18 aprile 2013

L'AMORE E' UN DIFETTO MERAVIGLIOSO di Graeme Simsion, la recensione in anteprima

Titolo: L'amore è un difetto meraviglioso
Autore: Graeme Simsion
Editore: Longanesi
Pagine: 304 

Anno di pubblicazione: 2013  
Prezzo: 14,90 €

Recensione a cura di Beatrice Pagan
 

Graeme Simsion è riuscito a trovare la formula perfetta per offrire il mix giusto di umorismo, intelligenza e romanticismo. Il suo romanzo L'amore è un difetto meraviglioso è uno dei libri più divertenti pubblicati negli ultimi anni. Senza alcun dubbio la trama è piuttosto prevedibile, ma il percorso verso l'epilogo è ricco di sorprese, battute taglienti e momenti ironici. Particolarmente consigliata a tutti i fans di The Big Bang Theory, la storia soddisfa pienamente chi è alla ricerca di un'opera che parla d'amore, ma in modo garbato e anticonvenzionale.

Don Tillman è un professore di genetica all'università di Melbourne. Fin da ragazzino ha capito di essere diverso dai suoi coetanei e ha trovato il modo di sfruttare i suoi punti di forza diventando esperto in arti marziali e coltivando la sua passione per la scienza. La sua vita è organizzata in ogni minimo dettaglio e non cerca in nessun modo di adeguarsi agli altri, accettando senza difficoltà di aver stretto solo un paio di legami d'amicizia. Quando una sua anziana vicina dichiara che sarebbe un ottimo marito, Don inizia a pensare a un possibile "progetto moglie" e l'idea si concretizza con un lungo questionario da sottoporre alle candidate, nonostante il suo amico Gene, che nel suo studio ha una carta geografica in cui segna l'origine delle sue tante conquiste, e sua moglie Claudia lo considerino troppo selettivo. I tentativi di Don infatti sembrano destinati a fallire, fino a quando bussa al suo studio la barista Rosie. La ragazza non possiede nessuno dei requisiti che potrebbero fare di lei la moglie perfetta ma, dopo una cena improvvisata sul balcone, infrangendo più di una regola di Don, il genetista decide di aiutarla a cercare il suo padre biologico, colpito dalla sua intelligenza e bellezza.

Graeme Simsion aveva inizialmente scritto la prima bozza di L'amore è un difetto meraviglioso come sceneggiatura destinata al cinema e dai dialoghi esilaranti e incalzanti, la qualità delle descrizioni, si capisce subito che sarebbe una commedia con tutte le carte in regola per il successo. Don è un personaggio a suo modo unico: pur dicendo cose piuttosto sgradevoli e senza filtri riesce a suscitare una simpatia immediata. Lo scrittore ha compiuto un lavoro veramente ottimo nel riuscire a gestire tanti potenziali difetti umani nel migliore dei modi, trasmettendo inoltre il messaggio che essere diversi non significa essere anormali. Le sue interazioni con gli altri, dall'iniziale scena in gelateria all'apprendimento rapido dei manuali per fare il perfetto cocktail e non solo, riescono a risultare realistiche e surreali al tempo stesso. Rosie, inoltre, non incarna nessuno degli stereotipi spesso utilizzati per delineare un'eroina romantica: ha carattere, sa affrontare con ironia le situazioni più assurde e accettare se stessa e gli altri per ciò che sono, senza provare a cambiare chi ama. Questo aspetto è uno degli elementi più apprezzabili del romanzo, che sottolinea come l'amore non è mai tale se non si è in grado di apprezzare anche i difetti ed essere disposti a correre il rischio uscendo dalle proprie sicurezze.

Il feeling inaspettato tra i due protagonisti attraversa senza difficoltà la pagina ed è convincente, in grado di strappare tante risate. Simsion non ha nemmeno sottovalutato l'importanza dei personaggi secondari e Gene e Claudia sanno equilibrare quasi alla perfezione le personalità dei due protagonisti.

L'amore è un difetto meraviglioso è pieno di ritmo e humour senza volgarità. L'autore ha curato ogni dettaglio e il risultato è evidente: le descrizioni di situazioni e ambienti suscitano immagini vivide, permettendo di sentirsi partecipi di quanto accade nel romanzo, e probabilmente contribuiranno anche a innalzare le visite al Museo di storia naturale di New York! Per chi ama le storie d'amore oneste e intelligenti Graeme Simsion ha firmato il libro pressoché perfetto.

L'AUTORE
GRAEME SIMSION, australiano, è uno sceneggiatore cinematografico al suo esordio nella narrativa. Ancora prima della pubblicazione, ha vinto un prestigioso premio in patria, il Victorian Premier’s Literary Awards. I diritti di traduzione del suo romanzo sono stati venduti, fino ad ora, in oltre 30 Paesi. È stato effettivamente il romanzo più conteso alla Fiera di Francoforte 2012. L’autore ha un suo profilo facebook, Graeme Simsion; un blog, graemesimsion.com; e un account twitter, @GraemeSimsion. Anche Don Tillman, il suo strepitoso personaggio, ha un suo account twitter: @ProfDonTillman. 


PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI