mercoledì 27 maggio 2015

Brevissime opinioni su alcuni film nelle sale

Uscito nelle sale il 16 aprile, Mia madre, diretto da Nanni Moretti con una straordinaria Margherita Buy, è un film assolutamente da non perdere. Si tratta di una storia drammatica in cui il regista racconta la sofferenza emotiva, il disorientamento e il forte senso di disagio di un figlio (lo stesso Moretti nella realtà) costretto a dire addio alla mamma. Un film toccante che affronta in modo intimo e delicato una tematica universale come la perdita di un genitore.

Sempre sul tema della perdita un film molto bello è Cake, interpretato da una sorprendente Jennifer Aniston, probabilmente nella migliore prova della sua carriera. La storia di una donna, Claire Simmons, che precipita verso un abisso di sesso, alcol e droghe per sopportare il dolore fisico alla schiena, ma soprattutto quello interiore per la scomparsa prematura del figlio. Un film sul difficile percorso di elaborazione del lutto da parte di una madre, che non riesce ad accettare la scomparsa del figlio. Un film duro e allo stesso tempo commovente, che pone in risalto, come detto, le grandi potenzialità di Jennifer Aniston.

Se invece preferite una struggente storia d'amore è ancora nelle sale Sarà il mio tipo?, un film francese che affronta con ironia e intelligenza l'incontro tra due mondi differenti: quello di un giovane professore di filosofia e quello di una parrucchiera divorziata con figlio a carico. Un film che ha il grande merito di non cadere nei luoghi comuni, riuscendo a porre in evidenza i molteplici modi di concepire l'amore, determinati in questo caso dalle differenze sociali e culturali dei due protagonisti.

Se amate l'azione le proposte nelle sale sono tante. E' ancora disponibile Run all night - Una notte per sopravvivere con Liam Neeson, Ed Harris e Vincent D'Onofrio; la storia di un killer professionista, Jimmy Conlon (Liam Neeson), che in cerca di redenzione fa di tutto per salvare la vita del figlio, Mike, dalla vendetta del suo capo e amico Shawn Maguire (Ed Harris), che al contrario vuole vendicare la morte del proprio figlio. Un film d'azione teso, avvincente, che pone in risalto le doti della star Liam Neeson.

Sempre di ex killer professionisti e vendetta parla The Gunman, tratto dal romanzo Posizione di tiro di Jean-Patrick Manchette, e interpretato da Sean Penn, Javier Bardem, Jasmine Trinca e Ray Winstone. Meno convincente del precedente, il nuovo film di Pierre Morel presenta diversi buchi nella trama e non riesce a coinvolgere a pieno lo spettatore. Un film da non perdere invece è Mad Max - Fury Road, che segna il grande ritorno di George Miller. Interpretato dalla strana coppia Tom Hardy-Charlize Teron, il film propone una realtà futuristica in cui la Terra è un immenso deserto in cui si vive in un perenne stato di guerra. Max (Tom Hardy), un fuggitivo dal passato tormentato, viene catturato dagli uomini del tiranno Immortan Joe, che deve il suo potere al monopolio sull'acqua. Ma quando l'imperatrice Furiosa (Charlize Teron) fugge dal palazzo, portando con sé le schiave e concubine di Immortan, Max si ritrova coinvolto nella fuga e dovrà scegliere se continuare a scappare o provare a credere in un futuro diverso... Un film teso, veloce, adrenalinico, visivamente coinvolgente e ricco d'azione, capace di accontentare tutto i fan del genere.

Per chi invece cerca qualcosa di più soft, sempre a tema fantascientifico, la Walt Disney propone nelle sale Tomorrowland - Il mondo di domani, interpretato da George Clooney, in cui la Terra rischia l'estinzione e solo grandi sognatori possono salvarla da una fine certa. Un film ben fatto, leggero e divertente, con un messaggio chiaro ed esplicito che non lascia spazio ad altre interpretazioni. Da vedere per passare una serata piacevole in compagnia di tutta la famiglia.

Evitabile invece il film che esce domani nelle sale, San Andreas, interpretato dal gigante Dwayne Johnson e da Paul Giamatti. Si tratta di un film catastrofico in cui la protagonista è, appunto, la faglia di Sant'Andreas, che all'improvviso decide di muoversi generando una serie di terremoti mai visti prima, a cui si aggiunge un potente tsunami. E tra grattacieli che cadono come foglie in autunno, ponti che si sgretolano e acqua che travolge tutto e tutti, non può mancare il classico eroe divorziato pronto a sfidare l'ira della natura per salvare la propria famiglia. Una storia prevedibile e visivamente eccessiva, che produce come unico effetto quello di far ridere lo spettatore.

Infine se siete fan del genere horror è nelle sale The Lazarus Effect, la storia di un gruppo di scienziati che, nel tentativo di mettere a punto un siero in grado di resuscitare i morti, finiscono per trasformare la dottoressa Zoe (Olivia Wilde) in un essere dalle facoltà mentali avanzate che non sono in grado di controllare... Un film tutt'altro che indimenticabile, in cui la sceneggiatura presenti diversi buchi e le scene d'azione non risultano particolarmente convincenti. Da vedere solo se non si hanno grandi aspettative.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
L’ANGOLINO