mercoledì 23 luglio 2014

Recensione: L'ESTATE DEI SEGRETI PERDUTI di Emily Lockhart

Titolo: L'estate dei segreti perduti
Autore:
Emily Lockhart  
Editore: De Agostini
Pagine: 316
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 14,90 €


Recensione a cura di Marika Bovenzi

L’Estate dei Segreti Perduti di Emily Lockhart è uno young adult con sfumature paranormal e thriller. Un romanzo che incarna a pieno il detto: "mai fidarsi delle apparenze". La storia è incentrata su Cady e sulla sua famiglia: i Sinclair. Ogni anno si riuniscono per passare le vacanze a Beechwood, una piccola isola privata, e dietro l'apparenza di persone ricche, belle, educate, si consumano forti litigi alimentati dall'invidia reciproca e dalla voglia di emergere.

Cady appartiene insieme ai suoi cugini al gruppo dei Bugiardi, a primo impatto inscindibili e invulnerabili. Sarà l’unica però a capire che la sua famiglia è tutta una montatura. Durante il suo quindicesimo compleanno infatti accade qualcosa di strano: un grave incidente le cui conseguenze si ripercuoteranno su Cady stessa. Lei non ricorda nulla, la sua mente sembra aver ''dimenticato'' appositamente ciò che successo, forse per paura o forse per lo shock subito. Tuttavia due anni dopo, facendo ritorno sull'isola, riesce a venire a capo di questo enigma, scoprendo che molte delle cose che dava per scontate in realtà non lo sono, e la memoria comincia a ritornare fornendole indizi importanti riguardo il grave incidente.

I personaggi di questo romanzo sono straordinariamente inconsueti ed eccezionali. Non sono scontati come potrebbero apparire dalle etichette di ricchi e belli, ma appaiono imprevedibili, ognuno con un ruolo preciso all’interno della storia. Tutti interpretano la loro parte, ma nessuno è più importante dell’altro. Gli scenari e le ambientazioni sono relativi alla ricchezza narrata; un’isola privata e tutte le bellezze che può contare un paradiso come Beechwood. Il romanzo si apre con un lungo incipit; un'introduzione che dura quasi tre capitoli in cui Cady descrive il suo mondo. La rottura di quell’idillio quasi utopico non avviene in modo palese, non c’è una scena in particolare da cui comincia la discesa verso pagine oscure e misteriose, ma accade in modo rapido, essenziale, quasi l'autrice volesse negare al lettore momenti di respiro in cui fare il punto della situazione.

Lo stile è tagliente, incisivo; la scrittrice sottolinea ogni dettaglio con maestria senza però eccedere nelle descrizioni. Lascia ai lettori libertà di immaginazione per poi divertirsi a contraddirli e sconvolgerli. Le tematiche di fondo sono trattate con estrema delicatezza: l'adolescenza e i suoi mille problemi; il lato oscuro dei rapporti familiari; la realtà dietro l'apparenza; l'invidia; il crimine. Aspetti che ritroviamo nella quotidianità di ogni essere umano.

Un libro per tutte le stagioni, perfetto per chi desidera una lettura leggera, avvincente e allo stesso tempo capace di far riflettere.

L'AUTRICE
EMILY LOCKHART è autrice di quattro libri per young adult di straordinario successo, tradotti in dieci lingue e molto amati dalla critica; inoltre è stata finalista al national Book Award, il più prestigioso premio letterario americano. Al momento insegna scrittura creativa alla Hamline University.

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
L’ANGOLINO