sabato 11 ottobre 2014

Rose bianche a Fiume; Terra ignota. Le figlie del rito e altre novità Mondadori in libreria dal 14 ottobre

Titolo: L'appetito dell'imperatore
Autore:
Franco Cardini  
Editore: Mondadori
Pagine: 360
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 19,00 €


Dall'ultimo pasto di san Francesco - santo ma segretamente goloso! - alla sontuosa tavola di Honoré de Balzac, dai cibi raffinatissimi del banchetto del Gran Khan alle uova con cipolle e scalogno care a Napoleone, passando per tre deliziosi intermezzi sul caffè, le castagne e i tartufi, Franco Cardini mette in campo la sua duplice esperienza di storico e di gourmet: e ci regala un libro appassionante, documentatissimo, pieno di profumi e di curiosità che solo lui poteva scovare tra le pieghe della grande storia.
Spaziando dal Medioevo ai totalitarismi novecenteschi e non solo, Cardini torna alla narrativa con una serie di racconti gustosi, che sono anche un'illuminante testimonianza di come la cultura materiale sia specchio dello spirito di ogni popolo, e possa essere per lo storico una lente speciale per comprenderne i segreti. Ogni racconto è, così, corredato tanto da un'indicazione delle fonti quanto dalle ricette che Franco Cardini ha sperimentato, una per una, nella sua cucina fiorentina: dall'acquacotta al piccione glassato, dal cuscus magrebino alla crema Chantilly, ciascuno di noi potrà portare sulla propria tavola i sapori del passato, e ritrovare intatte le emozioni che essi racchiudono.

Franco Cardini, nato a Firenze nel 1940, è Professore Emerito dell'Istituto Italiano di Scienze Umane (Scuola Normale Superiore). Da circa mezzo secolo si occupa principalmente di crociate, pellegrinaggi, rapporti fra Europa cristiana e Islam, anche trascorrendo lunghi periodi di studio e d'insegnamento all'estero. È stato membro dei Consigli d'Amministrazione della Rai e di Cinecittà. Continua a collaborare con la Rai e con vari giornali tra cui 'Avvenire', il 'Quotidiano Nazionale', 'Il Sole-24 Ore', 'Il Secolo XIX', 'Il Mattino'. Per Mondadori ha pubblicato Il Barbarossa (1985), Francesco d'Assisi (1989), La vera storia della Lega lombarda (1991), Quell'antica festa crudele (1995), Alla corte dei papi (1995), Giovanna D'Arco (1998), L'avventura di un povero crociato (1998), Il guardiano del Santo Sepolcro (2000), Il signore della paura (2008), La scintilla (con S. Valzania, 2014).

Titolo: Rose bianche a Fiume
Autore:
Stefano Zecchi
Editore: Mondadori
Pagine: 252
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 18,00 €


È possibile dimenticare un grande amore per trovare la propria felicità? È giusto ripercorrere, a ritroso, gli eventi accaduti sulle coste orientali dell'Adriatico dopo la guerra, per restituire dignità ai vinti della Storia? Amori, amicizie, speranze sconvolte, sentimenti calpestati con quel breve tratto di penna che ha creato un nuovo confine sulla carta geografica. E si può dimenticare il dolore per iniziare una nuova vita? Lontano dalle rovine che hanno travolto la sua giovinezza, quando ormai pensa che i conti con il tempo trascorso siano chiusi, Gabriele riceve un misterioso invito che lo sfida a fronteggiare il passato. Decide, allora, di ritornare nella sua Fiume dopo che la Jugoslavia si è dissolta, perdendo la propria unità politica. Ritornare: cadere nelle braccia della nostalgia attraverso i ricordi era ciò che Gabriele in lunghi anni d'esilio aveva voluto evitare. Ma quell'invito, un semplice appuntamento scritto su una cartolina, diventa un inesorabile appello della memoria. Gabriele non si sottrae a questo richiamo e a Fiume ritrova il senso perduto della propria vita. La famiglia, il padre, l'impegno politico, il grande amore che ha continuato a solcare la sua esistenza riaccendono le luci sui momenti più appassionanti e drammatici della sua storia.

