1 settembre 2017

Recensione: Cleopatra. L'ultima regina d'Egitto, di Christian Jacq

Titolo: Cleopatra. L'ultima regina d'Egitto
Autore: Christian Jacq
Editore: Tre60
Pagine:
333
Anno di pubblicazione: 2017

Prezzo copertina: 9,90 €


Recensione a cura di Marika Bovenzi

Cleopatra. L’ultima regina d’Egitto è il secondo ed ultimo volume della saga di Christian Jacq dedicata a due delle straordinarie donne dell’antico Egitto. Mentre in Nefertiti. La regina del sole ci narra le vicende di una sovrana che in una società guidata dalla follia si è fatta strada salvando un re e una nazione dall’oblio; in questo nuovo romanzo ci racconta non solo le vicende pubbliche di Cleopatra, ma anche la vita privata: passioni, timori, obiettivi, ambizioni, abilità politiche; e ancora l’ardore, la volontà e la determinazione di
guidare un Paese con una cultura millenaria alle spalle.

mykukula.tumblr.com
Per la regina, la lotta alla sopravvivenza ha inizio con la morte di suo padre Tolomeo XII: da un lato vuole ristorare l’antico splendore ad ogni costo; dall’altro si ritrova a fare i conti con un fratello capriccioso e debole, una sorella gelosa, funzionari di corte corrotti, ufficiali senza scrupoli e una popolazione spaccata in due. Tutti intorno a lei le suggeriscono di fuggire lontano da Alessandria, di abbandonare le pretese al trono e di sottomettersi alla volontà dei gretti. Ma Cleopatra non è una donna facile, e il suo temperamento non le permette di piegarsi ed accettare le imposizioni di una società maschilista. Inoltre, come se non bastasse, Roma -la più grande potenza del tempo- rappresenta un nemico mortale che potrebbe schiacciare il suo Paese e stringerlo in una morsa di sangue e guerra senza fine. È a questo punto che la sua astuzia prevale su tutti i piani politici del tempo: Cleopatra decide di utilizzare la sua bellezza ed il suo fascino per domare i nemici: diventa l’amante di Giulio Cesare e dà alla luce Cesarione, un figlio da riconoscere come legittimo faraone d’Egitto. Ma la sorte non è amica di Cleopatra: dopo la morte di Cesare, la sua vita, quella del figlio, e il suo trono sono di nuovo in pericolo. Ricominciano le fughe, le alleanze pericolose e il costante timore di essere assassinati, fino a quando all’orizzonte non comparirà il suo più grande amore e veleno: Marco Antonio.

Christian Jacq si conferma ancora una volta un grande scrittore, capace di emozionare il lettore attraverso la storia romanzata di grandi figure dell’antico Egitto. Il suo stile accattivante e il linguaggio diretto fanno si che la lettura risulti fluida e piacevole, nonostante sia pregna di tecnicismi egiziani. L’autore si preoccupa di descrivere al lettore più il lato umano della regina che quello pubblico, sottolineando come una donna della sua portata non sia stata subdola, meschina, arrivista o spietata, ma al contrario, guidata dalle sue emozioni, dall’amore verso la sua terra e da un senso patriottico, abbia donato se stessa, il suo intelletto e il suo cuore per la salvezza della sua gente.

Un romanzo assolutamente magnifico che consiglio agli appassionati delle terre calde d’Egitto e a chi ha voglia di saperne di più su una donna che ha combattuto per i suoi ideali.

L'AUTORE
Christian Jacq ha raggiunto il successo mondiale con Il romanzo di Ramses, una saga pubblicata in 29 Paesi che ha battuto ogni record di vendita. Un caso editoriale straordinario, nato dalla sua passione per l’Antico Egitto, dai suoi studi di archeologia e dalla sua strepitosa vena narrativa. Tutti elementi che caratterizzano anche questa nuova saga, che ha come protagonista Setna, uno dei figli di Ramses, e che ha di nuovo scalato le classifiche internazionali. 

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI