27 ottobre 2015

Recensione: TUTTI PER UNO. I MOSCHETTIERI SONO TORNATI di Cécile Deleau

Titolo: Tutti per uno. I moschettieri sono tornati
Autore: Cécile Deleau
Editore: Mondadori
Pagine: 240
Anno di pubblicazione: 2015 

Prezzo copertina: 16,00 €

D'Artagnan ha quattordici anni e vive in una casa famiglia dopo la morte dei suoi genitori, avvenuta in un attentato sette anni prima. Ma lui sogna di diventare un Moschettiere come suo padre, e per questo, dopo aver vinto una somma in un duello clandestino, decide di prendre il primo treno per Parigi e lasciarsi definitivamente alle spalle la sua triste esistenza. Tuttavia per diventare Moschettiere del Re, come tutti gli altri candidati dovrà aspettare un anno prima di sostenere l'esame di ammissione. Nel frattempo, dopo un primo incontro burrascoso, D'Artagnan stringe amicizia con tre dei moschettieri più giovani e valorosi: il gigantesco Porthos, il "damerino" Athos e Aramis, la ragazza minuta dagli occhi nerissimi che studia per diventare medico.


Palazzo dell'Eliseo (Parigi)
E mentre continua ad allenarsi con i suoi nuovi amici, guadagnandosi da vivere come fattorino e dormendo su un divano sformato nello striminzito appartamento di Porthos, D'Artagnan ha anche il tempo di prendersi una cotta per la bellissima principessa Costance, la giovane figlia di Re Luigi. Tutto cambia quando qualcuno prima tenta di uccidere il Re, facendo esplodere una bomba all'Eliseo, e poi rapisce proprio sua figlia. Per D'Artagnan a questo punto il tempo dell'apprendistato è finito ed è giunto il momento di passare all'azione. Riuscirà a dimostrare il proprio valore e salvare la Famiglia Reale insieme ai suoi amici moschettieri?

Ritratto del cardinale Richelieu
I personaggi ci sono tutti: il giovane aspirante moschettiere D'Artagnan; i valorosi Athos, Portos e Aramis; la bella Costance; il nobile e giusto Re Luigi; l'ambizioso Cardinale Richelieu; il perfido Rochefort; il saggio capitano Tréville; l'enigmatica Milady. Il contesto, però, non è la Francia del XVII secolo bensì quella odierna; via gli abiti d'epoca e le mitiche spade e spazio ad armi moderne, felpe, jeans, scarpe da ginnastica, iPod, smartphone e computer. Carolina Capria e Mariella Martucci prendono in prestito i personaggi del celebre romanzo di Alexandre Dumas, modificandone diversi aspetti, e li proiettano nella Francia odierna, immaginando che al potere ci sia ancora Re Luigi e che i moschettieri costituiscano la sua guardia privata: ragazzi pronti a sacrificare la propria vita per il monarca e la Francia; dei moschettieri, infatti, al di là di oggetti e vestiti rimane lo spirito, la fierezza, il coraggio, la lealtà e la "consapevolezza di appartenere a un insieme più grande della somma degli individui che lo compongono".

Conservando lo spirito originale della storia, le autrici danno vita ad un romanzo dal ritmo cinematografico che regala diversi colpi di scena e tiene il lettore col fiato sospeso fino all'epilogo. La narrazione è affidata a D'Artagnan, il giovane protagonista che attraverso le sue avventure cresce e diventa uomo, superando la rabbia, la spavalderia, l'impulsività e l'eccessiva temerarietà tipica degli adolescenti. Un personaggio particolarmente curato a livello psicogico, in cui convivono l'eroismo dei grandi e la fragilità di chi si lascia trasportare da sentimenti ed emozioni.

Tutti per uno si rivela una lettura piacevole, divertente e avvincente, caratterizzata da uno stile fresco e frizzante. Un romanzo particolarmente indicato per giovani lettori, i quali non faticheranno ad immedesimarsi nei protagonisti e vivere le loro avventure.

LE AUTRICI
Cécile Deleau non è il nome di una sola persona, ma di due. Due autrici, Carolina Capria e Mariella Martucci, che da anni scrivono insieme romanzi per ragazzi e sceneggiature televisive. Due autrici che credono nell’amicizia, nell’unione che fa la forza, nei piccoli e grandi atti di coraggio e nei salti nel vuoto che portano cose belle – e che per questo motivo non hanno resistito alla tentazione di prendere in prestito dal signor Alexandre Dumas quattro personaggi chiamati D’Artagnan, Athos, Portos e Aramis per far rivivere, ai giorni nostri, la storia memorabile dei Tre Moschettieri.

Un libro che consiglio di abbinare con un adattamento cinematografico del 2011, particolarmente moderno e giovanile, del classico di Alexandre Dumas: I tre moschettieri, diretto da Paul W. S. Anderson con Logan Lerman, Matthew Macfadyen, Ray Stevenson, Luke Evans, Milla Jovovich, Orlando Bloom, Christoph Waltz, Mads Mikkelsen, Juno Temple.



PUOI ACQUISTARE IL LIBRO E IL DVD QUI

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...