martedì 17 novembre 2015

Recensione: PETALI DI LUNA di Rosie M. Stuart

Titolo: Petali di Luna. Once Upon a Steam Vol. II
Autore: Rosie M. Stuart
Editore: Dunwich
Pagine: 104

Anno di pubblicazione: 2015
Prezzo ebook: 0,99 €


Recensione a cura di Marika Bovenzi

Petali di Luna è una novella fantasy scritta da Rosie M. Stuart. Uno scritto dalle sfumature steampunk che richiama alla mente antiche fiabe dal retrogusto gotico. In una Londra vittoriana fatta di fumi e nebbie lattiginose vive Briar Rose, una ragazza fuori dal comune che ha abbandonato la sua dimensione e il suo
regno - irreale per gli umani - a causa di una maledizione antica, dettata da acredine e rabbia che la perseguita dalla culla.

Tra crinoline, merletti, stoffe pregiate, balli di gala, convenevoli e smancerie, Rose cerca di sopravvivere agli incubi maledetti, una “gentile” concessione dell’anatema che incombe su di lei. L’unica gioia che la vita ha deciso di concederle è Tristan, il suo famiglio, balsamo per la sua mente tormentata e il suo cuore ribelle. Si amano e vegliano l’uno sull’altra con incondizionata devozione, ma ben presto scoprono che l’amore non è tutto rose e fiori e che il passato può trasformare la favola in una tragedia: la maledizione colpisce e Rose cade vittima del sonno eterno diventando quindi “la bella addormentata”, proprio come le era stato predetto alla nascita. Tra magie, il suono di un violino, profezie e viaggi in mondi fantastici e lontani, riuscirà l’anatema a distruggere le speranze e la vita di Rose? O l’amore sconfiggerà la sorte e abbatterà i confini della morte?

Una fiaba senza tempo che abbraccia tre diversi mondi. Steamwoods macabra, spettrale, fumosa e irreale, madre di due lune e di un mondo fatto di marchingegni, ingranaggi e ticchettii. A contrapporsi all’orrido viene presentata al lettore la fiera e antica bellezza di Rosestorm, dapprima immersa in roseti e splendenti giardini, poi rasa al suolo e corrotta dal tempo e dalla tragedia. Ed infine una Londra gotica, austera, giudiziosa ed ossequiosa. Vari invece sono i personaggi che troviamo nella novella. Briar Rose, brillante, ribelle e passionale, rifiuta gli standard della società stereotipata e abbatte qualsiasi canone in voga pur di ottenere ciò che la rende felice; Tristan, antieroe per eccellenza, combatte continuamente tra i sentimenti che lo rendono umano e il suo animo di famiglio, sempre in tumulto e pronto all’attacco. Da non dimenticare infine il nutrito gruppo di figure fiabesche che il lettore incontrerà all’interno dello scritto: dalla Strega dell’Ovest a Tremotino, da Hook a Peter Pan.

Lo stile è ricercato ed elegante e va a caratterizzare descrizioni - di luoghi e sogni - accurate e minuziose che impreziosiscono ulteriormente la novella. Inutile dire che l’amore regna incontrastato nell’opera e ne rappresenta la tematica principale. Quel sentimento ricercato, desiderato e quasi agognato, capace di trasformarsi in una lama a doppio taglio.

Una rivisitazione steampunk di una delle più emozionanti fiabe classiche. Consigliato.

L'AUTRICE
Rosie M. Stuart, dietro alla quale in realtà si cela Rosy Milicia, è un’autrice siciliana con la passione per la grafica e il fitness. Aspirante vegetariana, editor freelance, lettrice instancabile, caporedattore del Dragonfly Literary Blog: trascorre le giornate tra lavoro e sport, senza mai tralasciare la scrittura. Partecipa attivamente agli eventi culturali della città in cui vive, ovvero “Zancle”, così come lei la definisce da sempre ricordando lo splendore della Messina storica. Nel luglio 2014 fonda il Dragonfly con il desiderio di avvicinarsi ai lettori con professionalità e brio, dopo un’esperienza formativa nel mondo delle case editrici. A un anno esatto dalla fondazione del blog, con adesso una redazione di cinque elementi, pubblica in modo autonomo su Amazon la sua prima opera intitolata Quel Silenzio Fra Noi: un romance dalle sfumature emozionali e un pizzico nostalgiche. Impegnata su più fronti, alle prese con una laurea in giornalismo, scrive senza sosta sognando nuove storie e nuovi mondi fatti di zucchero filato.

PUOI ACQUISTARE L'EBOOK QUI

1 commento:

  1. Grazie, Marika, per le tue bellissime parole! :) Domani mattina condivido su Twitter e Facebook. :)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
L’ANGOLINO