4 febbraio 2014

Mi si è fermato il cuore; 12 anni schiavo e altre novità Newton Compton in libreria dal 6 febbraio

Titolo: Mi si è fermato il cuore
Autore: Chamed
Editore: Newton Compton
Pagine: 220
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 9,90 €


La vita di Chamed è stata sfortunata. Ancora bambina, le viene diagnosticata una poliomielite incurabile. E invece, grazie al suo coraggio e alla forza del padre, riesce a guarire e camminare di nuovo. Ma la cattiva stella sotto cui è nata pare non volerla abbandonare: a soli quattordici anni perde i genitori in un incidente d’auto. Essere affidata a una zia coincide con l’inizio del suo incubo: odiata, disprezzata e maltrattata da chi invece dovrebbe amarla, Chamed tenta il suicidio e subito dopo viene internata in manicomio. La legge Basaglia non è ancora entrata in vigore, e la ragazza va incontro all’inferno vero e proprio: violenze, abusi e l’immancabile elettroshock.
Eppure, nonostante tutto, Chamed riesce a trovare il modo per denunciare i suoi aguzzini, grazie all’aiuto di un medico illuminato che la adotterà e le darà modo di ricominciare a vivere. Finché l’amore sembrerà illuminare la sua vita. Una storia vera, una testimonianza toccante sul dolore, sulla forza e il coraggio che sono in ognuno di noi.

Chamed è lo pseudonimo dietro al quale si cela la protagonista di Mi si è fermato il cuore. Che è il racconto vero della sua vita. Il libro, pubblicato nel 2012 da un altro editore, ha riscosso un notevole successo tra i lettori, occupando per molti mesi le classifiche dei libri più venduti sugli store.

Titolo: 12 anni schiavo
Autore:
Solomon Northup
Editore: Newton Compton
Pagine: 220
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 9,90 €


Solomon Northup, un uomo nato libero, fu rapito a Washington nel 1841, e fatto schiavo per dodici, interminabili anni. In queste memorie, pubblicate per la prima volta nel 1853, troviamo tutta la sua storia: mentre si trovava a Washington con due sconosciuti che gli avevano proposto un ingaggio come violinista, venne assalito nel cuore della notte, drogato, legato e trascinato al mercato degli schiavi. Lì fu subito minacciato: se avesse rivelato di essere nato libero, sarebbe stato ucciso. Iniziarono così dodici anni di schiavitù, di violenze, brutalità e sofferenze senza fine. Solomon capì che gli schiavi valevano meno del bestiame: potevano essere picchiati, costretti a lavori massacranti, potevano morire nella completa indifferenza. Lui stesso venne assalito con un’ascia, minacciato di morte, fu costretto a uccidere per salvarsi. Poté vivere sulla sua pelle una delle pagine più nere della storia d’America, la piaga nascosta dietro la splendente vetrina del Paese che cresceva e abbatteva ogni confine. Poi, al culmine della disperazione, Northup incontrò un bianco completamente diverso dagli altri. A lui Solomon affidò una lettera indirizzata a sua moglie e da quel momento tutto cambiò.

Solomon Northup, afroamericano, nacque libero all’inizio dell’Ottocento a Saratoga Springs, nello Stato di New York. Venne rapito nella città di Washington e venduto come schiavo. Cambiò diversi padroni e lavorò nelle piantagioni in Louisiana per 12 anni prima della sua liberazione. Il racconto autobiografico di quella drammatica esperienza è convogliato nel libro 12 anni schiavo, pubblicato nel 1853, diventato uno dei capisaldi della letteratura americana.

Dal romanzo il film di Steve McQueen con Chiwetel Ejiofor, Michael Fassbender, Benedict Cumberbatch, Paul Dano, Paul Giamatti e Brad Pitt, candidato a 9 Premi Oscar. Nelle sale dal 20 febbraio



Titolo: Una ragione per amare
Autore: Rebecca Donovan
Editore: Newton Compton
Pagine: 448
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 9,90 €

Emma Thomas è una studentessa modello e un’atleta prodigio. Ma è una ragazza taciturna e solitaria: non frequenta nessuno tranne la sua amica Sara, non va alle feste, non esce e non ha un fidanzato. E si copre bene per nascondere i lividi, per paura che qualcuno possa indovinare quello che succede tra le pareti domestiche. Mentre gli altri ragazzi della sua età si divertono spensieratamente, Emma conta in segreto i giorni che mancano al diploma, quando finalmente sarà libera di andare via di casa. Ma ecco che all’improvviso, senza averlo cercato o atteso, Emma incontra l’amore. Un amore intenso e travolgente che entra prepotentemente nella sua vita. E adesso nascondere il suo segreto non sarà più così facile.

Rebecca Donovan ha studiato all’Università del Missouri e vive con suo figlio in una cittadina del Massachusetts. Una ragione per amare è il primo libro della straordinaria trilogia Il nostro segreto universo, bestseller negli Stati Uniti. Clamoroso successo del self-publishing, è stata poi pubblicata in 25 Paesi. Per saperne di più: www.rebeccadonovan.com

Titolo: La promessa trilogy. La prova
Autore: Portia Da Costa
Editore: Newton Compton
Pagine: 384
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 5,00 €

Lizzie e John sono andati finalmente a vivere insieme, e nella loro nuova, lussuosa casa possono assaporare a pieno i piaceri di una passione travolgente. Sono felici, John ha chiesto a Lizzie di sposarlo e di entrare così a far parte della sua ricca e aristocratica famiglia. Ma c’è ancora qualcosa che sembra tormentarlo, e quando all’improvviso una vecchia fiamma ricompare dal suo oscuro passato, Lizzie si chiede se John sia disposto a voltare finalmente pagina… Desidera davvero iniziare una nuova vita con lei, o prima o poi è destinata a perderlo?
 
Portia Da Costa è una delle più note scrittrici di romanzi erotici a livello internazionale. Ha al suo attivo più di venti romanzi e cento racconti. Prima di dedicarsi alla scrittura, ha lavorato come bibliotecaria. Inglese, vive nello Yorkshire con suo marito. Il suo sito è www.portiadacosta.com. La Newton Compton ha già pubblicato i primi due volumi della trilogia La promessa: L’incontro e L'insegnamento.

PUOI ACQUISTARE I LIBRI QUI

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...