10 novembre 2015

Natale da Chanel (Daniela Farnese); Niente regole e altre novità Newton Compton in libreria dal 12 novembre

Titolo: Natale da Chanel
Autore: Daniela Farnese
Editore: Newton Compton
Pagine: 256
Anno di pubblicazione: 2015
Prezzo copertina: 9,90 €


Dopo aver trascorso un periodo a Parigi, Rebecca, detta “Coco”, è partita per New York, dove dovrà dirigere una delle filiali dell’agenzia per cui lavora. Coco affronta con grande entusiasmo il nuovo incarico e la vita nella Grande Mela, la città che ha rilanciato la mitica Chanel quando la sua carriera sembrava in declino. Ed è proprio tra le pagine del diario di una donna vissuta ai tempi della sua eroina che Rebecca si perde: storie che parlano di tempi lontani, scelte difficili e di una donna che forse era una spia… La vita della nostra Coco non è certo meno rocambolesca. E
per il momento non ancora destinata a trovare pace. Perché Étienne, il suo ritrovato amore, non è partito insieme a lei, ma è rimasto in Francia. Che cosa può essere mai l’Oceano per due che si amano così tanto? Questo hanno pensato entrambi. Ma la lontananza può a volte ingigantire piccoli equivoci trasformandoli in mostruose incomprensioni... Riuscirà Coco a salvare il suo grande amore e a festeggiare con lui il Natale a New York?

Daniela Farnese è nata a Napoli e ha vissuto in giro per il mondo prima di fermarsi a Milano. Ha una laurea in Lingue orientali, la passione per il vino e due gatti. Collabora con agenzie di comunicazione, produzioni cinematografiche, riviste, radio e TV. Dal 2003 cura il seguitissimo blog www.dottoressadania.it. Con la Newton Compton ha pubblicato 101 modi per far soffrire gli uomini, Via Chanel N°5, I love Chanel, A noi donne piace il rosso e l’ebook Un’estate con le amiche. Natale da Chanel è il terzo episodio della vita di Rebecca Bruni.

Titolo: Niente regole
Autore:
Emma Chase
Editore: Newton Compton
Pagine: 320
Anno di pubblicazione: 2015
Prezzo copertina: 9,90 €


A Washington la vita per un avvocato può essere davvero difficile. Lo sa bene Jake Becker, che ha fama di essere un uomo freddo, insensibile e a tratti intimidatorio. Ma Jake si riconosce in questa descrizione e gli sta bene così. Sa che è necessario, soprattutto quando deve torchiare un testimone. Non ama le complicazioni. Per lui sono i fatti che contano, e al cliente chiede di raccontare solo quelli. Nient’altro. Non desidera diventare uno psicoterapeuta, né un principe azzurro. Finché, a complicare la sua vita, arrivano Chelsea McQuaid e i suoi sei nipoti orfani… Chelsea è troppo dolce, troppo innocente, e bellissima: e questo non è affatto un bene per Jake, che cerca di rimanere professionale e distaccato di fronte a lei. Ma Chelsea ha bisogno di qualcuno che la aiuti, che la difenda. E Jake conosce bene il suo mestiere… 

Emma Chase, nonostante sia l’autrice della Tangled Series, è una moglie fedele e una madre premurosa. Al primo capitolo Non cercarmi mai più (ma resta ancora un po’ con me) sono seguiti Cercami ancora, Io ti cercherò, Tu mi cercherai e Dimmi di sì (solo in ebook). I suoi libri sono pubblicati con enorme successo in 23 Paesi. Niente regole è il secondo capitolo della nuova serie Sexy Lawyers, di cui la Newton Compton ha già pubblicato Amore illegale.

Titolo: Dieci minuti per uccidere
Autore:
Francesco Caringella
Editore: Newton Compton
Pagine: 256
Anno di pubblicazione: 2015
Prezzo copertina: 9,90 €


Antonio De Santis è seduto su una poltrona, il cane ai suoi piedi, il buio ad avvolgerlo e le note di una musica jazz a fargli compagnia, quando un colpo d’arma da fuoco squarcia la notte. E lo colpisce a tradimento. Ma chi è stato? Chi ha potuto, senza farsi sentire, introdursi nella sua villa di Trani e portare a segno un delitto così efferato? Dieci minuti. Seicento secondi. Ecco quanto resta da vivere all’imprenditore. Un tempo minimo eppure lunghissimo. Sarà sufficiente per mettere insieme i tasselli che ha ignorato fino a quel momento? A ripensare la cena coi suoi familiari che si è appena conclusa? A comprendere finalmente il significato di un fatale viaggio in Francia, ben quindici anni prima? E quindi a scoprire chi è il suo assassino, che ora lo guarda, protetto dall’ombra?

Francesco Caringella, barese d’origine e romano d’adozione, ha indossato le divise di ufficiale della Marina militare e di commissario di polizia, poi la toga di magistrato penale, prima di diventare Consigliere di Stato e ora Presidente di Sezione del Consiglio di Stato. È giudice del Collegio di garanzia della giustizia sportiva e Presidente della Commissione di Garanzia dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. Dieci minuti per uccidere è il suo secondo romanzo pubblicato per la Newton Compton dopo Non sono un assassino, che ha riscosso notevole successo di pubblico e critica, vincendo anche il Premio Roma e il Premio Lomellina in giallo.

Titolo: Code Black. Circondato
Autore:
Mark Evans, Andrew Sharples  
Editore: Newton Compton
Pagine: 256
Anno di pubblicazione: 2015
Prezzo copertina: 9,90 €


Intrappolato in un avamposto isolato ai margini del deserto nel distretto di Helmand, a sud dell’Afghanistan, uno sparuto drappello di soldati britannici e afghani sta coraggiosamente resistendo contro centinaia di combattenti talebani. Il capitano Mark Evans, un giovane ufficiale britannico, è stato inviato a prendere il comando delle truppe afghane in quell’angolo di mondo che sembra dimenticato da Dio. In condizioni di assedio brutali, a corto di cibo e munizioni, sperimenta, insieme ai suoi uomini, l’orrore del combattimento. Mentre le vittime continuano a crescere di numero e i talebani hanno circondato le truppe britanniche, Evans si trova a fronteggiare una situazione ai limiti di ogni immaginazione. Tornato a casa, è ossessionato dai ricordi dell’Afghanistan. Non riesce a recuperare serenità, la vita prima del conflitto è perduta, e comincia a sbandare. Una storia avvincente di sopravvivenza e terrore, e sulle cicatrici indelebili che la guerra lascia dietro di sé.

Mark Evans, capitano delle Coldstream Guards dell’esercito inglese, rimase soltanto sei mesi nel 2008 in Afghanistan, ma gli sono sembrati eterni. Al suo ritorno gli è stato diagnosticato un disturbo post traumatico da stress. A capo di una delle operazioni militari più incredibili del conflitto, è rimasto segnato da quella esperienza e ha voluto raccontare nei dettagli la sua storia. Andrew Sharples è un giornalista inglese famoso per i suoi reportage di guerra.

PUOI ACQUISTARE I LIBRI QUI

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...