16 gennaio 2012

Recensione: LA MEZZANOTTE DEL SECOLO di Samuel Marolla

Titolo: La Mezzanotte del Secolo
Autore: Samuel Marolla
Editore: Edizioni XII
ISBN: 978-88-95733-32-6
Pagine: 320
Anno di pubblicazione: 2011
Prezzo copertina: 16,50 €

Milano è una città antica, più dell'impero romano e dei celti che l'hanno fondata, ma è anche moderna, multietnica.
Possono giungervi da lontano storie calde come un pugno di sabbia e taglienti come vento. Uomini armati di oscuri desideri, e di pistole.
Nella metropoli italiana più fioca e fredda, ma ammantata da uno straordinario fascino moderno e corrotto, si aggirano persone la cui determinazione vanifica la morte, persone rose dalla malattia, che non temono il male esteriore neppure se provvisto, dietro le labbra, di denti da caccia in quantità eccessiva, sbagliata.
Sopra Milano, in uno dei suoi strati superiori, volano esseri che pochi osano osservare e mai, comunque, avvicinerebbero; nelle ville abbandonate in periferia, prive di illuminazione elettrica, creature che vi dimorano da prima della luce.
C'è chi incontra i segreti della metropoli, chi cerca di sopravviverle, chi vuole occultarli e chi vuole annientarli.
Siete avvertiti: dopo la lettura di queste pagine vi ritroverete, attraversando certi quartieri, ad alzare il bavero e a camminare in fretta, chinando il capo, non solo nelle giornate di vento.

RECENSIONE
La mezzanotte del secolo è una raccolta di 9 racconti del genere horror-soprannaturale firmata dallo scrittore Samuel Marolla. Da qui la premessa che, personalmente, non amo molto i racconti anche se in questo caso non mi sono annoiato.
Marolla, risulta evidente, per i suoi racconti si è ispirato al maestro del genere, Lovecraft, e ha saputo, a mio avviso, ricreare a pieno quell’atmosfera inquietante che avvolge il lettore dall’inizio alla fine. 
Bello il ritratto di una Milano moderna, multietnica e allo stesso tempo antica, misteriosa, cupa, tenebrosa. Milano che non si limita a fare da sfondo alle storie ma diventa, a tratti, protagonista, quasi fosse una creatura viva. La metropoli e l’orrore che si annida ovunque, pronto ad emergere in qualsiasi momento.
Il merito più grande dello scrittore, tuttavia, è quello di riuscire a far convivere benissimo gli elementi della realtà con il soprannaturale, prendendo anche spunto dalla cronaca nera che, in questo caso, diventa nerissima. Ad esempio nel primo racconto, Tenebra al neon (uno dei miei preferiti), si introduce un tema delicato come quello della pedofilia attraverso la figura di demoni che prendono le sembianze di terrificanti vecchietti; in Insonnia il riferimento è al bullismo; in Assenza l’alienazione dal lavoro.
Proprio questo collegamento fa sì che il lettore, anche quello meno appassionato del genere fantasy, provi quella paura che solo un coinvolgimento della realtà può indurre attraverso la materializzazione degli incubi più temuti.
L’altro elemento che spicca dai racconti e quell’atmosfera apocalittica, da fine dei giorni, interpretabile anche come confine tra il mondo reale e quello fantastico, da cui proviene il nome della raccolta (La mezzanotte del secolo).
A livello stilistico l’autore utilizza un linguaggio elegante ma scorrevole che rende la lettura veloce e appassionante. 
Una nota di merito va anche alla casa editrice per la qualità dell’edizione; dall’impaginazione alla bellissima copertina curata da Jessica Angiulli e Lucio Mondini.

Per concludere una raccolta da consigliare agli appassionati della letteratura di genere che, a mio avviso, non rimarranno delusi.

BOOKTRAILER




L'AUTORE 
Samuel Marolla è nato e vive a Milano e ha trentaquattro anni. Diplomato in sceneggiatura presso la Scuola del Fumetto di Milano, si occupa di narrativa di genere e di fumetto avventuroso.
Collabora dal 2007 con Edizioni XII, ed è presente con propri racconti ne L'Altalena (2008), Archetipi (2009), e Carnevale (2010).
La raccolta di racconti horror Malarazza, pubblicata con Mondadori, lo consacra come una delle nuove grandi firme del panorama italiano.
In ambito fumettistico è sceneggiatore per Sergio Bonelli Editore.
Sito: http://www.samuelmarolla.com/