28 gennaio 2014

Recensione: BELLE & SEBASTIEN (2012). Nelle sale dal 30 gennaio

Durante la seconda guerra mondiale, il piccolo Sébastien (Félix Bossuet) vive in un piccolo villaggio dei Pirenei accudito dal burbero César (Tchéky Karyo) e dalla giovane Angélina (Margaux Chatelier), coltivando la speranza di poter riabbracciare presto la mamma, in realtà morta da tempo. Proprio insieme a César, Sébastien partecipa alla caccia della "bestia", il gigantesco cane ritenuto responsabile della morte di alcune pecore. Ma quando si imbatte nell'animale, Sébastien rimane colpito dalla sua dolcezza e quell'incontro inaspettato finisce per trasformarsi in una profonda amicizia, tanto che il bambino farà di tutto per proteggere Belle dagli uomini che vogliono ucciderla. Mentre nel frattempo i tedeschi stringono la morsa per catturare gli uomini che favoriscono la fuga in Svizzera di alcuni ebrei attraverso le montagne.

Belle & Sebastien, basato sull'omonima serie televisiva animata giapponese e sulla raccolta di novelle francesi di Cécile Aubry, rientra in quel filotto di film sull'amicizia tra uomo e animale in cui la trama spesso finisce in second'ordine rispetto al messaggio. Una caratteristica che riguarda anche il film di Nicolas Vanier, in cui le ingenuità della storia vengono controbilanciate da una fotografia magnetica e dalla capacità di scaldare il cuore degli spettatori. La forza del film infatti è tutta racchiusa nelle potenza delle immagini, talmente belle da mozzare il fiato. Così come risultano affascinanti le scene di vita quotidiana di una realtà rurale quasi poetica nella sua naturalezza e spontaneità, visioni di un passato che oggi stentiamo a riconoscere.

Senza dimenticare, però, il fulcro della storia ovvero l'amicizia tra il cane e il bambino, che ci ricorda ancora una volta come spesso l'uomo possa risultare il peggiore delle bestie. In quest'ottica si inserisce anche la persecuzione degli ebrei, che tuttavia risulta l'aspetto meno riuscito, perchè affrontato in modo troppo banale e superficiale. Un film, dunque, da vedere come una favola, capace di scaldare il cuore e far sognare con paesaggi d'incanto.

DATA USCITA: 30 gennaio 2014
GENERE: Family
ANNO: 2012
REGIA: Nicolas Vanier
SCENEGGIATURA: Nicolas Vanier
ATTORI: Félix Bossuet, Tchéky Karyo, Margaux Chatelier, Dimitri Storoge, Mehdi, Urbain Cancelier,
FOTOGRAFIA: Eric Guichard
PRODUZIONE: Radar Films, Epithète Films
DISTRIBUZIONE: Notorious Pictures
PAESE: Francia
DURATA: 98 Min

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...