12 gennaio 2014

Recensione: THE COUNSELOR - IL PROCURATORE (2013). Nelle sale dal 16 gennaio

Michael Fassbender interpreta un avvocato, di cui non conosciamo il nome, innamorato della bella Laura (Penélope Cruz), la donna che vuole sposare. Tuttavia per avidità decide di entrare in affari con un pericoloso cartello messicano della droga attraverso l'amico Reiner (Javier Bardem), che a sua volta lo mette in contatto con un intermediario, Westray (Brad Pitt). Un affare a cui sembra segretamente interessata anche la compagna di Reiner, Malkina (Penelope Cruz). Ma quando qualcosa va storto e l'avvocato viene identificato come il principale responsabile, tutti all'improvviso si ritrovano in pericolo di vita...

The Counselor, diretto dall'esperto Ridley Scott, non è la classica americanata, ma un viaggio duro nello spietato mondo della criminalità organizzata.

Nel film infatti quello che conta davvero non sono le scene d'azione, per altro prive di effetti speciali e assolutamente realistiche (per non dire agghiaccianti) nella loro brutalità, ma i brillanti dialoghi tra i protagonisti, che tra un aneddoto, un ammonimento e qualche velata minaccia, riescono nell'intento di creare un clima di tensione e straziante attesa che accompagna lo spettatore fino all'imprevedibile epilogo. Un viaggio iniziatico nel mondo della criminalità che parte dalle umane debolezze, l'avidità in primis, per arrivare a qualcosa che va "oltre ogni immaginazione", almeno quella di chi, come l'avvocato, è così sciocco da non credere possibile. Una realtà in cui la redenzione non esiste, il sesso è potere, la vita non ha valore e la violenza regna sovrana.

Un film che funziona non solo per l'abilità registica di Scott e per la solida sceneggiatura dello scrittore Cormac McCarthy, ma soprattutto per l'ottima prova attoriale di tutti i protagonisti, che riescono a dare credibilità ai personaggi. Su tutti quello interpretato da Cameron Diaz, la femme fatale che, come un predatore, sembra aver compreso che l'unica cosa importante in questa realtà insensata è catturare la propria preda.

Un film crudo, intenso, brutale, che suscita emozioni contrastanti e fa riflettere. Da non perdere!

USCITA CINEMA:
GENERE: Thriller
REGIA: Ridley Scott
SCENEGGIATURA: Cormac McCarthy
ATTORI: Michael Fassbender, Brad Pitt, Cameron Diaz, Penélope Cruz, Javier Bardem, Dean Norris, Natalie Dormer, Rosie Perez, Goran Visnjic, Sam Spruell, Ruben Blades, Bruno Ganz
FOTOGRAFIA: Dariusz Wolski
MONTAGGIO: Pietro Scalia
MUSICHE: Daniel Pemberton
PRODUZIONE: Chockstone Pictures, Nick Wechsler Productions
DISTRIBUZIONE: 20th Century Fox
PAESE: USA 2013
FORMATO: Colore

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...