sabato 7 novembre 2015

Recensione: L'AMANTE DEL RE SOLE. MADAME DE MONTESPAN di Michel de Decker

Titolo: L'amante del Re Sole. Madame de Montespan
Autore: Michel de Decker
Editore: Mursia
Pagine: 186
Anno di pubblicazione: 2015
Prezzo copertina: 15,00 €


Recensione a cura di Marika Bovenzi

L’amante del Re Sole. Madame de Montespan è il nuovo romanzo storico di Michel de Decker. La biografia di una delle donne più potenti della corte francese del XVII secolo che ammaliò Luigi XIV. La storia si apre dagli albori, a partire dalla nascita e dall’infanzia agiata e felice di Françoise-Athénaïs de Rochechouart de Mortemart, marchesa de Montespan. Quest’ultima nasce il 5 ottobre 1640 e viene battezzata nello stesso giorno al Castello di Lussac-les-Châteaux.

Françoise-Athénaïs de Rochechouart
Grazie ai genitori, Gabriel de Rochechouart Duca de Mortemart, Principe di Tonnay-Charente, e Diane de Grandseigne (il cui sangue era il risultato di molteplici famiglie antiche e nobiliari francesi), Françoise-Athénaïs all'età di vent'anni diviene una damigella d'onore della cognata del re, la Principessa Enrichetta Anna d'Inghilterra. Nel 1663 sposa Louis Henri de Pardaillan de Gondrin, Marchese de Montespan, nonostante la reticenza di Luigi XIV, che non vede di buon occhio il matrimonio a causa delle differenze di rango sociale tra lei (figlia di un duca di corte, quindi cugino del re) e un Montespan (non sufficientemente titolato a corte). Ben presto però, nel 1666, Madame de Montespan cerca di divenire amante del Re Sole al posto di Louise de La Vallière, usando la sua intelligenza e il suo fascino. Athénaïs dà al sovrano ben otto figli, tutti legittimati. Per circa un decennio diventa la stella della corte francese tra seduzione, intrighi e giochi di potere, fin quando, accusata di stregoneria, viene sottoposta a dei processi. Nel 1691, avendo perso il favore del re, Madame de Montespan si ritira nel convento delle Filles de Saint-Joseph, in rue Saint-Dominique a Parigi. Muore il 27 maggio 1707 all'età di sessantacinque anni, mentre attraversa le acque al Bourbon-l'Archambault per cercare di guarire da una malattia.

L’ambientazione è descritta accuratamente: dalla campagna francese con ricche ville circondate da giardini lussuosi ai castelli costruiti nelle valli; dalla sfarzosa reggia di Versailles (capolavoro dell’arte barocca e rococò) al Louvre (antica residenza reale). Dalle parole dello scrittore trapela la bellezza e la sfavillante prosperità del regno solare. Protagonista indiscussa di questa biografia minuziosa è ovviamente Athénaïs de Montespan. Donna bellissima, carismatica e colta, abile cronachista, sempre al corrente degli ultimi avvenimenti politici. Un animo tanto regale e nobile quanto possessivo. Saint-Simon nelle sue Mémoires riporta che: “appena arrivata a palazzo divenne il centro della corte, dei piaceri, della fortuna, della speranza, e del terrore dei ministri e dei generali di guerra.

Luigi XIV e Madame de Montespan
Un'altra figura tanto emblematica quanto prestigiosa è il sovrano. Personaggio arrogante, altezzoso e a tratti pretenzioso in pubblico, si rivela gentile e premuroso in privato. Un re passato alla storia per vizi, capricci, sfarzo e politiche estreme, viene presentato come un uomo con pregi e difetti, passioni e delusioni. Un altro personaggio di grande rilievo è Madame de Maintenon, la morganatica marchesa, moglie di re Luigi XIV. Inizialmente animatrice del salotto letterario e mondano, diviene dapprima governante dei figli illegittimi del re e di Madame de Montespan, e in seguito amante del sovrano. Lo stile è ricercato ed elegante e a tratti presenta degli arcaismi tipici della Francia Settecentesca. Madame de Montespan viene definita dall’autore “nonna d’Europa” poiché da sempre viene ritenuta l'antenata di varie casate reali in Europa, tra cui quelle di Spagna, Italia, Bulgaria e Portogallo.

Un libro esaustivo e completo arricchito da curiosità, documenti storici reali e ritratti dell’epoca. Consigliato agli appassionati di storia francese Settecentesca, ma anche a chi è curioso di conoscere la vita di una delle donne più influenti della storia.

La figura di Madame de Montespan è presente nel film "Le regole del caos", diretto da Alan Rickman con Kate Winslet, Alan Rickman, Matthias Schoenaerts, Helen McCrory, Stanley Tucci, Jennifer Ehle (che interpreta proprio l'amante del Re Sole). Uscito da pochi mesi nelle sale, Le regole del caos è un film che vi consiglio di non perdere.


PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI 

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
L’ANGOLINO