15 novembre 2015

Recensione: IL GRANDE LIBRO DEL NATALE. Un compendio per conoscere i diversi aspetti della festa più attesa dell'anno

Titolo: Il grande libro del Natale
Autore: AA.VV.
Editore: Yume
Pagine: 192
Anno di pubblicazione: 2015
Prezzo copertina: 19,00 €

Il Natale è senza dubbio la festa più importante e sentita dell'anno. Per festeggiarlo nel migliore dei modi, Yume Edizioni propone ai lettori Il grande libro del Natale, in cui cerca di spiegare l'origine della feste e dei suoi simboli, e allo stesso tempo di coglierne lo spirito attraverso poesie, preghiere, racconti e leggende. Nei primi tre capitoli si tenta di ricostruire una storia del Natale partendo dall'etimologia della parola, che non assume un significato univoco ma varia a seconda della lingua. Segue un breve
excursus sull'origine della festa, in bilico tra storia e mitologia, e sulla scelta della data rappresentativa del 25 dicembre. Un quadro da cui emerge la commistione di elementi pagani e religiosi: dalla festa per la nascita del Sole, alle Calende, ai Saturnali, fino alla nascita di Gesù.

Successivamente l'attenzione si sposta sui simboli della festa: Babbo Natale, il presepe, l'albero, il ceppo e i doni. Anche in questo caso utilizzando un approccio storiografico che inevitabilmente finisce per intrecciarsi con la leggenda. Nella seconda parte invece si cerca di penetrare il significato più autentico della festa attraverso una raccolta di poesie, filastrocche, preghiere, racconti, fiabe e leggende. Una raccolta che comprendere grandi autori e scrittori meno noti che dal XIX secolo si sono cimentanti con il Natale per raccontarne gli aspetti positivi, come la magia, l'amore, la solidarietà e la natura miracolosa, ma anche quelli negativi, come l'avarizia, l'indifferenza e soprattutto la nuova dimensione consumistica. Tra i racconti più belli: La festa di Natale di Carlo Collodi, Martin di Lev Tolstoj, Il dono di Natale di Grazia Deledda.

Nonostante il libro non presenti una trattazione completa dell'argomento, né da un punto di vista storiografico né da quello letterario, per il quale è meglio rivolgersi ad altre pubblicazioni, e nonostante qualche refuso di troppo, Il grande libro di Natale può risultare utile per chi vuole approcciarsi in modo semplice alla festa, soprattutto per i bambini. In tal senso, il libro può essere utilizzato anche dagli insegnanti della scuola primaria come agile strumento didattico per trattare il Natale in classe.

Un libro che consiglio di abbinare con un classico del periodo natalizio: La vita è meravigliosa, diretto nel 1946 dal grande regista Frank Capra. La storia di George Bailey, un uomo buono che nella sua vita ha sempre aiutato tutti, salvo poi vedersi sbattere la porta in faccia nel momento del bisogno. Disperato pensa di suicidarsi, ma la divina provvidenza viene in suo soccorso...


PUOI ACQUISTARE LIBRO E DVD QUI

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...