14 novembre 2015

Recensione: LADY SUSAN E LE ALTRE di Jane Austen. Romanzi brevi e racconti epistolari della produzione giovanile

Titolo: Lady Susan e le altre. Romanzi e racconti epistolari
Autore: Jane Austen
Editore: Elliot
Pagine: 233
Anno di pubblicazione: 2015 

Prezzo copertina: 18,50


Recensione a cura di Marika Bovenzi

Lady Susan e le altre è una raccolta di tutte le opere scritte da Jane Austen tra i dodici e i diciotto anni. In forma epistolare, ci presenta storie dal retrogusto parodico che matureranno negli anni successivi, nei romanzi canonici come Orgoglio e Pregiudizio, L’abbazia di Northanger, Mansfield Park, Ragione e sentimento, Emma e Persuasione. Molti sono i possibili richiami che rimandano a vicende e personaggi delle opere successive.

Jane Austen
Ad esempio, nel romanzo breve intitolato Le tre sorelle, Mary, Sophy e Georgiana Stanhope si ritrovano alle prese con corteggiatori strambi e matrimoni combinati. Atteggiamenti tipici del Settecento. Ognuna affronta la situazione in modo diverso, richiamando così alla mente scene dei romanzi successivi. Mary, la maggiore delle tre, descrive il suo corteggiatore come “ un uomo decisamente anziano, di circa trentadue anni” e non cela il disprezzo e il disgusto provato nei confronti dell’uomo. Stesso atteggiamento lo si nota in Ragione e Sentimento, quando Marianne parla del colonnello Brandon, sostenendo che “a trentacinque anni non si ha più nulla a che fare col matrimonio”. Mentre Mary dimostra la sua costante e frenetica voglia di sposarsi ad ogni costo, Georgiana, la minore, ha un carattere diverso e non disdegna sotterfugi pur di evitare di dover prendere per marito il corteggiatore della sorella maggiore. Uomo che, dal canto suo, dimostra una visione pragmatica della situazione, sostenendo di “non limitare Miss Stanhope (Mary) obbligandola a essere gentile. Se decide di non accettare la mia mano, posso offrirla a qualcun’altra […]; per me è lo stesso sposarne una delle tre”. Gesto che ricorda Mr Collins in Orgoglio e Pregiudizio quando “doveva solo scambiare Jane con Elizabeth…”.

In Lady Susan invece, romanzo epistolare inserito nell’opera a cui ha dato il nome, non troviamo riscontri narrativi. La protagonista è un personaggio con un carattere rigoroso e definito dall’inizio alla fine. Una donna che non subisce mutamenti psicologici come le sue letterarie sorelle eroine. Lady Susan è brillante, sicura di sé, egocentrica e incapace di far tesoro dei propri errori. All’interno della raccolta inoltre troviamo frammenti di racconti, saggi storici, pezzi teatrali e versi.

Lo stile accurato ed elegante è accompagnato da una vivace fantasia ed una tagliente ironia. A mio avviso risulta forse più acerbo rispetto allo stile adottato nei suoi “must”, cosa dovuta probabilmente all’età dell’autrice. Il romanzo ridicolizza le smancerie, le esagerazioni, gli usi e i costumi dell’epoca, e il matrimonio - “file rouge” della raccolta - viene presentato nei suoi aspetti più crudi, come l'essere combinato, la dote e le aspettative sociali, anche se viene mitigato dall’ilarità dei personaggi.

Una raccolta imperdibile per tutti gli appassionati di Jane Austen, utile per conoscere gli albori della sua straordinaria produzione letteraria.

L'AUTRICE
Jane Austen nacque a Steventon nel 1775 e morì a Winchester nel 1817. Figura di spicco della letteratura preromantica inglese, è tra le narratrici più famose e conosciute al mondo. Tra i suoi romanzi più celebri: Ragione e sentimento (1811), Orgoglio e pregiudizio (1813), Mansfield Park (1814), Emma (1815), e, pubblicati postumi, L’abbazia di Northanger (1818) e Persuasione (1818). 

Un libro che consiglio di abbinare con un film che racconta i primi anni della celebre autrice Jane Austen, interpretata da Anne Hathaway, e il rapporto con Thomas Langlois Lefroy, interpretato da James McAvoy. Il film, dal titolo Becoming Jane - Il ritratto di una donna contro, è uscito nel 2007 diretto da Julian Jarrold.


PUOI ACQUISTARE LIBRO E DVD QUI

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...