20 febbraio 2019

Recensione: Lo scriba di Osiride. Il cammino di fuoco, di Christian Jacq

Titolo: Lo scriba di Osiride. Il cammino di fuoco
Autore: Christian Jacq
Editore: Tre60
Pagine: 419
Anno di pubblicazione: 2019
Prezzo copertina: 12,90 €


Recensione a cura di Marika Bovenzi

Ritorna nelle librerie Christian Jacq, acclamatissimo autore della serie dedicata all’antico Egitto e narrante le vicende romanzate dei più grandi faraoni dell’epoca. Questa volta, protagonisti indiscussi sono il sovrano Sesostri e Iker, uno scriba insignito del titolo di Figlio Reale che grazie al suo acume e alla sua sconfinata intelligenza viene prediletto da tutti. Ed è proprio a quest’ultimo che Sesostri affida una pericolosa e importantissima missione: penetrare nella regione di Canaan e scoprire dove si nasconde l’Annunciatore, ovvero un nemico potente del regno
che tramite la magia oscura vorrebbe evocare una piena del Nilo per distruggere l’Egitto. Iker dal canto suo, girerà in lungo e in largo per trovarlo, finendo però per imbattersi in sue brutte copie; mentre Sesostri rimasto solo a difendere il trono dalle angherie e dal Male trova aiuto nella sacerdotessa Iside, una donna determinata e risoluta che utilizzerà ogni mezzo necessario per placare il Genio del Fiume Nilo. Riusciranno Iker e Sesostri a riportare l’ordine?

Lo stile dell’autore è come sempre diretto e caratterizza un linguaggio semplice e facilmente comprensibile. Inoltre, anche stavolta le forze del Bene si scontrano con le forze del Male tra intrighi, lotte per il potere e supremazia politica. Per quanto riguarda i personaggi invece, abbiamo da un lato Sesostri, un faraone accorto e saggio, ma allo stesso tempo umano e pronto a porsi degli interrogativi su come salvare il suo popolo e la sua nazione; dall’altro Iker, un giovane intrepido che non esita difronte alle richieste del sovrano e si lancia all’inseguimento di un cattivo per eccellenza. Non vanno però dimenticati l’Annunciatore, ovvero il villain della storia, nonché figura misteriosa ed enigmatica; e Iside, una donna eterea, appartenente al clero e fatta di luce e bontà. E ancora, degne di menzione sono anche le ambientazioni divise tra Egitto e Nubia, e caratterizzate da luoghi incantevoli, esotici, caldi, e a tratti incontaminati.

Christian Jacq
In conclusione è un romanzo interessante che vi mostrerà nuovi scorci dell’ Egitto e della Nubia e donerà al lettore una nuova ed adrenalinica avventura.

L'AUTORE
Christian Jacq ha raggiunto il successo mondiale con Il romanzo di Ramses, una saga pubblicata in 29 Paesi che ha battuto ogni record di vendita. Un caso editoriale straordinario, nato dalla sua passione per l’Antico Egitto, dai suoi studi di archeologia e dalla sua strepitosa vena narrativa. Tutti elementi che caratterizzano anche questa nuova saga, che ha come protagonista Setna, uno dei figli di Ramses, e che ha di nuovo scalato le classifiche internazionali.