25 marzo 2013

Recensione: LA MADRE (2013)

Victoria e Lilly vengono rapite dal padre che, dopo aver ucciso un collega e la moglie, vuole far fuori anche loro, ma sarà l'intervento di un'entità oscura ad evitare il peggio.
Dopo cinque anni dalla loro scomparsa, lo zio Lucas (Nikolaj Coster-Waldau) continua ancora a cercarle e finalmente riesce nel suo intento. Victoria e Lilly, infatti, sono misteriosamente sopravvissute in una casa nel bosco senza l'aiuto di nessuno. Le due bambine, ridotte in uno stato primitivo e selvaggio, vengono affidate alle cure del Dr. Dreyfuss (Daniel Kash), che arriva a diagnosticare un disturbo della personalità per spiegare la presenza di madre, una misteriosa entità che nessuno riesce a vedere (a parte le bambine).
Per continuare a seguire il caso, il Dr. Dreyfuss decide di aiutare Lucas e la sua compagna, Annabel (Jessica Chastain), ad ottenere la custodia delle bambine, fornendo loro una nuova casa.
Il tentativo di ricreare una vita normale, tuttavia, viene ostacolato proprio da madre, di cui anche Annabel inizierà ad avvertire la presenza. Ma di cosa si tratta esattamente? E perchè continua a tormentare le bambine?


La madre, diretto dal giovane regista argentino Andres Muschietti, è una ghost story classicheggiante, nei modi e negli elementi principali, che si muove in perfetto equilibrio tra horror e thriller paranormale. Il regista inoltre è bravo nella creazione di un clima angoscioso e misterioso che contribuisce a mantenere vivo l'interesse dello spettatore fino all'epilogo.
A livello grafico l'atmosfera cupa, dark, rappresenta un punto di forza, ma l'immagine di "madre" non convince a pieno e, soprattutto nel finale, diventa quasi grottesca.
A livello recitativo, invece, oltre alla conferma di Jessica Chastain come una delle migliori attrici del momento, risulta convincente la prova delle due bambine, che riescono ad essere particolarmente credibili.

Un film, dunque, che pur non essendo particolarmente originale, nella trama e nello sviluppo, complessivamente funziona abbastanza bene e, a mio avviso, merita l'attenzione degli appassionati del genere.

USCITA CINEMA:
GENERE: Horror, Thriller
REGIA: Andres Muschietti
SCENEGGIATURA: Neil Cross, Andres Muschietti, Barbara Muschietti
ATTORI: Jessica Chastain, Nikolaj Coster-Waldau, Megan Charpentier, Isabelle Nélisse, Daniel Kash, Javier Botet, Jane Moffat, Julia Chantrey
FOTOGRAFIA: Antonio Riestra
MONTAGGIO: Michele Conroy
MUSICHE: Fernando Velázquez
PRODUZIONE: Toma 78, De Milo
DISTRIBUZIONE: Universal Pictures
PAESE: Spagna, USA 2013
DURATA: 100 Min
FORMATO: Colore
VISTO CENSURA: VM14