9 agosto 2013

Recensione: I CATTIVI PENSIERI di Giorgio Pirazzini

Titolo: I cattivi pensieri
Autore: Giorgio Pirazzini   
Editore: Las Vegas
Pagine: 564
Anno di pubblicazione: 2013 
Prezzo copertina: 12,00 €


Recensione a cura di Elvira Chimisso

Massimo è intrappolato nel binario del suo matrimonio, infatti la sua vita è riassunta in un foglio Excel. Sua moglie Linda ha pianificato tutto il loro futuro: casa, lavoro e persino la nascita dei loro futuri figli, tutto è catalogato sulle colonne e sulle righe di un foglio elettronico. Ruggero è un avvocato che, per sfogare la sua rabbia, di notte devasta automobili di lusso. Tommaso fa il medico nello studio privato di sua madre ma convive con una pesante bugia: non si è mai laureato. Massimiliano, tecnico del suono, scopre di avere un tumore e durante le sue passeggiate notturne nasconde in tasca un coltello con cui fantastica di colpire un uomo al ventre per assassinarlo.

Venezia
Quattro personaggi allucinanti che si incontrano e le cui storie si intrecciano fino ad arrivare al grande finale a Venezia con una cena particolare a base di amanite muscaria e Cheval Blanc.

L’autore ci presenta personaggi delusi, falliti e intrappolati in una vita che non sopportano e che si sfogano danneggiando gli altri ed anche se stessi. Dopo la lettura di questo libro viene da chiedersi se sia meglio esorcizzare i cattivi pensieri con atti vandalici oppure essere sinceri con se stessi, deragliare dal “binario” e magari cominciare daccapo. Da leggere per chi voglia riflettere e magari dare sfogo ai “propri cattivi pensieri”.

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI