9 luglio 2012

Recensione: IL VANGELO DI NOSFERATU di James Becker

Titolo: Il vangelo di Nosferatu
Autore: James Becker
Editore: Newton Compton
Pagine: 384
Anno di pubblicazione: 2012
Prezzo copertina: 9,90 €

BOEMIA, 1741. In una cappella privata sulle rive della Moldava, una nobildonna ungherese, Eleonora Amalia von Schwarzenberg, sta per ricevere l’estremo saluto. Ma per accertarsi che la defunta riposi in pace, il cuore le è stato strappato dal petto e la salma giace sotto un pesante strato di pietre. Per evitare che risorga dalla tomba in cerca di vittime...

VENEZIA, 2010. L’ispettore Chris Bronson e l’ex moglie Angela Lewis sono in vacanza nella città più romantica del mondo quando all’improvviso, durante una visita all’isola-cimitero di San Michele, assistono a una macabra scena: una tomba si è aperta, e al suo interno è visibile lo scheletro di una donna. Nella tomba è custodito anche un diario scritto in latino, le cui pagine contengono un riferimento a un misterioso manoscritto. Intanto la città viene sconvolta da una serie di terribili omicidi: alcune giovani donne sono state torturate e uccise secondo un oscuro rituale. Quando anche Angela scompare, la vacanza si trasforma in un vero incubo e Bronson si ritrova improvvisamente coinvolto in una frenetica caccia all’assassino. Sulla spettrale “isola dei morti”, ripercorrerà le tracce di un’antichissima e letale cospirazione, che ha origini molto lontane, in un altro tempo e in un altro Paese…  


RECENSIONE

Scheletro con un mattone in bocca ritrovato a Venezia
Chris Bronson, ufficiale della polizia inglese, e l'ex moglie Angela Lewis, sovrintendente del dipartimento delle ceramiche al British Museum, decidono di passare qualche giorno di vacanza a Venezia.
Il giorno di Ognissanti, durante la visita al cimitero di San Michele, si imbattono in una tomba aperta contenente uno strano scheletro, con la testa decapitata e un mattone conficcato tra le mascelle, e un piccolo diario che Angela pensa di nascondere prima dell'arrivo dei poliziotti, per poterlo studiare meglio.

Cimitero di San Michele (Venezia)
Intanto in città Marietta Perini, una giovane ragazza veneziana, viene rapita da una strana setta e condotta in un'isoletta della laguna. L'ennesimo rapimento in una città sconvolta da numerosi omicidi: giovani donne stuprate e morte dissanguate con i segni di uno strano morso sul collo.
I due eventi, apparentemente scollegati, finisco per intrecciarsi quando Angela, dopo aver tradotto una parte del documento, scopre che si tratta del diario di un vampiro. Un diario che qualcuno vuole a tutti i costi, tanto da spingersi a saccheggiare l'obitorio e la loro camera d'albergo, prima di rapire la stessa Angela. Una situazione che Chris, disperato, non vuole accettare.

La misteriosa Isola di Poveglia
Nel frattempo Angela si rende conto di essere finita nelle mani di una setta di uomini convinti dell'esistenza dei vampiri e pronti a tutto pur di ottenere un antico documento in grado di illustrare il macabro rituale necessario per la trasformazione. Un rituale a cui dovrà prendere parte anche Angela, come vittima sacrificale, se Chris non riuscirà a trovarla per tempo.

Il Vangelo di Nosferatu (un nome che sta a indicare proprio la parola vampiro, come spiegato nella nota finale dell'autore) è un thriller ad alta tensione. Una corsa contro il tempo per fermare la pazzia di una setta di fanatici convinti di poter diventare dei vampiri, guidati da un macabro personaggio che emana una strana puzza di carne putrefatta.

Canal Grande (Venezia)
James Becker, ignorando la letteratura vampiresca contemporanea, riscopre l'archetipo del vampiro e lo utilizza per creare un thriller avvincente dalle atmosfere horror-gotiche, macabro e pauroso al punto giusto (a tratti persino ripugnante).
La scelta di ambientare la storia a Venezia non è casuale, come illustrato dallo stesso autore nelle note finali, ma funzionale a rendere la storia ancora più tetra e misteriosa, grazie al fascino della città e della sua laguna.

Una scena del film Nosferatu il vampiro (1922)
Lo stile narrativo è veloce e scorrevole, grazie all'alternarsi di brevi capitoli attraverso i quali il lettore segue le vicende di Marietta, Chris e Angela. I personaggi sono ben delineati e hanno anche una discreta profondità psicologica. Inoltre Becker dimostra anche una certa padronanza della materia e passione verso la storia (non mancano infatti interessanti riferimenti alla storia veneziana e allo sviluppo del mito vampiresco nei secoli).
Il romanzo, dall'evidente taglio cinematografico, cattura il lettore e mantiene la giusta suspense fino all'epilogo, con numerosi colpi di scena (compreso quello nella parte finale che onestamente non mi aspettavo).

Una lettura leggera e avvincente, perfetta per il periodo, consigliata a tutti gli amanti del genere che sicuramente non rimarranno delusi.

L'AUTORE
James Becker ha fatto parte per oltre vent’anni della Fleet Air Arm, l’aviazione della Royal Navy. Ha partecipato alla guerra delle Falkland e ad altre operazioni in punti caldi del pianeta, dallo Yemen all’Irlanda del Nord, fino all’ex Unione Sovietica. Appassionato di storia antica e medievale, è autore di numerosi thriller, che saranno presto pubblicati in Italia dalla Newton Compton. Per saperne di più, www.james-becker.com.

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI