sabato 19 dicembre 2015

Recensione: L'INNOCENTE di Alison Weir. Il romanzo sulla vita di Lady Jane Grey, la "Regina dei Nove Giorni"

Titolo: L'innocente
Autore:
Alison Weir
Editore: Beat
Pagine: 464
Anno di pubblicazione: 2015
Prezzo copertina: 15,90 €
  


Recensione a cura di Marika Bovenzi

L’innocente è il nuovo e avvincente romanzo a sfondo storico di Alison Weir. Un libro appassionante e mozzafiato che narra la storia di una donna coraggiosa, idealista e determinata. Lady Jane Grey, denominata la “Regina dei nove giorni”, è stata una donna di grande levatura e importanza. Oserei dire, una tra le più coraggiose ad essersi ribellata alla sua famiglia e alla società del tempo. Schietta, solare, intelligente, intrigante e ardimentosa,
comprende ben presto che la donna non è un oggetto e che la sua condizione può essere migliorata e non essere limitata a madre, moglie e signora di una casa.

The Streatham Portrait called Lady Jane Grey
Per nulla intimorita all’idea di sfidare l’opinione sociale dell’epoca, si scontra apertamente con costumi, tradizioni e scelte matrimoniali dettate dalla politica. Ma nemmeno la sua fervida immaginazione riesce a salvarla dalla ferocia della casata Tudor. Ci troviamo tra la fine del regno di Enrico VIII e l’avvento di Elisabetta I, quando il regno si ritrova diviso dalle tensioni tra cattolici e protestanti, e la giustizia viene affidata ai roghi. La corte e il consiglio sono circondati da intrighi, sotterfugi e tradimenti. In questo clima atroce e spietato troviamo Henry Grey e sua moglie Frances, nobili vicini alla casata dei Tudor che, dal canto loro, sperano di riscattare la mancanza di un figlio maschio facendo sposare la figlia maggiore, Jane, con il futuro re. Ma lo spirito ribelle e libertino di Jane la spinge a rifiutare le imposizioni familiari. Però, contro ogni suo volere, a causa della linea di successione al trono inglese (quinta dal ramo materno), viene designata da Edoardo VI come nuova sovrana. Jane accetta con riluttanza ma governa solo per nove giorni. Maria Tudor infatti, che gode del consenso popolare, la dichiara illegittima sovrana d'Inghilterra, la depone e la fa imprigionare nella Torre di Londra. Giudicata di alto tradimento le viene imposto di convertirsi al cattolicesimo, pena una morte dolorosa sul rogo. Cosa sceglierà un animo tormentato e coraggioso come Lady Jane Grey? Non vi resta che scoprirlo!

Lady Jane Grey - Frederick Richard Pickersgill (1820-1900)
Lo stile è raffinato, studiato e consono ad un’epoca passata. Ciò che ho apprezzato di più di questo romanzo è la maestria con cui l’autrice unisce veridicità storica e licenze poetiche. Laddove le notizie reali scarseggiano, non esista a riempire i gap letterari con la sua immaginazione. Un altro aspetto che ci tengo a sottolineare è il fatto che all’interno del romanzo viene data grande importanza alla figura della donna e al senso di libertà che traspare dal carattere della protagonista, alla sua voglia di redimersi e riscattare l’intelligenza femminile dell’epoca. Alison Weir è riuscita a riscostruire la figura di Lady Jane Grey in una maniera eccellente. Consigliato.

L'AUTRICE
Alison Weir è nata a Londra nel 1951 e vive nel Surrey con il marito e i due figli. Ha pubblicato 21 libri tra romanzi, biografie e saggi di argomento storico, con quasi 3 milioni di copie vendute nel mondo. L’innocente è stato il suo romanzo d’esordio.

Helena Bonham Carter ha interpretato Jane Grey nel film Lady Jane, diretto nel 1986 da Trevor Nunn. Nel ruolo di Lord Guilford Dudley un giovanissimo Cary Elwes.


Per vedere il film in lingua originale su youtube clicca qui:
https://www.youtube.com/playlist?list=PLC5B016020B6AE591

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
L’ANGOLINO