venerdì 11 luglio 2014

Recensione: ORIZZONTE DI FUOCO di James Rollins e Grant Blackwood

Titolo: Orizzonte di fuoco
Autore: James Rollins, Grant Blackwood
Editore: Nord
Pagine: 468
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 18,60 €


Vladivostok, Russia. Tucker Wayne, un ex militare che ora lavora in proprio, dopo aver salvato la vita ad un magnate russo viene reclutato dalla Sigma Force per prelevare dal suo laboratorio in Siberia il dottor Abram Bukolov, scienziato di fama mondiale nonché leader dell'industria farmaceutica russa, e scortarlo fuori dal Paese. Insieme al suo fedele amico Kane, un eccezionale cane da guerra, Tucker si mette in viaggio per raggiungere la città di Perm, ma ben presto scopre che qualcuno vuole eliminarlo.

Il Cremlino di Kazan' (Russia)

Il generale Kharzin infatti, uomo senza scrupoli, vuole mettere le mani sulla scoperta scientifica di Bukolov, per trasformarla in una devastante arma biologica. Ma di cosa si tratta? Costretto a fuggire da soldati ben addestrati e pronti a tutti, Tucker sarà costretto ad utilizzare tutte le sue risorse per aiutare il dottore, la misteriosa figlia Anya e il suo aiutante Utkin a lasciare il Paese, senza sapere che la missione è solo all'inizio...
Dalla fredda e inospitale Siberia al caldo insopportabile del deserto del Namib, il nuovo romanzo di James Rollins tiene incollato il lettore dalle prime pagine fino all'epilogo.

Monti Groot Karas (Namibia)
I personaggi sono abbastanza stereotipati, ma lo strano connubio tra Tucker e Kane dona un tocco di originalità alla storia. A livello tematico, anche se la teoria scientifica alla base del romanzo (che non voglio svelarvi per ovvi motivi) risulta interessante, l'arma biologica utilizzata per distruggere il mondo non rappresenta certo una novità. Tuttavia la vera anima del romanzo è costituita dai continui colpi di scena, dal ritmo serrato, dalle adrenaliche scene d'azione e dal fascino di paesaggi "estremi".

Elementi che rendono il nuovo libro di Rollins appetibile per tutti gli amanti del genere. Una sicurezza per chi cerca un romanzo avvincente da leggere in spiaggia! Consigliato.

L'AUTORE
James Rollins è stato per vari anni un apprezzato veterinario ma, a un certo punto della sua vita, ha deciso di anteporre al lavoro le sue tre grandi passioni: la speleologia, le immersioni subacquee e, soprattutto, la scrittura. Fin dal suo esordio, si è segnalato come una delle voci più nuove e convincenti nel campo del romanzo d’avventura; grazie a La mappa di pietra, L’ordine del sole nero, Il marchio di Giuda e La città sepolta, ha raggiunto un meritatissimo successo di pubblico e di critica. Vive a Sacramento, California.

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
L’ANGOLINO