6 aprile 2013

Recensione: HITCHCOCK (2013)

Hitchcock, tratto da libro di Stephen Rebello, non è un film sulla vita del grande regista, ma il racconto della nascita e della lavorazione di quello che è considerato il suo maggior successo: Psycho. Un film voluto fortemente dal regista che, pur di realizzarlo, decise di autoprodurlo ipotecando quasi tutto il suo patrimonio. Una scelta avversata dalla casa di distribuzione, la Paramount, che infatti all'inizio farà uscire il film in sole due copie, e dall'ufficio censura che contesterà al regista la famosa scena della doccia e una scena d'amore. Una situazione che, inoltre, finirà per creare anche grande tensione tra lo stesso regista e la moglie, che rivestì un ruolo cruciale in tutta l'attività lavorativa di Alfred.
Hitchcock, dunque, non è un biopic nel senso classico del termine, ma senza dubbio fornisce uno sguardo interessante sulla vita del regista, soprattutto in relazione al rapporto con la moglie e alla fissazione dell'uomo per le sue attrici protagoniste.


Inoltre il film ci restituisce l'immagine di un grande professionista, sperimentatore e innovatore, sempre pronto a rimettersi in gioco, anche all'età di sessant'anni. Un aspetto, a mio avviso, molto importante per capire il successo del regista, che nel corso della sua lunga e brillante carriera non ha mai rinunciato alla sperimentazione, andando alla ricerca continua di nuovi stimoli e nuove sfide, come nel caso di Psycho.
Ma, come detto, al di là della creatività dell'uomo, il film indaga soprattutto il rapporto con la moglie, Alma Reville, donna forte, intelligente e talentuosa che riuscì a supportare e sopportare il marito, accontentandosi di vivere alla sua ombra. Del resto, come si dice, non è vero che "dietro ogni grande uomo c'è sempre una grande donna" ?!

Un film che trae la sua forza principalmente dall'ottima interpretazione dei due attori protagonisti, Anthony Hopkins e Helen Mirren, che riescono a far emergere la tensione del rapporto e, contemporaneamente, la straordinaria forza di un sodalizio amoroso-lavorativo indissolubile. Senza dimenticare la buona prova di due comprimarie di lusso come Scarlett Johansson e Jessica Biel.

Hitchcock, dunque, si rivela un film interessante, assolutamente da vedere per i fans del regista o di Psycho, ma consigliato anche a chi vuole scoprire un personaggio misterioso e originale.

USCITA CINEMA: 04/04/2013
GENERE: Biografico, Drammatico
REGIA: Sacha Gervasi
SCENEGGIATURA: John J. McLaughlin, Stephen Rebello
ATTORI: Anthony Hopkins, Scarlett Johansson, Jessica Biel, Helen Mirren, Ralph Macchio, Toni Collette, Danny Huston, James D'Arcy, Michael Wincott, Kurtwood Smith, Michael Stuhlbarg, Judith Hoag, Wallace Langham, Spencer Garrett, Tara Summers, Currie Graham
FOTOGRAFIA: Jeff Cronenweth
MONTAGGIO: Pamela Martin
MUSICHE: Danny Elfman
PRODUZIONE: Montecito Picture Company, The, Fox Searchlight Pictures
DISTRIBUZIONE: 20th Century Fox
PAESE: USA 2013
DURATA: 98 Min
FORMATO: Colore