giovedì 27 ottobre 2016

Recensione: UNA NOTTE PIENA DI STELLE di Deanna Raybourn

Titolo: Una notte piena di stelle
Autore: Deanna Raybourn
Editore: HarperCollins Italia
Pagine: 368
Anno di pubblicazione: 2016
Prezzo copertina: 14,90 €

Recensione a cura di Marika Bovenzi

Ho sempre amato i romanzi ambientati in diversi luoghi. A mio avviso rappresentano un modo per sognare liberamente lande irraggiungibili fisicamente. A tal proposito, grazie ad HarperCollins Italia, ho avuto modo di leggere il nuovo romanzo di Deanna Raybourn, Una notte piena di stelle, ambientato nientepopodimeno che nella Londra e nella Damasco degli anni ’20. Due città all’avanguardia, due metropoli di successo che proprio in quegli anni si ritrovano nel pieno dello sviluppo sociale, culturale ed
economico. Londra capitale cosmopolita della moda, dei trasporti e della cultura occidentale, si contrappone a Damasco, urbe orientale, impreziosita da ricchezze come sete, spezie e architetture particolari.

E proprio in questi scenari maestosi entra in scena Poppy Hammond, una giovane ereditiera dall’indole ribelle che sull’altare lascia il suo promesso sposo, un giovane scapolo ambito dall’intera città londinese. La nostra protagonista, annoiata e inorridita al pensiero di vivere una vita di regole e rigide convenzioni matrimoniali previste dalla società aristocratica, abbandona tutto per rifugiarsi dal suo vero padre, in un villaggio dimenticato della brughiera inglese, grazie all’aiuto del giovane curato della chiesa in cui doveva sposarsi: Sebastian Cantrip.

In campagna, trascorre il tempo necessario a placare il polverone alzato dalla sua plateale uscita di scena dall’alta società londinese, ma ben presto vi fa ritorno e apprende una notizia sconvolgente: il suo salvatore, Sebastian, è scomparso misteriosamente e nessuno sa dove sia finito. Poppy, mossa dalla preoccupazione e da una serie di sentimenti nei confronti dell’uomo, decide, insieme alla sua fedele cameriera personale, di vestire i panni di Sherlock Holmes e seguire una serie di indizi che la conducono in oriente. Qui, però, proprio durante la ricerca del suo eroe, si ritrova invischiata in una serie di loschi affari collegati alla ricerca di un leggendario tesoro. Riuscirà Poppy a ritrovare il suo Sebastian?

Con un linguaggio diretto, incalzante e accattivante, l’autrice ci narra la storia di una ragazza coraggiosa, temeraria e impavida che osa sfidare le leggi e le imposizioni della sua epoca in nome della libertà. Poppy, anche se a tratti può apparire come una giovane donna viziata e troppo conforme ai comfort e al benessere previsto dal suo ceto sociale, in realtà agogna l’indipendenza e la possibilità di vivere una vita semplice. Altri personaggi degni di menzione sono Masterman, la cameriera dalla lingua tagliente e di grande acume, nonché partners in crime di Poppy; e Sebastian, uomo gentile, risoluto e forte. Personalmente ho amato questo romanzo sia per le ambientazioni vivide e quasi realistiche descritte magistralmente dall’autrice, sia per la presenza di una protagonista che non ambisce al ruolo di eroina della storia, quanto piuttosto a quello di insegnante di vita: non a caso attraverso Poppy è possibile intravedere una serie di tematiche fondamentali come il desiderio di crearsi un proprio futuro, la volontà di distaccarsi dalla massa uniforme, il sogno di realizzarsi e la voglia di liberarsi dalla gabbia dorata familiare.

Un romanzo che non ha target né etichette di genere. Lo consiglio vivamente a qualsiasi tipologia di lettore.
 
L'AUTRICE
Nata e cresciuta a San Antonio, in Texas, dove si è laureata in Letteratura inglese e in Storia, Deanna Raybourn attualmente risiede in Virginia. Silenzi e misteri è il terzo appuntamento con le appassionanti indagini di Julia Grey. 

PUOI ACQUISTARE I LIBRI QUI

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
L’ANGOLINO