26 ottobre 2015

Naufragio (Clive Cussler); Gli invisibili (Mirella Serri) e altre novità in libreria dal 29 ottobre

Titolo: Naufragio
Autore: Clive Cussler, Graham Brown
Editore: Longanesi
Pagine: 400
Anno di pubblicazione: 2015 

Prezzo copertina: 18,60 €


Il capo delle missioni speciali della Numa, Kurt Austin, è ancora una volta pronto a intervenire per aiutare chi rischia la vita in mare, anche a costo di rischiare la propria pelle. Durante i soccorsi a una barca in avaria qualcosa va storto e Kurt viene ferito gravemente. Quando si riprende, i suoi ricordi sono confusi e frammentari. Ha visto davvero annegare un suo vecchio amico insieme ai figli, o lo yacht era vuoto quando ci è salito a bordo? Kurt non riesce a ricordare, ma è più che determinato a saperne di più.
Insieme all’inseparabile braccio destro Joe Zavala, comincia un’indagine serrata che lo porterà nel mondo oscuro e pericoloso della criminalità informatica, tra scienziati in fuga e incidenti molto sospetti, fino ad arrivare a scoprire una sinistra organizzazione dedita al traffico di esseri umani. Ma questa è solo la punta dell’iceberg delle scoperte terribili che lo attendono, in una incredibile avventura da Monaco alla Corea del Nord, alle coste frastagliate del Madagascar.

Clive Cussler (classe 1931) è uno dei rari scrittori che intrecciano mirabilmente vita e fiction. La sua carriera accademica fu interrotta prematuramente dalla decisione di arruolarsi nell’aviazione durante la Guerra di Corea. Qui lavorò come meccanico aeronautico e ingegnere di volo nel Military Air Transport Service, cominciando a collezionare le avventure che poi sarebbero state la forza ispiratrice dei suoi libri. Conclusasi questa esperienza militare, Clive Cussler divenne copywriter e direttore creativo di diverse agenzie e sceneggiatore. La sua naturale inclinazione all’avventura, però, si risvegliò: nel 1978 fondò la NUMA, the National Underwater and Marine Agency, un’associazione no-profit finanziata in gran parte dai ricavati della vendita dei suoi libri, specializzata nel recupero e nella conservazione di relitti marini connotati da grande interesse storico. È ispirandosi alle sue imprese e alla sua esperienza di cacciatore di emozioni, che è diventato un maestro dell’avventura, i cui numerosi romanzi sono tutti bestseller mondiali. Nel 1997, la State University di New York gli ha conferito una laurea in Lettere per riconoscere il valore letterario dei suoi romanzi. Vive attualmente tra l’Arizona e il Colorado, dove ha costruito il suo museo-garage, in cui sono esposte più di un centinaio di automobili d’epoca. Longanesi ha in catalogo la serie di grande successo dedicata a Dirk Pitt, gli Oregon Files, la serie di Isaac Bell e la serie dei coniugi Fargo. 

Titolo: Gli invisibili. I prigionieri segreti di Hitler in Italia
Autore:
Mirella Serri
Editore: Longanesi
Pagine: 220
Anno di pubblicazione: 2015 

Prezzo copertina: 16,40 €


Nell’aprile del 1945 alcuni pullman stracarichi si fermano all’entrata del paesino di Villabassa, in Sudtirolo. Ne scende un gruppo di 139 detenuti, tra cui donne e bambini. Tra loro alcuni dei più noti volti della storia d’Europa: l’ex cancelliere austriaco Kurt von Schuschnigg, con la moglie e la figlia; il generale greco Alexandros Papagos; l’ex presidente della Banca centrale tedesca, Hjalmar Schacht; l’ex primo ministro francese Léon Blum; il famoso industriale Fritz Thyssen; il nipote del ministro degli esteri dell’Urss, Molotov; il generale Sante Garibaldi; Fey von Hassel e molti altri familiari degli attentatori tedeschi del Führer: sono i cosiddetti “prigionieri d’onore”, confinati per anni in maniera segretissima in vari lager del Reich, che comprendevano anche il figlio di Stalin morto prima della deportazione a Villabassa. Himmler, il potente ministro dell’Interno e capo delle SS, e Kaltenbrunner, responsabile dei Servizi Segreti tedeschi, vorrebbero farsene scudo in previsione della sconfitta. Questo libro ripercorre la loro avventurosa storia, le ragioni che li hanno condotti nei lager e le loro terribili peripezie per approdare in Sudtirolo. Ma ricostruisce anche le vicende fino a oggi mai raccontate dell’intreccio che porta detenuti ebrei e antifascisti a trovarsi a fianco di altri prigionieri che nel recente passato hanno fatto parte della schiera dei “carnefici” agli ordini di Hitler o di Mussolini: come il capo della polizia di Salò Tamburini, o come Filippo d’Assia, la cui moglie, la principessa Mafalda di Savoia, sarà la vittima sacrificale di oscure trame.

