16 ottobre 2014

Recensione: THE ONE di Kiera Cass

Titolo: The One
Autore: Kiera Cass
Editore: Sperling & Kupfer
Pagine: 324
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 16,90 €


Recensione a cura di Marika Bovenzi

The One è il terzo volume della trilogia distopica di Kiera Cass edito in Italia da Sperling & Kupfer; capitolo finale tanto atteso per una delle saghe più vendute negli ultimi anni. La storia riprende esattamente la dove si era concluso il libro precedente, ossia The Elite. Maxon, principe ereditario della nazione di Illèa, cerca una principessa che possa regnare accanto a lui. La selezione avviene mediante un reality, al termine del quale il principe Maxon farà la sua scelta.

Varie sono le partecipanti, tra cui America Singer, colei che farà letteralmente perdere la testa al principe, ma che sarà divisa tra lui e una sua ex fiamma, Aspen. Il secondo volume della trilogia si conclude proprio con la richiesta di Maxon ad America di riconquistare la sua fiducia. Nel nuovo ed ultimo volume, le finaliste al reality ormai sono soltanto in quattro: America, Celeste, Kriss ed Elise. Il principe Maxon dal canto suo, anche se innamorato della signorina Singer, per non rischiare un suo rifiuto è costretto a costruirsi alternative, portando avanti la sua relazione con le altre concorrenti. Tra prove finali che metteranno a dura prova le partecipanti e litigi all’interno delle mura del castello, i ribelli scalpitano sempre di più per portare avanti i loro ideali. I rivoltosi sono divisi in due fazioni: la prima vuole abolire completamente la monarchia vigente; la seconda eliminare soltanto la divisione aristocratica in caste. Da un lato la lotta della monarchia per preservare il potere e dunque la discendenza al trono, dall’altro le insurrezioni locali contro una politica quasi tiranna del sovrano. Chi riuscirà a prevalere? Chi tra le ragazze si accaparrerà il bel principe? America riuscirà a scegliere definitivamente tra Maxon ed Aspen?

Questo nuovo volume, paradossalmente, è quello che possiamo definire più vicino all’etichetta che è stata assegnata alla trilogia, ossia distopica. I primi due volumi infatti erano basati principalmente sul reality e non davano molto peso alla rivolta di fondo, relegandola ai margini del paese come un contrasto che probabilmente non toccava direttamente i protagonisti. In The One invece, la rivolta tra le fazioni ribelli assume un ruolo quasi cardine, suscitando nel lettore una maggiore attenzione. I protagonisti dimostrano un diverso approccio alle situazioni in cui sono coinvolti e una maggiore maturità nelle decisioni da prendere. America, protagonista indiscussa, da semplice ragazza indecisa, inesperta e confusa, si trasforma in una donna capace di fare delle scelte sia in ambito politico che sentimentale. Maxon, da eterno innamorato pronto a morire per America, muta nella figura di un uomo degno del suo titolo, disposto a fare delle scelte forzate per il bene del paese. Le ragazze, rivali di America, tra cui Celeste, subiscono un completo stravolgimento psicologico, mettendo in luce la parte buona sopita in loro e oscurando il tormentato passato. Proprio a proposito di questo, personalmente non ho apprezzato molto il brusco cambiamento morale e psichico dei personaggi, che a tratti decisamente forzato.

Lo stile come sempre è semplice e fluido, e anche se la lettura sembra procedere lentamente, andando avanti con le pagine il ritmo cresce. Tuttavia la storia mi è parsa un po' banale, con un finale frettoloso e privo di spessore. Nel primo volume, The Selection, c’erano tutti gli elementi necessari per un mix esplosivo tra azione e storia d’amore; nel secondo, The Elite, la scrittrice ha preferito dare spazio ai sentimenti; nell’ultimo, The One, ha messo in luce quello che doveva essere il fulcro distopico. A conti fatti però, soltanto la storia d’amore tra America e Maxon, fatta di tira e molla, ha avuto un prologo ed un epilogo.

Dunque consiglio questa trilogia essenzialmente a chi non ha mai letto distopici e ha voglia di approcciarsi gradualmente al genere.

L'AUTRICE
KIERA CASS, autrice della serie The Selection, bestseller n.1 del New York Times, si è laureata alla Radford University e vive a Christiansburg, Virginia, con la famiglia. In tutta la sua vita ha baciato più o meno quattordici ragazzi: sfortunatamente, nessuno di loro era un principe.

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...