martedì 29 dicembre 2015

Recensione: DRAGONERO. LE ORIGINI, il primo romanzo a fumetti della casa editrice

Titolo: Dragonero. Le origini 
Autore: Luca Enoch e Stefano Vietti (soggetto e sceneggiatura), Giuseppe Matteoni (disegni e copertina), Paolo Francescutto per Studio Gotem (colori)
Editore: Sergio Bonelli
Pagine: 320
Anno di pubblicazione: 2015
Prezzo copertina: 28,00 €


Recensione a cura di Marika Bovenzi

Dragonero. Le origini è il nuovo capolavoro prodotto dalla Sergio Bonelli Editore, o meglio la riedizione del romanzo a fumetti Dragonero, pubblicato nel 2007, che ha riscosso negli anni un grande successo tra il pubblico. Le menti geniali dietro questo capolavoro sono Luca Enoch e Stefano Vietti, creatori di Dragonero e sceneggiatori
dell’opera, e l’illustratore Giuseppe Matteoni.

Un vero e proprio fantasy a colori che potremmo definire di stampo classico con un retrogusto steampunk . Non a caso al suo interno potrete trovare maghi, nani, elfi, draghi, demoni, orchi, viverne, tenocrati (scienziati a favore della tecnologia), e chi più ne ha più ne metta. Protagonisti di quest’avventura sono Ian Aranill, un guerriero leale, coraggioso e rispettoso; sua sorella Myrva, tenocrate audace, indipendente e forte; Gmor, coinquilino di Ian, un orco fuori dal comune, erudito ed educato; Alben, mago carismatico; Ecuba, monaca guerriera; e Sera, una “luwiemaste”, elfa della schiera dei mastri botanici.

Gli scenari in cui gli eroi vengono chiamati a recitare, fanno parte dell’Erondar, l’Impero, che ha come capitale la città di Valhendart. Il Regno, caratterizzato da fitti boschi in cui vivono gli Elfi silvani, è circondato da grandi isole con abitanti bellicosi, montagne enormi, paludi, e deserti in cui dimorano sultani e satrapi. A nord, invece, confina con la Terra dei Draghi, una tundra abitata da esseri terribili e separata dal regno dal Grande Vallo, una gigantesca muraglia, presieduta da guardie. E proprio su questo Vallo, Alben e Myrva assistono ad un fenomeno scioccante: l’Antico Divieto, che impedisce ai demoni di giungere nel mondo fisico, è ormai prossimo al crollo, così come le Torri di Pietra scaturite dal sacrificio dei Grandi Draghi Senzienti. Il Mago e la tenocrate senza indugiare si rivolgono a Ian per scongiurare la minaccia. Ha inizio così una corsa contro il tempo che porterà i protagonisti ad attraversare il Regno intero. Riusciranno a portare a termine la missione?

Le particolarità di questo libro, oltre alla storia che tiene incollato il lettore dall’inizio alla fine, sono i meravigliosi disegni evocativi e suggestivi, arricchiti da colori brillanti e forti. Altri elementi che giocano a favore del libro sono le mappe realizzate minuziosamente (con accurate descrizioni), il capitolo in cui vengono presentate le schede dei personaggi (accompagnate da bozzetti che li ritraggono), ed infine il glossario riportante tutti i termini in Lingua Antica presenti nel volume. A mio avviso un pezzo d’arte che non può assolutamente mancare nella collezione dei più appassionati, e un occasione perfetta per chi volesse recuperare il fumetto.

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI

2 commenti:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
L’ANGOLINO