13 febbraio 2017

Recensione: Nefertiti. La regina del sole, di Christian Jacq

Titolo: Nefertiti. La regina del sole
Autore: Christian Jacq
Editore: Tre60
Pagine: 334
Anno di pubblicazione: 2017

Prezzo copertina: 9,90 €


Recensione a cura di Marika Bovenzi

Torna nelle librerie italiane Christian Jacq, autore di due saghe interamente dedicate al faraone Ramses e a suo figlio Setna. L'acclamato egittologo ha deciso di focalizzare l’attenzione sulle straordinarie donne dell’antico Egitto inaugurando la nuova saga con il romanzo intitolato: Nefertiti. La regina del sole. Quest’ultima, amatissima moglie del faraone Akhenaton, rimase accanto al marito fino alla morte; lo supportò, lo incoraggiò e prese parte
alla sua grande rivoluzione religiosa culminata nell’introduzione del culto di Aton, inviso alla potente casta sacerdotale.

Durante l’intero regno inoltre, il Paese ed i sovrani si ritrovarono a dover contrastare l’espansione degli Ittiti e a rinsaldare alleanze militari con i vicini Mitanni. E proprio su quest’ultimo ostacolo si sofferma Christian Jacq: Akhenaton per rimpolpare le file dell’esercito e creare un fronte solido contro il nemico minaccioso proveniente dall’Asia Minore, strinse alleanze con i Mitanni attraverso un matrimonio politico con Kiya, principessa del popolo della Mesopotamia. L’arrivo della nuova consorte però, creò una serie di scompigli all’interno della corte, in quanto si rivelò una donna subdola e assetata di potere, che senza troppi preamboli allacciò alleanze con funzionari corrotti e avidi e personaggi di dubbia moralità, il cui unico scopo era quello di rovesciare le sorti dell’intero Paese ed attentare alla vita della grande sposa reale Nefertiti. Quest’ultima, in un clima di pressione e di terrore, dimostrò di essere una donna dai saldi principi, dalla ferrea moralità e completamente devota al marito, riuscendo così a sventare le minacce che si abbatterono sulla loro nuova capitale

Lo scrittore con uno stile chiaro e diretto descrive magistralmente una delle donne più potenti del mondo, la quale con determinazione, coraggio e arguzia governò un intero Paese, consigliando saggiamente il faraone. Una figura che passa spesso in secondo piano, oscurata dalle azioni ossessive di Akhenaton e dalla figura leggendaria di suo figlio Tutankhamon. Non tutti, infatti, sono a conoscenza della sua splendente bellezza, della sua inimmaginabile nobiltà d’animo e della generosità che mostrò verso i suoi sudditi. Fu talmente benvoluta e amata che ovunque si trovano opere a lei dedicate, come ad esempio una stele- cippo della città di Akhenaton che recita: "Signora della felicità, dal viso luminoso, gioiosamente ornata della doppia piuma, dotata di tutte le virtù, alla cui voce ci si rallegra, dama piena di grazia, grande nell'amore, i cui sentimenti fanno la felicità del signore dei Due Paesi."

Personalmente, rispetto ai libri delle due saghe precedenti, trovo che questo primo volume dedicato alla sfera femminile sia più completo, poiché Jacq oltre a rendere omaggio ad una figura straordinaria, offre al lettore un ritratto completo dell'epoca: dalle azioni politiche, agli atti diplomatici, ai matrimoni combinati, all’ambiente sociale, agli usi e costumi, al focolare domestico, al cerimoniale di corte, agli affari esteri e tanto altro. Da leggere!

L'AUTORE
Christian Jacq ha raggiunto il successo mondiale con Il romanzo di Ramses, una saga pubblicata in 29 Paesi che ha battuto ogni record di vendita. Un caso editoriale straordinario, nato dalla sua passione per l’Antico Egitto, dai suoi studi di archeologia e dalla sua strepitosa vena narrativa. Tutti elementi che caratterizzano anche questa nuova saga, che ha come protagonista Setna, uno dei figli di Ramses, e che ha di nuovo scalato le classifiche internazionali.

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...