16 gennaio 2021

Le cose di Benni, La guerra di Franci, Il libro dei nomi perduti, 365 giorni senza te: novità in libreria dal 19 gennaio

Titolo:
Le cose di Benni
Autore: Gianmarco Perale
Editore: Rizzoli
Pagine: 240
Anno di pubblicazione: 2021
Prezzo copertina: 18,00 €

Una voce intima, feroce, che scava nel mistero dei sentimenti, illuminando quel confine sfuggente in cui amore e amicizia si confondono. Mentre Milano è avvolta dal freddo, due ragazzi dividono un sacco a pelo nascosti sotto il letto e scrivono sulle doghe le canzoni di Dalla. In un angolo un pastore tedesco se ne sta accucciato a guardarli. Lui è Falco e loro sono Drago e Benni. Sono cresciuti insieme guardando il cielo in quella stanza e sono inseparabili. Ma un giorno il futuro bussa alla porta e Benni, la persona con cui Drago ha condiviso tutto, quella che pensava di conoscere più di ogni altra, e forse di amare, gli sembra all’improvviso una sconosciuta. E quando la rabbia e l’autolesionismo di lei deflagrano come una bomba, Drago è costretto a fare i conti con una realtà in cui il bene e il male, l’amore e la violenza, si confondono e si fondono senza regole. E nel momento più difficile dovrà decidere se allontanarsi da lei per salvarla. E salvare se stesso.  

Titolo: 
La guerra di Franci
Autore: Franci Epstein
Editore: Rizzoli
Pagine: 240
Anno di pubblicazione: 2021
Prezzo copertina: 18,00 €

Quando Hitler invade la Cecoslovacchia, nel marzo del 1939, Franci Rabinek ha diciannove anni. È una giovane donna passionale e inquieta, nata in una famiglia di ebrei non praticanti di Praga. Il padre è un ex ufficiale dell’esercito austriaco, la madre è proprietaria di un rinomato atelier di alta moda. Nell’estate del ’42 Franci viene deportata insieme al marito e ai genitori nel ghetto di Terezín, la cittadella fortificata dove sono segregati trentacinquemila ebrei. È la prima tappa di un viaggio di tre anni, che passerà per l’inferno di Auschwitz-Birkenau – qui Franci si salverà grazie al suo incredibile sangue freddo, affermando di essere un’elettricista –, poi per il campo di lavoro di Amburgo e per il campo di concentramento di Bergen-Belsen. Nel 1945, la liberazione e il ritorno a casa. Un viaggio a cui, nonostante la degradazione e le umiliazioni, la pervasività del dolore e della morte, Franci sopravvive, per poi raccontare, con voce prodigiosamente lieve, la sua storia. 

Titolo: 
Il libro dei nomi perduti
Autore:  Kristin Harmel
Editore: Sperling & Kupfer
Pagine: 384
Anno di pubblicazione: 2021
Prezzo copertina: 19,90 €

Florida, 2005. Eva Traube Abrams, bibliotecaria quasi in pensione, leggendo il giornale una mattina si imbatte nella fotografia di un libro per lei molto speciale. Il volume, risalente al Diciottesimo secolo, fa parte dei numerosi testi saccheggiati dai nazisti durante la Seconda guerra mondiale; recentemente ritrovato in Germania, sembra contenere una sorta di codice che i ricercatori non sanno decifrare. Parigi, 1942 . Eva è costretta ad abbandonare la città dopo l'arresto del padre, ebreo polacco. Rifugiatasi in una cittadina di confine, inizia a falsificare documenti per i bambini ebrei che fuggono nella Svizzera neutrale. Insieme al misterioso e affascinante Rémy, Eva decide di annotare in un libro in forma criptata i veri nomi dei ragazzini che, essendo troppo piccoli per ricordare, rischiano di dimenticare la propria identità. Così nasce il Libro dei nomi perduti, che diventa una testimonianza ancora più preziosa quando la cellula di resistenza viene tradita e Rémy scompare. Alla fine del conflitto, Eva, sola e tormentata dai sensi di colpa, decide di ricostruirsi un'altra vita, lontana e diversa. Ha imparato a voltarsi indietro tante volte e ogni volta un pezzo di sé è andato smarrito. Ma ora che il passato bussa prepotente alla porta, avrà il coraggio di rivivere i vecchi ricordi? Ispirato a una sorprendente storia vera, Il libro dei nomi perduti è molto più di una semplice vicenda di falsari. È un indimenticabile romanzo sull'identità e sul potere dei libri, una testimonianza della resilienza dello spirito umano e della forza dell'amore di fronte al male.

Titolo: 
365 giorni senza te. Prima parte
Autore: Anna Bells Campani, Raffaella Di Girolamo
Editore: Sperling & Kupfer
Pagine: 240
Anno di pubblicazione: 2021
Prezzo copertina: 15,90 €

Durante i primi sei mesi della separazione di un anno, scanditi dal passaggio delle costellazioni, le loro anime spezzate sono in balia del tormento e cercano di imparare a vivere l’una senza l’altra con l’aiuto di amici, famigliari e di nuove, inedite conoscenze. In questo periodo, l’amore e il dolore si uniranno e diventeranno un tutt’uno per i due amanti sfortunati, che credevano di restare insieme per sempre e che invece si troveranno a fare i conti con il vuoto provocato dalla fine della loro relazione. Riusciranno a ritrovarsi o il dolore impedirà loro di rinascere? Dopo il grande successo ottenuto sul web, arriva finalmente in libreria la prima parte di 365 giorni senza di te, fanfiction ispirata alla serie tv DayDreamer che ha già conquistato migliaia di lettrici.