3 gennaio 2014

Recensione: UN BOSS IN SALOTTO (2014)

Cristina (Paola Cortellesi) vive in un piccolo paese del Nord tra le montagne con il marito Michele (Luca Argentero) e i due figli Vittorio e Fortuna. Cristina, che da tempo ha rimosso le sue origini napoletane, si impegna per costruire una famiglia perfetta, spingendo tutti i componenti della stessa, anche contro la loro volontà, ad ottenere il massimo. Quando però nella sua vita ripiomba il fratello, Ciro (Rocco Papaleo), che deve scontare gli arresti domiciliari fino al processo in cui è imputato come camorrista, la donna piano piano vede crollare ogni certezza, mentre all'improvviso tutti in paese diventano più generosi con la famiglia.

Se il buongiorno si vede dal mattino.... Il 2014 del cinema italiano assomiglia tanto a quello appena trascorso.

Si parte neanche a dirlo con una commedia, l'ultima "fatica" di Luca Miniero, regista di Benvenuti al Sud e Benvenuti al Nord. E proprio prendendo spunto da questi due film, Miniero torna a proporre l'eterno scontro tra Nord e Sud, tra il freddo e il caldo, la montagna e il mare, enfatizzando le differenze linguistiche, gastronomiche e culturali. L'incontro/scontro tra Carmela, pronta a rinnegare le proprie radici cambiando persino il nome, e il fratello Ciro, che al contrario fa di quell'esasperata meridionalità il suo marchio di fabbrica. Il tutto costruito con il solito intento di dimostrare che "tutto il mondo è paese" e che, luoghi comuni a parte, siamo tutti uguali, con i nostri pregi e i nostri difetti.

Uno spunto decisamente poco originale per un film privo di qualsiasi idea interessante, piatto, senza ritmo, prevedibile dal primo minuto fino all'epilogo, in cui gli attori, esageratamente caricaturali, perdono qualsiasi barlume di credibilità e, soprattutto, faticano a strappare qualche timido sorriso allo spettatore, a parte qualche battuta del solito Papaleo.

Una commedia banale che non solo risulta contenutisticamente vuota, ma non riesce nemmeno nell'intento primario di far divertire lo spettatore. Un film dunque tranquillamente evitabile, che inaugura nel peggiore dei modi il nuovo anno cinematografico italiano!

USCITA CINEMA:
GENERE: Commedia
REGIA: Luca Miniero
SCENEGGIATURA: Luca Miniero
ATTORI: Rocco Papaleo, Paola Cortellesi, Luca Argentero, Angela Finocchiaro, Marco Marzocca, Ale, Franz
FOTOGRAFIA: Federico Angelucci
MONTAGGIO: Valentina Mariani
MUSICHE: Umberto Scipione
PRODUZIONE: Cattleya in collaborazione con Warner Bros Entertainment Italy con il sostegno di BLS–Film Fund & Commission dell’Alto Adige.
DISTRIBUZIONE: Warner Bros. Pictures Italia
PAESE: Italia 2014
DURATA: 90 Min
FORMATO: Colore

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...