giovedì 13 marzo 2014

Recensione: LEI (2013). Nelle sale dal 13 marzo

In un futuro imprecisato, Theodore (Joaquin Phoenix) vive una fase difficile della sua vita dopo la separazione con la moglie. Scrittore di lettere d'amore per gli altri, Theodore prova a colmare la solitudine con l'acquisto di un avanzato sistema informatico in grado di soddisfare tutte le esigenze dell'utente. E piano piano instaura un legame sempre più intimo con Samantha (Scarlett Johansson), il suo sistema operativo, fino a innamorarsi di lei...

Her (Lei), vincitore del premio Oscar per la migliore sceneggiatura originale, è un film brillante che guarda al futuro analizzando il presente e strizzando l'occhio al passato. Tante le tematiche trattate: la difficoltà di accettare la fine di un rapporto; il ruolo sempre più rilevante delle nuove tecnologie nei rapporti sociali; la solitudine e soprattutto l'amore, inaspettato e imprevedibile.

L'amore proposto nella forma più pura e sublime, quella priva di contatto fisico e basata esclusivamente sulla forza delle parole, sulla capacità di suscitare emozioni semplicemente con la voce, in questo caso quella straordinaria di Scarlett Johansson (premiata al Festival del Cinema di Roma con il Marc'Aurelio d'Argento per la migliore attrice), per chi come il sottoscritto ha avuto la fortuna di vedere il film in lingua originale. Un rapporto che, tuttavia, nonostante la singolarità non riuscirà a evitare le difficoltà che sono implicite nei legami sentimentali. Alla base, come detto, il ruolo sempre più determinante delle tecnologie informatiche nella creazione e gestione dei legami sentimentali (e non solo), che contribuiscono ad alimentare alcune delle grandi problematiche della modernità, tra cui la solitudine e la difficoltà di gestire la complessita dei rapporti sociali nella vita reale.

Tra i punti di forza del film, oltre la sceneggiatura e la voce della Johansson, l'ottima performance attoriale di Joaquin Phoenix e la bellissima fotografia di Hoyte van Hoytema. Tutti aspetti che rendono la visione meritevole e consigliata, nonostante un ritmo non troppo elevato.

DATA USCITA: 13 marzo 2014
GENERE: Drammatico
ANNO: 2013
REGIA: Spike Jonze
SCENEGGIATURA: Spike Jonze
ATTORI: Joaquin Phoenix, Scarlett Johansson, Olivia Wilde, Micaela Ramazzotti, Rooney Mara, Amy Adams, Chris Pratt, Sam Jaeger, Portia Doubleday, Matt Letscher, Samantha Morton
FOTOGRAFIA: Hoyte van Hoytema
MONTAGGIO: Jeff Buchanan, Eric Zumbrunnen
PRODUZIONE: Annapurna Pictures
DISTRIBUZIONE: BIM
PAESE: USA

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
L’ANGOLINO