lunedì 25 gennaio 2016

"Ancóra" di Hakan Günday, novità Marcos y Marcos in libreria dal 28 gennaio

Titolo: Ancóra
Autore: 
Hakan Günday
Editore: Marcos y Marcos
Pagine: 500
Anno di pubblicazione: 2015
Prezzo copertina: 18,00 €


Gazâ cresce tra i mercanti di uomini. Aiuta suo padre a traghettare i clandestini da una sponda all’altra dell’Egeo. In una famiglia senza donne, in una Turchia martoriata, terra di transito per i nuovi schiavi dell’Occidente, Gazâ ha un suo umorismo candido e spietato, e nutre ragioni di speranza: l’amicizia, lo studio, i messaggi forti e chiari che gli arrivano dai libri che contano. I fantasmi fin troppo vivi della nostra realtà lo accerchiano, tentano di schiacciarlo, ma Gazâ, piccolo eroe di oggi, percorre sino in fondo, con lucidità e coraggio, il suo viaggio di riscatto e conoscenza. Porta in tasca un dono prezioso: la rana di carta che gli ha
donato Cuma, un clandestino afgano, il suo amico più grande e più vero, che continua a parlargli e a guidarlo dalla distanza. Questa piccola rana verde, questa voce sono il filo forte che lo tiene, che lo salva. Che mostra anche a noi una strada.

Hakan Günday, nato a Rodi nel 1976, ha sangue turco e sguardo europeo. Figlio di diplomatici, cresce spostandosi da una città all’altra, per poi approdare a Istanbul, dove adesso vive. A ventitré anni, invece di varcare il portone dell’università, comincia a trascorrere le giornate al caffè di fronte e scrive il suo primo romanzo. Da allora ne ha scritti otto, diventando in Turchia l’autore che tutti gli editori vorrebbero pubblicare, perché è un mito tra i giovani e campione d’incassi in libreria. Racconta storie a tinte forti con stile vivo e fulminante, con passione cocente e sensibilità delicata. Tra incroci inediti di Oriente e Occidente, Hakan Günday coglie la vita in situazioni estreme, stagliandosi come una voce nuova e forte dell’Europa più giovane che cambia. Dopo A con Zeta, celebrato come miglior libro del 2011 in Turchia e tradotto in diciannove lingue, Ancóra affronta il tema scottante dei migranti ed è in corso di pubblicazione in tutto il mondo. In Francia è stato il caso letterario dell’autunno 2015 e ha vinto il prestigioso Prix Médicis. 

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
L’ANGOLINO