31 maggio 2014

Robert Crais; Sylvia Day; Sophie Kinsella e altre novità Mondadori in libreria dal 3 giugno

Titolo: Deserto di sangue 
Autore: Robert Crais
Editore: Mondadori
Pagine: 360
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 17,00 €


Krista, la figlia di Nita Morales è scomparsa. Per questo la donna decide di rivolgersi a Elvis Cole, "il miglior detective del mondo", anche se, in effetti, non è davvero preoccupata. In cuor suo è convinta che la figlia sia fuggita con il suo ragazzo, Jack, che lei considera un buono a nulla, e che il rapimento e la successiva richiesta di riscatto di appena cinquecento dollari non siano altro che una messa in scena per finanziarsi una fuga d'amore. Ma Nita si sbaglia. Krista e Jack sono stati catturati dai bajadores, banditi che operano sul confine tra la California e il Messico, specializzati in attacchi ad altre bande, rubando droga e armi.
Ma la loro attività principale è sequestrare i cittadini messicani che tentano di introdursi illegalmente negli Stati Uniti, promettendo alle famiglie che li rilasceranno in cambio di denaro. Chi non può permettersi di pagare non vedrà mai più i propri cari. Elvis Cole e Joe Pike riescono a risalire al luogo in cui Krista e Jack sono stati rapiti. Temono il peggio, e non sanno che la situazione sta per precipitare. Anche Cole viene rapito, e tocca a Joe Pike mettersi sulle sue tracce, attraverso il mondo duro e terribile dei trafficanti di esseri umani, per ritrovare il suo socio e amico. Ma potrebbe essere già troppo tardi.

Robert Crais, nato in Louisiana, si è dedicato alla carriera di scrittore dopo gli studi di ingegneria. Dal 1976 ha lavorato come sceneggiatore a Hollywood per serie di telefilm di grande successo come "Quincy", "Miami Vice" e "L.A. Law - Avvocati a Los Angeles". Tra i suoi romanzi pubblicati da Mondadori, L'ostaggio (2002), L'ultimo detective (2003), L.A. Tattoo (2005), Countdown (2007), L'angelo custode (2008), Attraverso il fuoco (2009) e La prima regola (2012).. L'autore vive a Los Angeles.

Titolo: Begli amici!
Autore:
Madeleine Wickham  
Editore: Mondadori
Pagine: 300
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 19,00 €


È una splendida e calda domenica di maggio e come tutti gli anni i Delaney aprono i cancelli della loro bella casa di campagna e invitano tutto il villaggio per una nuotata in piscina. È un appuntamento da non perdere e tra i partecipanti c'è Louise, con le figlie Amelia e Katie, che non intende rinunciare alla festa anche se suo marito Barnaby, da cui si è da poco separata, le lancia sguardi risentiti: quello infatti avrebbe dovuto essere il suo giorno con le bambine. Louise, però, non ha intenzione di lasciarsi turbare. In fondo che colpa ne ha lei se Amelia e Katie preferiscono giocare in piscina piuttosto che pescare con il padre? Mentre le figlie sguazzano felici in acqua, Louise prende il sole beata, persa nei pensieri rivolti al suo nuovo amore, Cassian, un giovane avvocato affascinante e molto, molto ambizioso. La giornata scorre tranquilla finché dalla piscina provengono un gran trambusto e grida di allarme: c'è stato un grave incidente e la festa si trasforma in un vero e proprio incubo. All'improvviso Louise si ritrova al centro di recriminazioni, gelosie, invidie e cattiverie, travolta da un gioco di potere più grande di lei. In breve tempo, l'intero villaggio viene coinvolto in un dramma familiare senza esclusione di colpi.

Madeleine Wickham è il vero nome di Sophie Kinsella. Come La signora dei funerali (2008), La compagna di scuola (2010), Vacanze in villa (2011), Una ragazza da sposare (2012) e A che gioco giochiamo (2013), pubblicati da Mondadori, questo romanzo è stato scritto dall'autrice prima di diventare famosa in tutto il mondo con la formidabile serie di "I love shopping". 

Titolo: Un amore al mirtillo
Autore:
Mary Simses
Editore: Mondadori
Pagine: 300
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 16,00 €


Quando Ruth, la sua adorata nonna, le chie­de di realizzare il suo ultimo desiderio prima di morire, Ellen Branford, giovane avvocato in carriera di New York, non esita un solo istante ad accettare e si mette subito in viaggio per esaudirlo: deve recapitare una lettera di Ruth al suo primo amore nella cittadina di Beacon, nel Maine, patria dei campi di mirtilli. Il giorno del suo arrivo, Ellen cade in acqua mentre sta facendo delle foto su un pontile e viene salvata da Roy, un affascinante sconosciuto che lei, presa dall'enfasi del momento, ringrazia baciandolo con passione. Il giorno dopo, la foto del bacio è sulle pagine di tutti i quotidiani del posto ed Ellen diventa una piccola celebrità locale. Lei, che tra l'altro è a un passo dal matrimonio con Hayden, un giovane di ottima famiglia, non sa che pesci pigliare, e tutte le sue certezze e la sua vita preordinata cominciano a vacillare. La gentilezza degli abitanti del luogo, i ritmi piacevoli della provincia e il delizioso cibo le fanno ben presto dimenticare la vita fatta di apparenze che conduceva a New York. Quando Hayden si presenta a Beacon, Ellen non può più mentire a se stessa e deve affrontare l'attrazione sempre più forte che prova per Roy e capire cosa vuole veramente per sé. Hayden o Roy? New York o Beacon? La risposta è tutta in un irresistibile muffin ai mirtilli.

