8 dicembre 2011

Recensione: IL MARCHIO DEL DIAVOLO di Glenn Cooper

Titolo: Il marchio del diavolo
Autore: Glenn Cooper
Editore: Nord
ISBN: 9788842916727
Pagine: 432
Anno di pubblicazione: 2011
Prezzo copertina: 19,60 €

DESCRIZIONE
Roma, 1139. Inquieto, un uomo alza gli occhi alla volta celeste. Seguendo le indicazioni dei suoi predecessori, è arrivato nella Città Eterna per assistere all’eclissi che mostrerà un allineamento astrale unico. All’ora stabilita, la luna a poco a poco si dissolve nell’oscurità, rivelando 112 stelle. È il segno che l’uomo aspettava: ancora 112 papi, poi, sulle rovine della Chiesa, sorgerà un nuovo mondo.
Roma, 2000. Incredula, una giovane archeologa fissa il cielo. Poche ore prima, il Vaticano le ha ordinato d’interrompere gli scavi nelle catacombe di San Callisto, mettendo così fine alla sua carriera accademica. E adesso lei giace sull’asfalto, in una pozza di sangue. Tuttavia, nell’istante in cui l’aggressore le ha conficcato il pugnale nel petto, Elisabetta ha notato un dettaglio agghiacciante. Un dettaglio impossibile da dimenticare.
Roma, oggi. Sconcertata, una suora studia i simboli astrologici tracciati sul muro. Ma quello non è il solo enigma custodito dall’antico colombario di San Callisto. Intorno a lei, infatti, ci sono decine di scheletri caratterizzati da un’anomalia inquietante: la stessa anomalia del sicario che, anni prima, aveva cercato di ucciderla. Decisa a far luce sul mistero, suor Elisabetta entra in possesso di un rarissimo esemplare del Dottor Faust di Marlowe e intuisce che quei versi sono il codice per svelare il cerchio diabolico che lega passato, presente e futuro. Perché il papa è morto, il conclave è alle porte e la profezia sta per compiersi…

BOOKTRAILER


RECENSIONE
Il marchio del diavolo è l'ultimo avvincente romanzo di Glenn Cooper, uscito solo ieri in libreria. 
La storia si sviluppa tra presente e passato; tra la Roma di oggi, la Roma di Nerone e l'Inghilterra di Elisabetta I.
Tutto ha inizio con una profezia nel 1139: centododici papi sino alla fine della chiesa e del mondo conosciuto.
A Roma, dopo la morte del papa, il penultimo secondo la profezia di Malachia, vengono avviati i lavori per il conclave. Intanto nelle Catacombe di San Callisto viene ritrovato un colombario contenente scheletri con una strana deformazione: la presenza di una coda.
Il Vaticano, tuttavia, in concomitanza con l'elezione del nuovo potefice decide di tacere la notizia e affida lo studio a suor Elisabetta, una ex archeologa già esperta del sito. Proprio la donna, diversi anni prima, era stata costretto ad interrompere gli scavi nell'area archeologica, prima della decisione di prendere i voti dopo essersi salvata per miracolo da un'aggressione, costata la vita al suo ragazzo. 
Il dettaglio inquietante che unisce le due vicende è proprio la coda; Elisabetta ricorda di aver notato la stessa anomalia nel corpo del suo aggressore.
Ma chi sono questi strani esseri? E perchè qualcuno ha cercato di ucciderla tanti anni prima?
Partendo da questi interrogativi suor Elisabetta inizierà ad indagare e scoprirà un'agghiacciante mistero: si tratta di Lemuri, essere umani con la coda; la loro unica "fede" è l'astrologia e il loro unico obiettivo il potere, la ricchezza, il dominio. Dalla notte dei tempi sono in lotta contro la chiesa cattolica per perseguire le vie del male; Balbillo, Nerone, Malachia, Marlowe, Francis Walsingham, Robert Cecil, John Dee, tutti lemuri che hanno combattuto la Chiesa. E ora è arrivato il momento di infliggere il colpo finale.
L'unica persona che può salvare la cristianità è proprio suor Elisabetta, ma per farlo dovrà decifrare l'enigma nascosto nelle pagine di un antico libro: Il Dottor Faust di Marlowe.

Provate ad unire i romanzi di Buticchi con quelli di Dan Brawn, i salti nel tempo del primo con i misteri e gli enigmi del secondo, ed il risultato sarà proprio Il marchio del diavolo.
La trama ricorda molto quella di Angeli e demoni, con la differenza che il male questa volta non ha il volto degli Illuminati, ma quello dei Lemuri
Il minimo comune denominatore è sempre lo stesso: l'odio per la chiesa e il desiderio di distruggerla.
Anche le cause sono differenti: non più la rivalità tra scienza e religione, ma tra bene e male, dove il concetto di "male" è strettamente connesso a valori materiali come la ricchezza e il potere.

Il romanzo mantiene un ritmo serrato dall'inizio alla fine ed è molto difficile chiudere il libro prima dell'epilogo. Il lettore segue la storia in un continuo sbalzo tra passato e presente, aspetto che rende ancora più appassionante il romanzo (caratteristica tipica di Buticchi).
Il linguaggio utilizzato è semplice ma non banale (merito anche di un'ottima traduzione).
I personaggi sono ben delineati, anche se presentato poche sfaccettature (è troppo evidente il binomio buoni-cattivi), e i dialoghi funzionano.
L'aspetto più bello, però, è l'intreccio narrativo: perfetto! E' evidente, in tal senso, un meticoloso lavoro di ricerca storica compiuto dall'autore, che riesce benissimo a far convivere le vicende storiche con gli aspetti fantastici del romanzo.
Nonostante la dicotomia bene-male, l'autore riesce ad evitare la trappola del moralismo e non risparmia critiche, nemmeno tanto velate, alla chiesa (soprattutto nel suo continuo tentativo di insabbiare ciò che può distogliere "l'attenzione" dei fedeli). 
L'aspetto che mi ha convinto di meno, invece, è il finale abbastanza scontato, nonostante il "colpo di scena" nelle ultimissime pagine. In tal senso avrei preferito qualche soluzione alternativa.

Per concludere un romanzo avvincente, ben scritto e meritevole di essere acquistato. Assolutamente da non perdere per gli amanti del genere.
A mio avviso un ottimo regalo di Natale!

L'AUTORE

Glenn Cooper è uno straordinario caso di self-made man. Dopo essersi laureato con il massimo dei voti in Archeologia a Harvard, ha scelto di conseguire un dottorato in Medicina. Oggi è presidente e amministratore delegato della più importante industria di biotecnologie del Massachusetts ma, a dimostrazione della sua versatilità, è anche sceneggiatore e produttore cinematografico. Grazie al clamoroso successo della Biblioteca dei Morti e del Libro delle Anime, si è subito imposto anche come autore di bestseller.

Sito internet:  http://www.glenncooper.it/