giovedì 6 ottobre 2016

Recensione: CONFUSIONE di Elizabeth Jane Howard, terzo volume de "La saga dei Cazalet"

Titolo: Confusione. La saga dei Cazalet 3
Autore:
Elizabeth Jane Howard
Editore: Fazi
Pagine: 528
Anno di pubblicazione: 2016

Prezzo copertina: 18,50 €


Recensione a cura di Eleonora Cocola

L’autunno ci ha portato un nuovo capitolo della saga dei Cazalet. I fan di Elizabeth Jane Howard hanno saputo prima dell’estate che la stagione autunnale si sarebbe aperta con il seguito de Il tempo dell’attesa, e hanno trovato un po’ di conforto dal trauma da rientro post ferie col pensiero che il 15 settembre in libreria avrebbero trovato Confusione. Dopo i bellissimi primi due volumi, le aspettative erano altine; abbiamo lasciato la famiglia Cazalet nel pieno del secondo conflitto mondiale, con la speranza
della sopravvivenza di Sybil crollata per sempre, e quella del ritorno di Rupert che rinasceva timidamente.

Sempre meno romanzo corale, in Confusione le voci dei giovani Cazalet - anzi delle giovani donne della famiglia - si fanno sempre più prepotenti, facendo passare in secondo piano Villy ed Edward, Hugh, Rachel e Sid, Jessica e Diana. La personalità di Louise si definisce sempre di più, tra il dramma di un matrimonio infelice e una presunta incapacità di provare sentimenti – persino per suo figlio – che in realtà nasconde una matassa di sentimenti difficili da districare, in cui a farla da padrona sembra essere il bisogno disperato di sentirsi amata e utile. E sempre più evidente risulta la sua somiglianza con l’autrice, a partire dalla personalità fino alle vicende che la toccano, finanche nei tratti del volto: guardate un’immagine della Howard dopo aver letto la descrizione dettagliata di Louise che si trova nelle ultime pagine del romanzo. Mentre Louise precipita in un vortice di depressione e Polly si innamora, Clary coltiva con tenacia il suo amore per il padre riuscendo a farlo maturare pure nell’assenza e nel limbo di un’attesa sempre meno piena di speranza.

Ma a stagliarsi su tutto e su tutti è un altro personaggio, quello di Archie. Non è un Cazalet, ma “con la scusa che era ormai uno di loro o lo era diventato, ma in realtà proprio in virtù del fatto che invece non lo era”, finisce per diventare un “catalizzatore di confessioni”, l’amico (o, per Clary, il padre putativo) da cui tutti si recano in cerca di aiuto, comprensione, o per un semplice sfogo. Non è un membro della famiglia, ma finisce per diventarne il centro.

Se avete sviluppato una dipendenza da Cazalet, e attendevate con ansia l’uscita di questo terzo volume, le vostre aspettative saranno molto più che soddisfatte. Qui il talento della Howard sembra maturare insieme ai suoi personaggi. L’autrice diventa sempre più magistrale nel farci entrare nel personale mondo di ognuno di loro, al punto che un po’ con tutti sembra di avere almeno una cosa in comune; fa un utilizzo perfetto e mai casuale dei dettagli, disseminandoli qua e là per preparare il lettore ai colpi di scena finali; riesce a parlare in maniera profonda, intelligente e mai pesante delle mille sfaccettature dell’amore, come solo chi per amore ha molto sbagliato e sofferto è in grado di fare. In Confusione la Howard non solo supera i due capitolo precedenti, ma si supera pagina dopo pagina, in un’escalation che, arrivati alla fine, vi farà chiudere il libro con un gran senso di vuoto e un’immediata nostalgia dei personaggi e delle loro voci indimenticabili. 

L'AUTRICE
Elizabeth Jane Howard, figlia di un ricco mercante di legname e di una ballerina del balletto russo, ebbe un’infanzia infelice a causa della depressione della madre e delle molestie subite dal padre. Donna bellissima e inquieta, ha vissuto al centro della vita culturale londinese della seconda metà del Novecento e ha avuto una vita privata burrascosa, costellata di una schiera di amanti e mariti, fra i quali lo scrittore Kingsley Amis. Da sempre amata dal pubblico, solo di recente Howard ha ricevuto il plauso della critica. Scrittrice prolifica, è autrice di quindici romanzi. La saga dei Cazalet è la sua opera di maggior successo, con un milione di copie vendute. Nel 2014 Fazi Editore ha pubblicato il suo romanzo Il lungo sguardo. Di prossima pubblicazione anche i cinque volumi della saga dei Cazalet. 

PUOI ACQUISTARE IL LIBRO QUI

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
L’ANGOLINO