Stefano Zecchi (Venezia, 18 febbraio 1945), insegna Estetica all'Università degli Studi di Milano. Romanziere, saggista ed editorialista, tra i suoi libri ricordiamo: Fenomenologia dell'esperienza (1972), Utopia e speranza nel comunismo (1974, nuova edizione 2008), La fenomenologia dopo Husserl nella cultura contemporanea (1978), La fenomenologia (1983), La magia dei saggi (1983), La fondazione utopica dell'arte (1984), La bellezza (1990), Verso dove? (1991) e, per Mondadori, Sillabario del nuovo millennio (1993), Il brutto e il bello (1995), L'artista armato (1998), Capire l'arte (1999), L'uomo è ciò che guarda. Televisione e popolo (2005), Le promesse della bellezza (2006), e i romanzi Estasi (1993), Sensualità (1995, premio Bancarella 1996), L'incantesimo (1997), Fedeltà (2001, premio Grinzane Hanbury 2002), Amata per caso (2005), Il figlio giusto (2007), e Quando ci batteva forte il cuore (2010, premio Acqui Storia, 2011 e premio delle Biblioteche di Roma).

Titolo: Terra ignota. Le figlie del rito
Autore:
Vanni Santoni
Editore: Mondadori
Pagine: 384
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 18,00 €


Ailis, Figlia della Terra. Brigid, Figlia dell'Aria. Lorlei, Figlia dell'Acqua. Morigan, Figlia del Fuoco. Concepite dall'Imperatrice e dai Quattro Re sotto l'egida della Coppa e della Spada, date alla luce dalle schiave di palazzo, poco dopo la nascita sono state rapite da quattro traditori per sottrarle alla corruzione dell'ordine del Cerchio d'Acciaio, lo stesso che anni dopo avrebbe portato guerra e distruzione in tutte le Terre Occidentali. Ora le Figlie del Rito, cresciute ai margini dell'Impero ignorando la propria ascendenza divina, sono pronte ad appropriarsi dell'immenso potere che spetta loro di diritto. Ma in questo regno generato dal Sogno dell'Imperatrice c'è una forza oscura e altrettanto dirompente: la volontà e l'ambizione di Vevisa, sorella di latte e miglior amica di Ailis, trascinata alla Capitale al suo posto per uno scambio di persona. Tra queste cinque paladine una soltanto riuscirà a diventare la nuova Imperatrice, per effondere un altro straordinario Sogno, e con esso concepire un nuovo mondo. Ancora ignoto.

Vanni Santoni è nato a Montevarchi nel 1978. Dopo l'esordio con Personaggi precari (RGB 2007, poi Voland 2013) ha pubblicato, tra gli altri, i romanzi Gli interessi in comune (Feltrinelli, 2008), Se fossi fuoco arderei Firenze (Laterza, 2011) e, da coordinatore, In territorio nemico (minimum fax, 2013). Per Mondadori ha pubblicato nel 2013 il primo volume di Terra ignota.

Titolo: Orfeo
Autore:
Richard Powers
Editore: Mondadori
Pagine: 348
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 19,00 €


Peter Els è un compositore, una celebrità oscura tra gli esperti musicali per le sue sofisticate ricerche scientifiche sul mondo dei suoni e della musica. Una sera Peter apre la porta di casa e si trova davanti due poliziotti venuti per una banale verifica. Siamo in piena psicopatia post 11 Settembre, l'attenzione a ogni stranezza ed eccentricità si trasforma facilmente in paranoia. E così lo sguardo indagatore della Sicurezza nazionale è subito attratto dal laboratorio casalingo di microbiologia, dove Peter conduce gli esperimenti nel tentativo di trovare la musica che si nasconde dietro i rumori del mondo. Terrorizzato dall'irruzione governativa, Peter si trasforma presto in un fuggitivo. E mentre su internet il suo caso esplode ed egli viene indicato come "il Bach del bioterrorismo", lui cerca rifugio nel passato, nelle persone che ha amato e che hanno contribuito in maniera decisiva al suo viaggio nella musica. Con l'aiuto dell'ex moglie, della figlia e di un collaboratore di lunga data, progetta il suo piano: trasformare il disastroso incontro con la polizia di Stato in un lavoro artistico che sappia destare le coscienze e portare alla luce tutti i suoni inascoltati che ci circondano. Il risultato è un romanzo che tocca le vette più alte della riflessione e dello stile, costruito con la grazia e la comprensione umana del più ambizioso scrittore d'America.

Richard Powers (Evanston, Illinois, 1957) ha pubblicato il suo primo romanzo, Tre contadini che vanno a ballare, nel 1985, dedicandosi quindi alla carriera letteraria e accademica tra Olanda, Regno Unito e Stati Uniti. Vincitore di numerosi premi, in Italia ha pubblicato Il dilemma del prigioniero, Galatea 2.2, Il tempo di una canzone, Il fabbricante di eco e Generosity.

PUOI ACQUISTARE I LIBRI QUI

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
L’ANGOLINO