8 maggio 2014

Recensione: ALABAMA MONROE - UNA STORIA D'AMORE (2012). Al cinema dall'8 maggio

Elise (Veerle Baetens) è una tatuatrice; Didier (Johan Heldenbergh) musicista e cantante di musica bluegrass. Quando si incontrano è amore a prima vista e poco dopo Elise rimane incinta. Ma quando il frutto del loro amore, Maybelle, prima si ammala e poi muore di leucemia a soli sette anni, il rapporto tra Elise e Didier si scontra con le difficoltà a superare il dolore della perdita....

Alabama Monroe, candidato all'Oscar per il miglior film straniero, rappresenta uno straordinario esempio di come raccontare in modo realistico non solo una storia d'amore, ma la vita stessa, che spesso ci pone di fronte a sfide difficili da sostenere. In tal senso l'intensa ed espressiva prova attoriale dei due protagonisti, Johan Heldenbergh e Veerle Baetens, contribuisce a rendere la visione ancora più realistica ed emozionante.

Felix van Groeningen, talentuoso regista belga, racconta la storia attraverso continui salti temporali, scanditi dal ritmo di una struggente ballata bluegrass. Il regista, dunque, pone in continua relazione l'amore e il dolore, due facce della stessa medaglia: la vita. Un melodramma dolce e duro allo stesso tempo, che invita a riflettere sull'importanza dell'amore e sull'imprevedibilità della vita.

Un film commovente che tiene incollato lo spettatore dall'inizio alla fine. Assolutamente da non perdere!

DATA USCITA: 08 maggio 2014
GENERE: Drammatico, Sentimentale, Musicale
ANNO: 2012
REGIA: Felix van Groeningen
SCENEGGIATURA: Charlotte Vandermeersch
ATTORI: Johan Heldenbergh, Veerle Baetens, Nell Cattrysse, Geert Van Rampelberg, Nils De Caster, Robbie Cleiren, Bert Huysentruyt, Jan Bijvoet
FOTOGRAFIA: Ruben Impens
MONTAGGIO: Nico Leunen
MUSICHE: Bjorn Eriksson
PRODUZIONE: Menuet Producties, Topkapi Films
DISTRIBUZIONE: Satine Film
PAESE: Belgio

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...