domenica 11 ottobre 2015

Il ritorno di Catone (Matilde Asensi); Ciao (Walter Veltroni) e altre novità Rizzoli in libreria dal 15 ottobre

Titolo: Il ritorno di Catone
Autore: Matilde Asensi
Editore: Rizzoli
Pagine: 576
Anno di pubblicazione: 2015

Prezzo copertina: 20,00 €


Dopo quattordici anni dalla conclusione de L’ultimo Catone, Ottavia Salina è di nuovo coinvolta in una missione misteriosa, una ricerca nelle pieghe più oscure del Cristianesimo. Smesso l’abito da suora e chiuso ogni rapporto con il Vaticano, suo massimo committente nella decifrazione di antiche scritture, oggi Ottavia è una brillante ricercatrice di Paleografia all’Università di Toronto innamorata del marito, l’archeologo Farag Boswell. Tuttavia è molto difficile essere al sicuro quando si è custodi di un passato eccezionale.
Una coppia di multimilionari appassionata di antichità e reliquie, infatti, individuato il talento di Ottavia e Farag, li coinvolge nella ricerca degli ossari contenenti i resti di Gesù e della sua famiglia. Un’indagine che vede protagonista anche l’ormai dimenticato ultimo Catone, che qui ritorna dopo una lunga ed enigmatica assenza. Insieme a lui e ad Abby, l’elegante erede dei ricchi mecenati, Ottavia e Farag entreranno così in una spirale di avventure. Tra Mongolia, Turchia, Italia e Israele, affronteranno inseguimenti, agguati e rivelazioni che sembrano giocare con il loro destino come una maledizione lanciata dall’abisso dei secoli. 

MATILDE ASENSI è nata ad Alicante nel 1962. Laureata in giornalismo a Barcellona, ha collaborato con i più importanti network radiofonici spagnoli prima di dedicarsi alla narrativa. Autrice conosciuta e apprezzata a livello internazionale, è ormai accreditata tra i maestri del genere storico-avventuroso. Sonzogno ha pubblicato L’ultimo Catone (2005), Iacobus (2005), finalista al Premio Bancarella 2006, L’origine perduta (2006) e Tutto sotto il cielo (2007). Altri libri dell’autrice sono La camera d’ambra (Rizzoli, 2009) e la trilogia di Martin Ojo de Plata: Terra Ferma (BUR, 2009), La Vendetta di Siviglia (Rizzoli, 2010) e La congiura di Cortés (Rizzoli, 2012).

Titolo: L'ultima estate di Berlino
Autore: Federico Buffa, Paolo Frusca
Editore: Rizzoli
Pagine: 306
Anno di pubblicazione: 2015

Prezzo copertina: 18,00 €


Berlino, estate 1936. Le Olimpiadi sono alle porte. Goebbels ha avuto ragione delle resistenze iniziali di Hitler e della sua Hitlerjugend e tutto è pronto per lasciare il resto del mondo a bocca aperta davanti alla potenza e alla maestosità del Reich. Ai vertici della complessa e ambiziosa organizzazione dell’evento c’è un uomo, anzi un soldato: Wolfgang Fürstner. A poche settimane dalla cerimonia inaugurale, però, un giornale denuncia le sue origini ebraiche e l’immediata conseguenza è la destituzione dall’incarico. Da deus ex machina con pieni poteri, Fürstner si ritrova in un angolo: è rispettato dai veterani che hanno combattuto con lui nella Prima guerra mondiale ma deve ora subire l’umiliazione delle giovani leve naziste e solo l’intervento di un ex commilitone gli permette di restare al Villaggio Olimpico, sia pure con un ruolo di secondo piano. A Berlino accorrono giornalisti da ogni parte del mondo e le telecamere fortemente volute dal Fuhrer e da Leni Riefenstahl portano le Olimpiadi per la prima volta sul piccolo schermo. E mentre Jesse Owens entra nella storia con le sue quattro medaglie d’oro, il maratoneta coreano Son Kitei è costretto a vincere per il Giappone e si disputa Austria-Perù, che Eduardo Galeano definirà “la partita di calcio più emozionante di tutti i tempi”, Fürstner si aggira come uno spettro in una città vestita a festa. Non riconosce più il Paese che ama, né la donna che ha sposato, e forse nemmeno se stesso. Nel suo primo romanzo, scritto a quattro mani con Paolo Frusca, Federico Buffa mette il suo inconfondibile stile narrativo al servizio di una storia vera e ci racconta non solo tante straordinarie pagine di sport, ma anche la parabola di un uomo, di una capitale e di un Paese sull’orlo dell’abisso. 

FEDERICO BUFFA (Milano, 1959) è un personaggio di culto nel mondo del basket, nonché un esperto di cultura americana. Per quasi vent’anni è stato commentatore NBA prima su Tele+, poi su Sky Sport dove ha ideato con Federico Ferri il programma Federico Buffa racconta. Ha pubblicato Black Jesus. The Anthology (2009) e Storie Mondiali. Un secolo di calcio in dieci avventure (2014), scritto con Carlo Pizzigoni. L’ultima estate di Berlino è la sua prima prova narrativa. PAOLO FRUSCA (Brescia, 1963) vive felicemente in esilio a Vienna e coltiva la passione per la Storia e per il Brescia (inteso come squadra di calcio). Nel 2010 ha pubblicato per Mondadori Urania Phoxgen!, scritto a quattro mani con Italo Bonera.

Titolo: Ciao
Autore: Walter Veltroni
Editore: Rizzoli
Pagine: 256
Anno di pubblicazione: 2015

Prezzo copertina: 18,50 €


Un doppiopetto grigio, il Borsalino in mano, un velo di brillantina sui capelli, lo sguardo basso. Sotto un cielo che affonda nel rosa di un tramonto infinito, un ragazzo degli anni Cinquanta torna dal passato, si ferma sul pianerottolo della casa di famiglia e aspetta il figlio, ormai adulto. Com’è possibile? E perché è tornato ora, dopo tanto tempo? Sono due sconosciuti, ma sono padre e figlio. Insieme per la prima volta e solo per una sera, provano a raccontarsi le loro vite, quello che è stato e quello che poteva essere, la storia di due generazioni vicine eppure diversissime. Le parole dell’infanzia, i paesaggi, i volti trasformati dal tempo; e Roma, quella più bella. Quella della radio, e della televisione che quel ragazzo timido e geniale ha contribuito a fondare. Ma qual è l’eredità di un padre che non c’è mai stato? Forse la malinconia, certe tristezze improvvise, la voglia di scherzare e di prendersi in giro, il ricordo commosso della donna che li ha amati. In un viaggio attraverso il dolore della perdita e la meraviglia della ricerca delle proprie radici, le parole si mescolano e si intrecciano fino a rivelare ciò che li unisce davvero. Perché non smettiamo mai di cercare il padre.

WALTER VELTRONI è stato direttore dell’“Unità”, vicepresidente del Consiglio, sindaco di Roma, segretario del Partito democratico e candidato premier alle elezioni politiche del 2008. Gli ultimi suoi libri con Rizzoli sono Noi (2009), L’inizio del buio (2011), L’isola e le rose (2012), E se noi domani (2013) e Quando c’era Berlinguer (2014), che è diventato un film. È regista anche di I bambini sanno. 

PUOI ACQUISTARE I LIBRI QUI

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
L’ANGOLINO