2 marzo 2013

Recensione: 45 mq - LA MISURA DI UN SOGNO di Sara Lorenzini

Titolo: 45 metri quadri - La misura di un sogno
Autore: Sara Lorenzini
Editore: Mondadori
Pagine: 236
Anno di pubblicazione: 2013
Prezzo copertina: 15,90 €

Neve lavora in un'agenzia di viaggi e vive a Roma con il fidanzato Omar. Quando l'amato nonno muore, la ragazza fa ritorno al Paesello, in Molise. Dopo il funerale, Neve si reca in visita da Mariuccia, l'unica donna ad essere rimasta sempre vicino a quel dongiovanni, e scopre che il nonno, all'oscuro di tutti, le ha lasciato in eredità duecentotrentamila euro. Ma le sorprese per la ragazza non sono ancora finite quando, di ritorno a Roma, sarà costretta ad affrontare un'altra partenza, quella di Oscar, che ha deciso di ricominciare una nuova vita in America, lontano da lei.

Sarà questa terribile e imprevista notizia a convincere Neve dell'esigenza di acquistare una casa, investendo tutti i risparmi del nonno. E così, dopo aver momentaneamente traslocato dall'amica Marta, Neve, con il cuore a pezzi, si lancerà nell'odissea del mercato immobiliare romano, dove trovare una casa decente ad un prezzo onesto è pura utopia. E proprio sul punto di cedere, l'incontro inaspettato con Pietro...

Un Paesello del Molise
45 mq - La misura di un sogno è il secondo romanzo di Sara Lorenzini, personalmente il primo che leggo di questa giovane scrittrice.
La storia di Neve è quella comune di qualsiasi fuori sede che vive a Roma, per motivi di studio o lavoro, ed è costretto a fare i conti con la giungla del mercato immobiliare romano, dove i prezzi delle case sono davvero proibitivi. A tal punto che anche con duecentotrentamila euro in tasca, trovare una casa decente può diventare una vera e propria "mission impossible". Una situazione a dir poco scandalosa che l'autrice racconta con una velata ironia, che traspare dalle numerose visite a case fatiscenti, accompagnata da  improbabili agenti immobiliari. Ma la storia di Neve è anche quella di chi è costretto a rialzarsi dopo una storia d'amore finita male, attraverso un percorso lungo e doloroso, tra pianti, malinconia, depressione e qualche sprazzo di luce (come l'incontro con Pietro), in cui l'unico punto fermo restano gli amici e la famiglia.

Roma
Il libro della Lorenzini scorre via velocemente; lo stile è semplice e la lettura risulta agevole. I personaggi sono costruiti abbastanza bene e non manca l'introspezione psicologica, forse anche eccessiva per la protagonista.
Si tratta di una lettura al femminile, consigliata principalmente per ragazze giovani, anche se personalmente non ho faticato a ritrovarmi nel personaggio di Neve, al quale mi accomunano tanti aspetti, a partire dalla provenienza geografica (Molise), alla città lavorativa (Roma). E dunque per me è stato facile ritrovare nelle parole dell'autrice tanto i profumi, gli odori e i sapori del Paesello, quanto il caos e le opportunità della grande metropoli.

Una chicca, invece, è rappresentata dall'ossessione della protagonista per il mondo dei gruppi d'acquisto, come Groupon, che mi ha portato a scoprire una realtà di cui ignoravo completamente l'esistenza.

45 mq, dunque, non sarà propriamente la misura di un sogno, ma un romanzo leggero in grado di regalare una speranza e un piacevole intrattenimento.

L'AUTRICE
Sara Lorenzini, è nata a Roma nel 1981. Ha cominciato giovanissima a lavorare nel settore della comunicazione: editoria, televisione e nuovi media. Nel 2010 ha pubblicato con Mondadori il suo primo romanzo, Diario semiserio di una redattrice a progetto.

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO O L'EBOOK QUI