Mirella Serri insegna Giornalismo e letteratura all’Università La Sapienza di Roma. Collabora con La Stampa e Sette-Corriere della Sera. Tra i suoi libri: I redenti. Gli intellettuali che vissero due volte. 1938-1948 (2005), I profeti disarmati. 1945-1948. La guerra tra le due sinistre (2008). Longanesi ha pubblicato: Sorvegliati speciali (2012) e Un amore partigiano (2014). 

Titolo: Il gatto che arrestava i malviventi e altre storie
Autore:
Detlef Bluhm
Editore: Corbaccio
Pagine: 160
Anno di pubblicazione: 2015 

Prezzo copertina: 12,90 €


Un gatto randagio aiuta a catturare un criminale latitante super-ricercato; una gatta astuta si prende gioco della morte; un micetto attento diventa testimone di un efferato delitto e un cavallo da corsa supera tutti i record grazie alla sua amica felina… Detlef Bluhm, autore di «Impronte di gatto», racconta delle storie molto particolari su animali molto particolari. I suoi eroi a quattro zampe riservano infinite sorprese a dimostrazione che: «l’uomo di giudizio impara dai gatti».

Dopo aver interrotto gli studi universitari in Teologia, Detlef Bluhm ha lavorato nel settore dell’editoria, come libraio e come editore. Direttore dell’Associazione dei librai e editori di Berlino, è presidente del Literaturhaus di Berlino. Ha scritto diversi saggi di storia culturale, in particolare di alcune città tedesche e molti libri sui gatti fra cui, pubblicati in Italia da Corbaccio con successo, «Impronte di gatto», «Tutto quello che vorreste sapere sui gatti» e «La gatta che amava le acciughe».

Titolo: Il custode della luce
Autore:
Anita Nair
Editore: Guanda
Pagine: 432
Anno di pubblicazione: 2015 

Prezzo copertina: 13,00 €


Nell’India del XVII secolo vive e commercia Idris, mercante somalo ed «eterno viaggiatore alla ricerca dei confini della terra e dell’uomo». Arrivato nel Malabar in occasione dei festeggiamenti in onore dello zamorin, nel grande tumulto di quei giorni incontra Kandavar, un ragazzino di nove anni, e capisce subito che è il figlio che non sapeva di avere, frutto di una fugace relazione proibita. Idris vuole imparare a conoscere Kandavar e provare a insegnargli quello che sa, nel tentativo di sottrarlo al destino della sua casta, quello di diventare un guerriero suicida. Ma soffocare la propria natura è impossibile, e Idris deve imbarcarsi di nuovo, questa volta insieme a Kandavar – senza però rivelargli di essere suo padre –, per un lungo viaggio costellato di luoghi e persone che segneranno il loro futuro. L’incontro con Thilothamma, una donna fiera e libera come lui, fa scoprire a Idris per la prima volta il desiderio di fermarsi…

Anita Nair vive a Bangalore, in India. Il suo primo libro è la raccolta di racconti Il satiro della sotterranea. Nel 2011 ha pubblicato il suo primo romanzo, Un uomo migliore, che ha ottenuto un notevole successo di critica e di pubblico. Nel 2002, Cuccette per signora, il suo secondo romanzo, si è imposto come uno dei maggiori best seller internazionali. Guanda ha in catalogo: L’arte di dimenticare, Un uomo migliore, Cuccette per signora, La ferocia del cuore, Il satiro della sotterranea, Il custode della luce. 

PUOI ACQUISTARE I LIBRI QUI

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...