29 gennaio 2016

Recensione: LA QUINTA ONDA di Rick Yancey. Dal libro l'omonimo film in uscita il 4 febbraio

Titolo: La Quinta Onda
Autore: Rick Yancey  
 
Editore: Mondadori
Pagine: 504
Anno di pubblicazione: 2016

Prezzo copertina: 13,00 €


Il mondo come lo conoscevamo non esiste più da quando gli Altri sono arrivati con la loro enorme astronave, un colosso luccicante grande all'incirca come Manhattan, sospesa sulla Terra a quattrocento chilometri di altezza. Dieci giorni dopo l'avvistamento spaziale, la Prima Onda, un fortissimo impulso elettromagnetico, ha messo fuori uso la rete elettrica bloccando corrente, comunicazione e trasporti; la Seconda, un fortissimo terremoto, ha prodotto tsunami che hanno spazzato via ogni forma di vita sulle coste; la Terza, una sanguinosa epidemia, ha ridotto la
popolazione mondiale ad appena duecentomila abitanti. Con la Quarta Onda gli Altri sono scesi tra gli umani, confondendosi tra di essi per procedere all'epurazione completa; Silenziatori, o meglio veri e propri assassini dalle sembianze umane pronti a eliminare senza pietà ogni essere vivente in circolazione per impadronirsi del pianeta.

L'astronave aliena nel film "La quinta onda"
Cassie, una ragazzina di 16 anni, è riuscita a sopravvivere insieme al padre e al fratellino Sammy, e si è rifugiata in un campo profughi in attesa dei soccorsi. Quando arrivano alcuni militari però, dopo aver preso tutti i bambini - compreso Sammy - con la promessa di portarli in una zona sicura, essi procedono all'eliminazione di tutti i sopravvissuti, ad eccezione della ragazza che riesce ancora una volta a salvarsi.

Alex Roe (Evan Walker) e Chloë Grace Moretz (Cassie)
Rimasta sola nel bosco, Cassie decide di andare a cercare il fratello, ma durante il viaggio viene gravemente ferita da un Silenziatore. Dopo giorni di agonia, in bilico tra la vita e la morte, Cassie si risveglia nell'appartamento di un misterioso e affasciante ragazzo, Evan Walker, che non solo si prende cura di lei, ma le insegna come maneggiare le armi e si offre di accompagnarla nel suo viaggio di ricerca. Eppure, nonostante la dolcezza e le cure ricevute, Cassie percepisce che Evan nasconde un segreto. Potrebbe essere uno di loro? E allora, perché le ha salvato la vita?

Nick Robinson (Ben Parish) e Liev Schreiber (Vosch)
Nel frattempo, Sammy è stato portato a Camp Haven, la base militare gestita dal colonnello Wosch, dove l'esercito è intento ad addestrare i ragazzi per combattere contro gli alieni, sfruttando il loro odio per il nemico. Sammy, piccolo e indifeso, finisce nella squadra di Ben Parish, un diciassettenne che non vede l'ora di scendere in campo per vendicare la morte della sorellina. E grazie all'aiuto di Ringer, l'affascinante ragazza che non sorride mai, nonché uno dei migliori tiratori, la squadra di Ben riesce a diplomarsi e viene spedita in missione, equipaggiata con un disposito in grado di individuare gli Altri. Le cose però non andranno come previsto, e i ragazzi scopriranno una verità sconcertante... la Quinta Onda è appena iniziata!

La Quinta Onda, primo romanzo della trilogia fantascientifica di Rick Yancey, è uno di quei libri in grado di far innamorare i lettori del genere. L'invasione aliena non è certo una novità - né in ambito letterario né cinematografico, eppure l'autore riesce a creare qualcosa di originale proprio partendo dai classici del genere. La potenza del libro è racchiusa principalmente nella capacità descrittiva dello scrittore, che riesce ad evocare non solo luoghi, oggetti e situazioni, ma soprattutto sentimenti, emozioni, pensieri e stati d'animi dei protagonisti, chiamati prima di tutto a combattere i propri demoni. La Quinta Onda, infatti, non può essere definito un romanzo d'azione, anche se non mancano ritmo e intensità, ma un thriller psicologico che scava nelle paure più recondite - come morte, fine del mondo e xenofobia, e analizza i principali binomi (vita-morte, odio-amore, bene-male, paura-coraggio, disperazione-speranza, individualismo-solidarietà, diffidenza-fiducia) alla base dell'esistenza umana.

Nonostante le cinquecento pagine, il romanzo si legge velocemente e tiene il lettore con il fiato sospeso fino all'epilogo. Nella narrazione si alternano diversi personaggi, e si passa dalla prima persona per Cassie e Ben alla terza per Sammy e Evan. Il registro narrativo è formale, la sintassi elegante, e non mancano citazioni (letterarie e cinematografiche) che arricchiscono il testo. Particolarmente riuscito, a mio avviso, anche il parallelismo con l'Olocausto, inteso come persecuzione di una razza, sterminio e processo di spersonalizzazione.

Un romanzo intenso, coinvolgente e appassionante, che ti fa desiderare ardentemente di leggere il capitolo successivo (Il mare infinito, uscito da pochi giorni nelle librerie) e, allo stesso tempo, ti fa temere per la qualità dell'omonimo adattamento cinematografico in uscita la prossima settimana.

"Il mondo era una valle di lacrime di sangue. Il tempo scorreva al contario. La prima Onda ci aveva rispediti nel Settecento. La Seconda e la Terza ci hanno fatto ripiombare nel Neolitico. Siamo tornati ad essere cacciatori e raccoglitori. Nomadi. Base della piramide sociale. Ma non eravamo ancora pronti a rinunciare alla speranza. Non ancora".

L'AUTORE
Rick Yancey è nato a Miami e ha iniziato ad amare la letteratura sin da piccolo, grazie ai libri che riceveva in regalo da suo padre. Tra le sue letture preferite in assoluto ci sono Le avventure di Sherlock Holmes e Il signore degli anelli. Oltre a leggere molto, fin da bambino ha iniziato a scrivere storie, attività che non ha più abbandonato. 

Dal 4 febbraio al cinema l'omonimo film diretto da J Blakeson con Chloë Grace Moretz, Liev Schreiber e Nick Robinson


PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...