Mary Simses ha trascorso la maggior parte della sua vita nel New England, dove ha frequentato il college e la facoltà di legge. Vive nel Sud della Florida con il marito, avvocato come lei, e la figlia.

Titolo: Sette anni di peccato
Autore:
Sylvia Day
Editore: Mondadori
Pagine: 276
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 14,90 €


Più grande è la resistenza...

Alla vigilia del suo matrimonio, Lady Jessica Sheffield si ritrova ad assistere a una scena immorale e peccaminosa che nessuna ragazza innocente come lei avrebbe mai potuto immaginare. Sorpresa, ma anche stranamente eccitata, decide di non rivelare la condotta scandalosa di Alistair Caulfield e di avviarsi verso il destino che era stato disegnato per lei. Ma dopo anni di matrimonio sereno e senza complicazioni, Jessica si accorge che l'immagine di Alistair è rimasta intatta, impressa a fuoco nella sua mente, e continua ad alimentare i sogni più illeciti.

... più dolce sarà la ricompensa.

Alistair si allontanò il prima possibile da quell'innocente debuttante che aveva il fuoco della passione negli occhi e fuggì nelle Indie Occidentali. Ora è un commerciante di successo e ha molto poco in comune con il libertino che lei conobbe un tempo. Rimasta vedova, Jessica si imbarca sulla nave di Alistair ma si accorgerà ben presto che il desiderio messo a tacere negli ultimi sette anni tornerà, impetuoso, a impadronirsi di lei e li consumerà entrambi...

Sylvia Day numero 1 nella classifica del "New York Times" e dei bestseller internazionali, è autrice di oltre venti romanzi pluripremiati e tradotti in più di quaranta paesi. È stata candidata come miglior autrice del 2013 dal sito Goodreads. I diritti televisivi della serie "Crossfire", la più amata dalle sue lettrici, sono stati opzionati da Lionsgate. Visitate le pagine dell'autrice.

Titolo: Omicidi in pausa pranzo
Autore:
Viola Veloce
Editore: Mondadori
Pagine: 240
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 14,00 €


Francesca Zanardelli sta per affrontare il solito pomeriggio in ufficio. È davanti allo specchio del bagno, con in mano lo spazzolino da denti, quando intravede due piedi sbucare da sotto la porta del w.c. Per terra c'è il cadavere di Marinella Sereni, la sua insopportabile compagna di scrivania! Qualcuno l'ha strozzata con una corda bianca, rimasta ancora intorno al collo, per poi ricomporre perfettamente il cadavere, come se fosse già pronto per entrare nella bara. E lo strano delitto è avvenuto... mentre tutti erano in pausa pranzo. Francesca diventa così la principale testimone nelle indagini sulla morte della collega, affidate alla procura di Milano. Ma il killer è stato bravissimo a non lasciare tracce. L'assassino potrebbe essere chiunque: un altro impiegato oppure uno sconosciuto entrato dalle finestre aperte al piano terra. Il caso suscita un incredibile clamore mediatico e la paura diventa una compagna di vita dei trecento dipendenti dell'Azienda Omicidi, come la chiamano i giornalisti. I colleghi cominciano addirittura a sospettarsi tra loro, mentre la vita privata di Francesca va a rotoli. Il fidanzato l'ha lasciata il giorno prima delle nozze con duecentoventitré regali da restituire, e i suoi genitori vorrebbero che si licenziasse perché hanno paura che l'assassino possa uccidere anche lei. Ma Francesca non vuole perdere il lavoro: sa che il posto fisso è un privilegio da non abbandonare. Preferisce rischiare la pelle pur di continuare a "portare a casa lo stipendio" e non finire in un'agenzia interinale per precari, come capita alla generazione di trentacinquenni alla quale appartiene. E mentre le cotolette di plastica in pausa pranzo si susseguono identiche ogni giorno, la procura di Milano non riesce a scoprire chi sia l'assassino, nel frattempo divenuto un vero serial killer, bravissimo tutte le volte a non lasciare tracce sulla scena del crimine...

Viola Veloce è una vera impiegata milanese che ha deciso di usare uno pseudonimo sulla Rete. Questa è la biografia pubblicata sul suo blog: «Detesto quelli che ti raccontano tutto: com'erano simpatici i nonni, come sono ancora cattivi la mamma e il papà, e gli orribili o meravigliosi - scegliete voi - ricordi delle vacanze di quando erano bambini. Ma le "due note bio" ci vogliono sempre. Ecco le mie: donna, impiegata, single di ritorno, figlio alle medie. Punto. Quando torno a casa la sera, dopo l'ufficio, metto un po' a posto, cucino qualcosa, infilo i piatti sporchi in lavapiatti, e poi faccio i compiti con mio figlio. Studiamo l'impero carolingio, le figure retoriche, i settori produttivi della Calabria: quella specie di macedonia confusa che sono i nuovi programmi delle medie. Poi, quando abbiamo finito, mi attacco al pc. Dove vado alle undici di sera, a Milano? E il ragazzino, lo lascio da solo? Certo che no. Basta, non ho altro da dichiarare».

PUOI ACQUISTARE I LIBRI QUI

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...