antologia Scrittori Fantasma (Elliot 2013). Collabora, tra gli altri giornali, con “Il Mattino”. Scrive per il cinema e il teatro, è redattore e una delle voci della trasmissione Zazà su Rai Radio 3.

Titolo: Il conto Vaticano
Autore: Carlo Marroni
Editore: Rizzoli
Pagine: 368
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 12,90 €

Il nuovo papa è appena stato eletto. Tra i primi atti che compie c’è l’apertura dei plichi sigillati che il suo predecessore gli ha lasciato. Una busta, piccola, bianca, contiene due fogli con una serie di numeri e un lungo elenco di filiali bancarie di mezzo mondo. Nessuno sembra avere informazioni su quel dossier. Il pontefice incarica allora un giovane monsignore di Curia, Ludovico Siniscalchi, di indagare con la massima riservatezza su quei numeri. Il monsignore ha alle spalle un passato impenetrabile di analista dei servizi segreti ed esperto di terrorismo finanziario. Con l’aiuto di Felicitas Visher, affascinante socia del più importante studio legale svizzero, cercherà di scoprire la verità sul Conto Vaticano. Tutti gli indizi sembrano portare a un mistero che risale alla Germania nazista degli anni Trenta. E intanto, intorno a monsignor Siniscalchi, le persone continuano a morire.

CARLO MARRONI (Siena 1961) vive e lavora a Roma: giornalista di formazione economica e finanziaria, da alcuni anni è il vaticanista del “Sole 24 Ore”. Per Rizzoli Max ha pubblicato Le mani sul Vaticano (2013), di prossima pubblicazione in Spagna per Planeta. 

PUOI ACQUISTARE I LIBRI QUI

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
L’ANGOLINO