domenica 7 dicembre 2014

Recensione: FATED di Jessica Spotswood

Titolo: Fated
Autore: Jessica Spotswood
Editore: Sperling & Kupfer
Pagine: 360
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 17,90 €
  


Recensione a cura di Marika Bovenzi

Fated è il terzo ed ultimo libro della trilogia delle sorelle Cahill scritta da Jessica Spotswood e pubblicata in Italia da Sperling & Kupfer. Il libro conclude le avventure delle tre sorelle streghe: Cate, Maura e Tess. In questo nuovo capitolo la situazione si fa più drastica. Una terribile febbre sta decimando la popolazione e le tre streghe non possono aiutare senza finire direttamente al patibolo per mano della Confraternita, formata da uomini sempre più gretti con ideali radicali, e convinti più che mai a riportare in auge la pena di morte senza processo, per qualsiasi donna sospettata di stregoneria.

Le preoccupazioni però non finiscono qui. Tra la Sorellanza serpeggia sempre di più un malcontento generale, dividendo così il gruppo in due schieramenti: le sostenitrici di Cate, contraria all’uso della magia mentale; e quella di Inez, spietate e senza rimorsi nel voler ottenere tutto il potere per le streghe. Visto però che i drammi sembrano non avere fine, le Cahill devono affrontare anche problemi di natura interiore. Cate si ritrova alle prese con Finn, suo antico amore che perdendo la memoria si è dimenticato di lei; Maura, tradisce le sorelle pur di essere considerata l’oracolo salvatore del New England; ed infine Tess, le cui visioni diventano sempre più nefaste e catastrofiche. Infine, come se non bastasse, le tre sorelle si schierano l’una contro l’altra a causa della profezia circa la morte di una delle tre per mano di una delle due sorelle restanti. Chi morirà davvero? Sarà una scelta estrema o ci sarà un happy ending?

I protagonisti come sempre sono ben descritti e profondi. Le Cahill mettono a nudo le proprie anime ponendo l’accento sia sui punti di forza sia sulle debolezze; gli antagonisti, membri della Confraternita, vengono descritti come spietati e assetati di sangue, con un atteggiamento di arroganza nei confronti delle donne ben istruite ed eccentriche (come nella tradizione tipica dell’800). La scrittrice inoltre introduce anche nuovi personaggi appartenenti alla fazione di Finn, la Resistenza, arricchendo così il romanzo di colpi di scena dovuti proprio a queste nuove figure. L’ambientazione è tipica degli ultimi anni dell’800 americano. Le scoperte, le rivoluzioni, gli investimenti, l’affacciarsi di una nuova era, fanno da sfondo alle vicende di tre figure caratterizzate da tratti classici, e allo stesso tempo appartenenti all’immaginario fantastico.

Nell'ultimo capitolo della trilogia si dà meno spazio alle scene sentimentali e di più a quelle adrenaliniche e d’azione. La scrittura è scorrevole e la storia tiene incollato il lettore fino all'epilogo.

Consiglio il romanzo a tutti i fan della serie e, in generale, la trilogia agli appassionati del genere che vogliono lasciarsi trascinare nelle vicende di un'epoca tanto affascinante quanto misteriosa.

L'AUTRICE
JESSICA SPOTSWOOD vive a Washington con il marito e il gatto. Adora leggere, soprattutto quando può dimenticare il resto del mondo immergendosi in qualche scena straordinariamente romantica. Con Sperling & Kupfer ha pubblicato Wicked e Cursed. Il suo sito è www.jessicaspotswood.com

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
L’ANGOLINO