lunedì 26 maggio 2014

Recensione: DOM HEMINGWAY (2014). Al cinema dal 29 maggio

Dom Hemingway (Jude Law), ladro alcolizzato e cocainomane, dopo aver scontato dodici anni di prigione è pronto a prendersi una lauta ricompensa per aver tenuto la bocca chiusa e, di conseguenza, rinunciato alla moglie (nel frattempo morta di cancro) e all'amata figlia Evelyn (Emilia Clarke). Per questo insieme all'amico Dickie (Richard E. Grant) si reca nel sud della Francia dal suo vecchio capo, Mr. Fontaine (Demian Bichir). Tuttavia dopo una notte di baraonda terminata con un incidente stradale, Mr. Fontaine muore e Paolina (Madalina Ghenea), la sua ragazza, fugge con i soldi di Dom. Disperato e malridotto, l'uomo prova a riavvicinare la figlia, abbandonata dodici anni prima, ma anche quest'ultima, arrabbiata con lui, non vuole più vederlo. Abbandonato da tutti, Dom è costretto a chiedere aiuto a Lester, giovane boss locale, per riprendere l'attività...

Dom Hemingway, diretto da Richard Shepard, regista della serie tv Criminal Minds, racconta una storia drammatica dai risvolti grotteschi che suscita emozioni contrastanti nello spettatore. Jude Law infatti, in una delle sue interpretazioni più convincenti, dà vita ad un personaggio talmente strampalato che invece di suscitare sdegno, per i suoi comportamenti profondamente amorali, genere simpatia e compassione, difronte al suo status di perdente cronico condannato a vivere, da solo, una vita di rimorsi. Ma se Jude Law regala una prova attoriale da numero uno, gli altri componenti del cast non sono da meno, a partire da Richard E. Grant.

Dom Hemingway, dunque, è un film politicamente scorretto e decisamente volgare che tuttavia anche nelle scene più "cruente" riesce a strappare un sorriso allo spettatore; in parte per l'humour tipicamente britannico e in parte per il clima surreale che avvolge l'intera narrazione. Gli episodi in cui è suddivisa la storia trovano coerenza e unità nel percorso autodistruttivo del protagonista, che riesce sempre a mandare tutto a puttane. Motivo per cui il film è pregno di colpi di scena, si lascia guardare e rimane imprevedibile fino all'epilogo.

Un film originale, coinvolgente e divertente, che probabilmente sarà ricordato soprattutto per l'interpretazione di Jude Law. Consigliato.

DATA USCITA: 29 maggio 2014
GENERE: Commedia, Drammatico, Poliziesco
ANNO: 2014
REGIA: Richard Shepard
SCENEGGIATURA: Richard Shepard
ATTORI: Jude Law, Richard E. Grant, Demian Bichir, Emilia Clarke, Jordan A. Nash, Jumayn Hunter, Madalina Ghenea, Kerry Condon, Nathan Stewart-Jarrett
FOTOGRAFIA: Giles Nuttgens
MONTAGGIO: Dana Congdon
MUSICHE: Rolfe Kent
PRODUZIONE: Recorded Picture Company, BBC Films, Isle of Man Film, Pinewood Studios
DISTRIBUZIONE: 20th Century Fox
PAESE: Gran Bretagna

1 commento:

  1. Ero curiosissima di vederlo, peccato che lo abbiano subito tolto dalle sale nei miei dintorni! Spero di riprenderlo al più presto appena uscirà il dvd!

    Passa da me se ti va :)
    http://myindiepoptaste.blogspot.it/

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
L’ANGOLINO