23 marzo 2013

Recensione: ANGER di Isabel Abedi

Titolo: Anger
Autore: Isabel Abedi
Editore: Corbaccio
Pagine: 324
Anno di pubblicazione: 2013
Prezzo copertina: 16,40 €


Quint Tempelhoff, affermato regista, per il suo prossimo film decide di portare all'estremo il concetto di reality confinando per tre settimana su un'isola deserta, al largo di Rio de Janeiro, dodici ragazzi di età compresa fra sedici e diciannove anni. Un'isola dotata di un circuito di videosorveglianza che il regista vuole sfruttare per riprendere di nascosto i dodici giovani ragazzi, che partecipano per motivi differenti, ognuno con il proprio sogno o segreto da custodire. Tra di essi c'è Vera, nome fasullo scelto per l'isola, una ragazza dal passato misterioso che il lettore riesce solo ad intuire. E poi ci sono Elfe, Moon, Pearl, Krys, Darling, Alpha, Milky, Neander, Joker e infine Solo, di cui Vera finirà per innamorarsi.

Una volta giunti nell'isola, tuttavia, i ragazzi scopriranno di dover partecipare ad un gioco inquietante: undici di essi saranno le vittime e uno solo l'assassino. Quest'ultimo dovrà catturare, entro le tre settimane e senza farsi scoprire, tutte e undici le vittime, prendendole per il polso e accompagnandole in un posto segreto. Le vittime, a loro volta, per vincere dovranno cercare di non farsi catturare. Nessuna forma di violenza è tollerata. 
Eppure quando Joker viene trovato sfracellato sugli scogli e una ragazza sparisce nel nulla, i ragazzi saranno costretti a fare i conti con un'amara verità: qualcuno sta muovendo i fili di un gioco pericoloso, che mette a rischio la loro stessa vita. Ma di chi si tratta? E perchè il regista non è intervenuto per bloccare il progetto cinematografico?

Anger, secondo romanzo edito in Italia della scrittrice Isabel Abedi, è un thriller psicologico ben congeniato. La prima parte è piuttosto lenta perchè l'autrice cerca, riuscendoci, di  fornire al lettore una caratterizzazione psicologica dei personaggi e in particolare di Vera, la protagonista principale del romanzo. Allo stesso tempo, però, è brava a suscitare nel lettore anche una certa attesa e inquietudine, sia per l'ambiguità di certi personaggi e sia per un gioco che appare sempre meno chiaro.
Nella seconda parte, quindi, la tensione narrativa sale e i colpi di scena si susseguono incessanti, fino a culminare in un epilogo amaro e sorprendente.

In un crescendo di ritmo, paura e suspense, l'autrice riesce a tenere il lettore incollato al libro, con uno stile di scrittura raffinato e scorrevole, e il risultato finale è più che soddisfacente. Un romanzo che, a mio avviso, si presterebbe benissimo ad una trasposizione cinematografica, e chissà che qualcuno non ci abbia già pensato!
Per tutto questo consiglio Anger a tutti gli amanti del genere che, sono sicuro, non rimarranno delusi. 
   
L'AUTRICE
Isabel Abedi è nata nel 1967 e ha lavorato in pubblicità per tredici anni. Nel frattempo ha cominciato a pubblicare i libri per ragazzi che l’hanno resa celebre. Con il romanzo Whisper è stata segnalata in Germania per il Juvenile Book Award del 2006 e con Isola è entrata nella bestseller list dello Spiegel. Corbaccio ha pubblicato con successo Sono nel tuo sogno (anche in edizione TEA). Isabel Abedi vive ad Amburgo con la famiglia.

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI