sabato 24 dicembre 2016

Recensione: L'ALTRO NATALE di Alessandra D’Este, Gian Paolo Gri, Umberto Valentinis

Titolo: L'altro Natale
Autore:
Alessandra D’Este, Gian Paolo Gri, Umberto Valentinis
Editore: Forum
Pagine: 128
Anno di pubblicazione: 2016

Prezzo copertina: 18,00 €

Recensione a cura di Marika Bovenzi


Oggi, le festività più importanti dell’anno sono sinonimo di consumismo, materialismo, spreco, oneri, vincoli e doveri. Il vero Natale, legato al semplicismo e allo spiritualismo, povero di ricchezze tangibili ma ricco di concretezza trascendentale, veniva commemorato come occasione di riunione e gioia. Per riscoprire quello spirito, Alessandro D’Este, Gian Paolo Gri e Umberto Valentinis propongono ai lettori un
vero e proprio saggio sulle tradizioni, sugli usi, sui costumi e sulla cultura friulana.

I tre Magi nostrani, tentano di surclassare il Natale odierno, divenuto ormai fastidioso, rumoroso, obbligato e desacralizzato, con "l'altro Natale", pregno di antichità, consuetudini, folklore e credenze. Con testo a fronte in friulano, un linguaggio diretto ed uno stile semplicistico, gli autori riportano in auge un Natale cristiano profondamente radicato, che all’epoca dei nostri nonni -e ancora prima- durava dodici giorni e notti. Valentinis apre lo scritto con poesie locali e racconti legati alla creazione del Presepe, dei festeggiamenti legati a San Nicolò e all’avvento della Natività; D’Este, invece, regala ai lettori cinque splendidi disegni a calori rappresentanti le ultime cinque notti prima dell’avvento di Cristo; ed infine, Gian Paolo Gri ci narra dei canti tipici locali ripetuti di casa in casa nel racconto intitolato Di porta in porta, o delle tradizioni etnologiche, cibarie e decorative ne La grande festa, o ancora gli scontri tra credenze pagane e cristiane e le relative celebrazioni in Natale in nero.

Personalmente, ho apprezzato questo breve scritto per la volontà e la tenacia degli autori che, consci dei cambiamenti della modernità, in qualche modo si fanno portavoce delle bellezze, delle ricchezze, delle costumanze e degli splendori di memorie che col tempo stanno scomparendo, rimpiazzate dal cinismo e dagli eccessi odierni. Lo consiglio assolutamente perché rappresenta un piccolo pezzo della cultura italiana impresso -finalmente- su carta.

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
L’ANGOLINO