6 giugno 2013

Recensione: LO STRANO MONDO DI ALEX WOODS di Gavin Extence

Titolo: Lo strano mondo di Alex Woods
Autore:
Gavin Extence
Editore: Garzanti
Pagine: 352
Anno di pubblicazione: 2013 
Prezzo copertina: 16,40 €


Alex Woods non ha mai conosciuto suo padre e la madre è una lettrice di tarocchi. Quando a 10 anni viene colpito da un meteorite e riesce a sopravvivere per miracolo, come conseguenza della lesione al cervello Alex diventa epilettico, una condizione con la quale dovrà imparare a convivere. Lo "strano" incidente spinge Alex ad appassionarsi allo studio dell'astrologia, mentre a scuola viene emarginato e diventa il bersaglio preferito di alcuni bulli. E sarà proprio per fuggire all'ennesimo pestaggio che Alex farà la conoscenza del burbero e solitario signor Peterson, un anziano vedovo che coltiva marijuana, ascolta musica classica ed ha una vera e propria venerazione per lo scrittore Kurt Vonnegut.
Un incontro casuale dalla quale nascerà la più improbabile delle amicizie. Fino a quando il signor Peterson scopre di avere una grave malattia e Woods sarà costretto ad affrontare la battaglia più difficile.

Un frammento di meteorite
Lo strano caso di Alex Woods è lo strabiliante esordio letterario di Extence Gavin. Un romanzo che ti colpisce sin dalle prime pagine per l'originalità e l'irresistibile ironia; non mi divertivo tanto da un altro esordio, quello di David Safier con L'orribile karma della formica (un libro che dovete assolutamente leggere).
L'autore utilizza l'arma dell'ironia per trattare argomenti seri come il bullismo, la malattia, la diversità, l'eutanasia, la solitudine, l'etica e soprattutto le libertà individuali (tra i quali rientra, appunto, quello di decidere quando e come morire). Tematiche trattate con semplicità andando direttamente al cuore del problema, per poi esporre, motivandola, la propria posizione. Ma d'altra parte Woods è un bambino e come tale affronta i grandi dilemmi della vita.

Museo di Storia Naturale - Londra
In tal senso Lo strano mondo di Alex Woods può essere considerato a tutti gli effetti un romanzo di formazione; l'incontro-scontro tra Alex e il signor Peterson racchiude tutta l'essenza del percorso di crescita e maturazione del bambino. Un viaggio nella quotidianità di due esistenze agli antipodi, che finiranno per avvicinarsi in virtù degli "strani" casi della vita.
La prosa è fluida e lo stile è semplice, dato che la narrazione degli eventi è affidata allo stesso Woods. I personaggi, la maggior parte dei quali potremmo definire stravaganti, sono descritti in modo impeccabile, hanno una personalità ben definita e soprattutto un'anima.

Lo scrittore Kurt Vonnegut
Lo strano caso di Alex Woods è quindi un romanzo sorprendente, divertente, originale, potente, che meriterebbe di essere adottato nelle scuole. Un romanzo che consiglio a tutti e che personalmente ritengo il più bello tra quelli letti nel 2013. E chissà che qualche regista lungimirante non pensi ad una trasposizione cinematografica...

L'AUTORE  
Extence Gavin è nato nel 1982 e cresciuto nel villaggio di Swineshead, Lincolnshire, Inghilterra. Tra i 5 e gli 11 anni ha goduto di una carriera breve ma illustre come giocatore di scacchi, vincendo numerosi campionati nazionali. A Mosca e San Pietroburgo si è trovato a competere con le giovani promesse degli scacchi: ha vinto una sola partita. Dopo il successo mondiale del suo primo romanzo Lo strano mondo di Alex Woods, sta già lavorando al suo secondo. Quando non scrive ama cucinare, dedicarsi all'astronomia amatoriale e andare ad Alton Towers, il principale parco divertimenti della Gran Bretagna. 

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI