9 marzo 2015

Il settimo figlio; Mortdecai; Jupiter - Il destino dell'universo: opinioni di Marika sui film nelle sale

Il settimo figlio, diretto da Sergej Vladimirovič Bodrov e tratto dell’omonimo romanzo fantasy di Joseph Delaney, primo libro della serie The Wardstone Chronicles, narra le vicende dell’apprendista Tom Ward, settimo figlio di un settimo figlio, destinato a sconfiggere uno dei più grandi mali che affligge la sua terra natia: Madre Malkin. Quest’ultima, una potente strega, inizialmente rinchiusa in una prigione dal Maestro Gregory, un mago sorprendente dal passato oscuro, riesce a liberarsi uccidendo l’ultimo apprendista del suo carceriere, Billy Bradley. Al mago non resta altro che recarsi a casa Ward per addestrare il suo nuovo apprendista. Tom Ward però non è un semplice ragazzo dall’indole ribelle e una forte attrazione per i guai, nel suo sangue scorrono i poteri di due potenti razze: i maghi e le streghe.

Tre grandi attori si alternano in questa pellicola, Ben Barnes (il Dorian Gray di Oliver Parker), Julianne Moore e Jeff Bridge, e rendono pienamente giustizia ai personaggi del libro. Da un lato l’accoppiata Barnes-Bridges sottolinea i rapporti controversi e difficili tra allievo e maestro, ponendo un particolare accento sul coraggio e l’intraprendenza del giovane Ward; dall’altro la bravura e l’aspetto estetico della Moore si sposano perfettamente con il personaggio di Madre Malkin, strega dai poteri inimmaginabili e dalla bellezza feroce. L’ambientazione è semplicemente perfetta; da villaggi antichi e rovine, a spazi aperti, il tutto accompagnato da effetti speciali che non risultano forzati, al contrario donano al film un’aria esoterica e mistica. Consigliato.

Un'altra pellicola ispirata ad una serie di romanzi è quella di Mortdecai, personaggio principale dei celebri libri di Kyril Bonfiglioli, il cui primo volume è stato pubblicato in Italia da Piemme in occasione dell'uscita del film. La storia narra le peripezie di Charlie Mortdecai (Johnny Depp), facoltoso, gradasso e nobile mercante di arte dall’indole abietta, che viene ingaggiato dalla polizia per recuperare un importante quadro contenente le coordinate bancarie di un conto in cui era stato depositato dell’oro nazista. Tra omicidi, storie d’amore clandestine, terroristi internazionali, americani fintamente appassionati di auto, una moglie (Gwyneth Paltrow) apparentemente tranquilla che usa la sua bellezza come arma di seduzione per ottenere informazioni importanti, un ispettore strano e geloso, russi impazziti inclini a torture elettrizzanti, e maggiordomi fuori dagli schemi, Charlie Mortdecai riuscirà a risolvere l’enigma per la salvezza della patria in nome di sua Altezza?

A mio avviso il connubio Depp-Paltrow è fenomenale e il film propone un giusto mix di azione, thriller e comicità. Ancora una volta Johnny Depp si presenta come un attore versatile, in grado di interpretare scene drammatiche con una punta di ironia; mentre Gwyneth Paltrow, grazie al suo savoir-faire, dona al film una sfumatura enigmatica. Il film è in parte ambientato in Inghilterra, tra Greenwich, South Kensington e Taplow. Dalla pellicola si evincono informazioni interessanti sulle case d’arte, sulle aste, sul meccanismo e sulla compravendita di opere nel mercato dell’arte. Un film da non perdere!

Jupiter - Il destino dell'universo è un film di fantascienza diretto dai fratelli Wachowski. La storia narra le vicende di Jupiter Jones, una sfortunata immigrata russa che pulisce toilettes per vivere. Vittima di un tentato omicidio ad opera di alieni, viene salvata da Caine, un guerriero ibrido interplanetario mandato da Titus Abrasax, membro di una delle potenti dinastie aliene che dominano gran parte dei pianeti abitabili. Dopo la morte della matriarca Seraphi Abrasax, inizia una lotta tra i suoi tre eredi (Balem, Titus e Kalique) che porta alla degradazione della dinastia. Jupiter Jones si trova invischiata in questa tragedia familiare perché altri non è che la reincarnazione casuale dei geni della matriarca, e Balem, il maggiore tra i fratelli, la vuole morta. Compito principale delle Abrasax Industries è quello di inseminare pianeti abitabili fino ad arrivare a forme di vita complesse, e procedere in seguito con la mietitura e la raccolta del DNA dei viventi deceduti, funzionale per creare il siero della giovinezza per fini commerciali con le altre casate del cosmo. Per Jupiter comincia così un lungo percorso che la porterà a diventare il nuovo capo delle Abrasax Industries e protettore della Terra.

Il film essendo ambientato in un futuro prossimo è pregno di effetti speciali, forse anche troppi a mio avviso. La pellicola nonostante vanti attori come Mila Kunis e Channing Tatum, a tratti risulta noiosa. Bella l’ambientazione, particolare la scenografia aliena, ma la storia di fondo manca, è semplicemente accennata e chi guarda fa fatica a comprendere il filo logico dell’intera vicenda, poiché non è chiaro se la trama principale riguardi la storia d’amore tra Jupiter e Caine o la questione della reincarnazione della protagonista. In conclusione un film carino, guardabile come intrattenimento senza troppe pretese.

PUOI ACQUISTARE I LIBRI QUI

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...