venerdì 10 gennaio 2014

Recensione: INVERNO INFERNO di Riccardo Battaglia

Titolo: Inverno Inferno
Autore:
Riccardo Battaglia
Editore: Foschi
Pagine: 216
Anno di pubblicazione: 2013
Prezzo copertina: 16,00 €


Recensione a cura di Elvira Chimisso

Walter Biffi detto Pornobiffi, Delio Conficconi detto Oltretomba ed Enrico Pazzaglia detto Pisquazza si conoscono fin dai tempi delle scuole medie. Insieme hanno condiviso amori, delusioni, bevute e conversazioni, ed ora a trent’anni si ritrovano a dover combattere contro la routine della loro vita quotidiana. Il Pornobiffi non è uno studente brillante perciò, subito dopo il servizio militare, si dedica al lavoro manuale.

Il bello e tenebroso Oltretomba è un operaio turnista che odia il suo lavoro ed è per questo molto frustrato. Infine c’è l’intellettuale del gruppo, il musicista Pisquazza, appassionato di musica indiana, spera in un contratto che gli possa risolvere la vita ma non riesce a sfondare per colpa di un impresario corrotto. Per i tre protagonisti l’età avanza e con essa le preoccupazioni, i desideri ed anche i cambiamenti. Più precisamente giungerà un cambiamento per ogni componente, inaspettato ma altrettanto dolce e rivelatore che donerà un senso e una nuova prospettiva alla vita dei tre protagonisti.

“Inverno inferno” è un romanzo che, con ironia brillante e divertente, ci narra le vicende di una generazione difficile, alle prese con grandi ideali, inconcludenza, disoccupazione e sottoccupazione. I personaggi sono ben caratterizzati, dietro un’apparenza rude, superficiale e un po’ eccentrica, in ognuno di loro si nasconde un animo dolce e sensibile. A fare da sfondo è un’anonima cittadina della bassa padana che con le sue nebbie rende il romanzo ancora più affascinante e suggestivo. La trama è ricca di colpi di scena e di un susseguirsi di vicende a volte surreali, sorrette da un avvincente stile narrativo. Lo scrittore usa un linguaggio semplice e immediato ma nello stesso tempo ricco di spessore culturale, basti pensare alle numerose citazioni musicali e all’immersione nell’India e nella sua musica che fa da sottofondo a tutta la narrazione. Romanzo che mescola vari generi: la prosa, la musica, il comico e la poesia, con un bellissimo prologo ed un epilogo accattivante che lascia il lettore “folgorato” dall’ennesimo colpo di genio che potrebbe aprire un nuovo ciclo...

L'AUTORE
Riccardo Battaglia (1972) insegna musica indiana al Conservatorio di Vicenza, ma vive tra la Romagna e Bombay, città che adora e dove torna ogni volta che può. Inverno inferno è il suo primo romanzo, finalista al Premio Calvino XXIII edizione.

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI

1 commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
L’ANGOLINO