4 gennaio 2016

Recensione: E' TUTTA VITA, il nuovo romanzo di Fabio Volo

Titolo: E' tutta una vita
Autore: Fabio Volo
Editore: Mondadori
Pagine: 240
Anno di pubblicazione: 2015
Prezzo copertina: 19,00 €


Nicola ha quarant'anni e salta da una relazione all'altra, quando, per caso, a Roma conosce Sofia. Il colpo di fulmine è immediato e bastano pochi mesi ad entrambi per decidere di andare a vivere insieme, anche se per Sofia significa lasciare Bologna e il suo amato lavoro per trasferirsi a Milano. Tutto procede per il meglio, fino a quando Sofia scopre di essere incinta. La nascita del piccolo Leo, infatti, invece di avvicinare ancora di più i neogenitori finisce per allontanarli. Entrambi soffrono la nuova quotidianità, ma soprattutto Nicola sembra

incapace di superare il ricordo della vita che conduceva prima della nascita di Leo: anche se poi è proprio l'amore verso quest'ultimo a tenerlo ancora legato a Sofia...

Fabio Volo, dal 2001 ad oggi, ha sempre affrontato i rapporti di coppia, spesso utilizzando personaggi maschili affetti dalla sindrome di Peter Pan. Non fa eccezione Nicola che, all'improvviso, si trova ad affrontare una situazione più grande di lui: la paternità. E' impossibile pensare che la nascita di un figlio non condizioni la vita di coppia, ma non sembre si è disposti ad accettare l'evoluzione del rapporto: "Per una coppia felice nulla è più pericoloso di un figlio. Un figlio non è un collante, ma un detonatore che può scaraventare lontani, ai lati opposti di una stanza. Bisogna voler stare insieme con tutte le proprie forze, essere disposti a lottare per ritrovare una vicinanza, per poter allungare una mano e trovare ancora l'altro. Senza volontà, senza desiderio di stare insieme, i figli possono essere un'ottima scusa per andarsene.".

Notti insonni, cambi di pannolini, pianti, pappette, allontanamento dagli amici, riduzione della vita sociale, routine quotidiana possono facilmente distruggere un legame, soprattutto quando non si è disposti ad accettare il presente, rimanendo ancorati all'illusione di un passato destinato a non tornare mai più. E' questo quello che si trovano ad affrontare i due protagonisti della storia quando, dopo la nascita del figlio, si chiude la fase dell'innamoramento e inizia la vita: quella vera, complessa, ricca di difficoltà e carica di responsabilità. Una vita che persone come Nicola, moderno quarantenne, emblema della "generazione Volo", non sono preparate ad affrontare, trovando più semplice scegliere la via di fuga. Ma fino a quando si può ignorare la vita? E poi, vale la pena continuare a vivere nel passato? E' tutta vita non è un capolavoro né un manuale di sopravvivenza per neogenitori, ma un romanzo piacevole che offre al lettore uno spaccato generazionale credibile che fa riflettere: non solo chi vive un determinato status, ma anche chi è convinto che per far funzionare un rapporto sia sufficiente l'amore, e non la voglia di mettersi in gioco, cambiare e lottare per esso.

"Il segreto di una relazione non è continuare ad amarsi, ma far andare d'accordo le due persone che si diventa stando insieme".

L'AUTORE
Fabio Volo è scrittore, attore, conduttore televisivo e radiofonico. Ha pubblicato Esco a fare due passi (2001), È una vita che ti aspetto (2003), Un posto nel mondo (2006), Il giorno in più (2007), Il tempo che vorrei (2009), Le prime luci del mattino (2011) e La strada verso casa (2013), tutti editi da Mondadori. I suoi libri sono tradotti in molti paesi del mondo. 

Una bella commedia da abbinare con questo film, rimanendo a tema difficoltà di coppie con figli, è Questi sono i 40. Un film del 2012 scritto e diretto da Judd Apatow con Paul Rudd, Leslie Mann, Jason Segal.


PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...