19 febbraio 2014

Recensione: POMPEI (2014). Nelle sale dal 20 febbraio

79 d.C.. Milo (Kit Harington) ha perso tutta la sua famiglia da bambino, sterminata dall'esercito romano. Catturato e reso schiavo, Milo è diventanto un abile gladiatore nelle province romane, soprannominato "il celta" per le sue origini. E proprio grazie alla sua abilità nell'arena, il ragazzo viene condotto a Pompei per sfidare l'indiscusso campione (Adewale Akinnuoye-Agbaje). A Pompei sta tornando anche Cassia (Emily Browning), figlia del ricco architetto Lucretius (Jared Harris), per sfuggire alla corte insistente di un potente senatore romano (Kiefer Sutherland), a sua volta intenzionato a non mollare la presa. A poche ore dall'eruzione del Vesuvio, il destino unirà le loro vite...

Il nuovo film di Paul W.S. Anderson esce a meno di tre mesi di distanza dall'ottimo documentario su Pompei propotto dal British Museum, che racconta la vita dei suoi abitanti al momento della devastante eruzione del 79 d.C..

Al centro della storia troviamo il solito amore impossibile tra uno schiavo, bello e buono, e una coraggiosa nobildonna, pronta a sfidare le convinzioni sociali pur di non piegarsi al suo tragico destino, in questo caso rappresentato da un corrotto senatore romano; mentre solo sullo sfondo si sviluppa la vera tragedia, quella del Vesuvio, destinata a stravolgere la vita di tutti. La trama banale e prevedibile non solo rende il film poco appassionante, ma finisce per incidere negativamente sulla credibilità dello stesso, soprattutto nel finale; infatti anche l'eruzione, la parte più interessante del film, viene parzialmente rovinata dal potrarsi eccessivo dello scontro fra i due contendenti, più impeganti a sfidarsi che a salvare la pelle!

La sceneggiatura, dunque, finisce per inficiare il buon lavoro fatto con la computer grafica per la ricostruzione della città di Pompei, e sugli effetti speciali utilizzati per l'eruzione, resa ancora più spettacolare dall'uso del 3D. Un aspetto questo che poteva essere sfruttato meglio, svincolandosi dal "microcosmo" del triangolo amoroso e puntando maggiormente sulla dimensione epica della vicenda.

Detto questo, il film di Anderson si lascia comunque guardare e regala alcune scene spettacolari da gustare in 3D. Per gli amanti del genere può rappresentare un'opzione, anche se onestamente al cinema, questa settimana, esce decisamente di meglio!

DATA USCITA: 20 febbraio 2014
GENERE: Azione, Drammatico, Avventura
ANNO: 2014
REGIA: Paul W.S. Anderson
SCENEGGIATURA: Janet Scott Batchler, Lee Batchler, Michael Robert Johnson
ATTORI: Emily Browning, Kit Harington, Jessica Lucas, Carrie-Anne Moss, Kiefer Sutherland, Paz Vega, Jared Harris, Adewale Akinnuoye-Agbaje, Sasha Roiz, Currie Graham, Ben Lewis, Joe Pingue
FOTOGRAFIA: Glen MacPherson
PRODUZIONE: Constantin Film Produktion, Don Carmody Productions, FilmDistrict
DISTRIBUZIONE: 01 Distribution
PAESE: Germania, USA
DURATA: 102 Min

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...