9 settembre 2021

Recensione: Fidati di me, di Valentina Camerini

Titolo:
Fidati di me
Autore: Valentina Camerini
Editore: Rizzoli
Pagine: 336
Anno di pubblicazione: 2020
Prezzo copertina: 16,00 €

Recensione a cura di Daniela

Una piccola cittadina dell'Arkansas, diventa lo scenario di una serie di brutali omicidi, sconvolgendo la noia e la quiete a cui gli abitanti di Hope erano abituati, trovandosi ora a fare i conti con un'inaspettata notorietà e una serie di restrizioni emanate dalla polizia locale, atte a salvaguardare soprattutto le giovani adolescenti, finite, a quanto pare, nel mirino di uno spietato serial killer. Lo sa bene Trinity McKenzie, figlia dello sceriffo a capo delle indagini, che da allora non è più la stessa. Con l'aiuto del nuovo amico Julian, figlio della famosa compaesana Ava Cooper, suo grande idolo, cercherà di scoprire l'identità dell'assassino che le ha portato via la sua migliore amica. I due ragazzi, ripercorrono i luoghi dei delitti, battendo strade a cui la polizia, forse, non ha pensato, portando avanti una vera e propria indagine parallela, il cui vissuto personale e il legame tra le due amiche di sempre, diventa un valore aggiunto, nonché la chiave di volta che permetterà di far luce sui raccapriccianti omicidi per mano di un imprevedibile assassino.


Il racconto si sviluppa attorno alle amicizie e ai progetti futuri dell'adolescente Trinity McKenzie, proprio colei che dà voce alla storia, caratterizzata da una trama intrigante, ma allo stesso tempo sconvolgente. La monotonia di una vita poco tranquilla, per la protagonista addirittura noiosa e poco stimolante, viene spazzata via dalla paura e una forte angoscia di diventare la prossima vittima. Il libro si legge tutto d'un fiato, gli avvenimenti che si susseguono suscitano una miriade di emozioni contrastanti, seguendo un ritmo vertiginosamente mutevole. Lo stile utilizzato da Valentina Camerini è fluido e incalzante, riesce con maestria a maneggiare le emozioni del lettore, alternando la calma dei ricordi, alla concitazione di una nuova sconvolgente scoperta, il tutto contornato dal forte sentimento che lega Trinity, al misterioso ed affascinante Julian Cooper.


Complice anche la suggestiva ambientazione dei boschi e delle piccole strade rurali di una cittadina spersa nei campi dell'Arkansas, durante la lettura non mancano certo momenti di suspense, dove in più di un'occasione, si riesce a stento a recuperare fiato, per sprofondare nuovamente in uno stato di pura angoscia, nel contempo però, ad una lettura più arguta, non possono sfuggire i tanti piccoli indizi che l'autrice nasconde tra le pagine, sparsi come pezzi di puzzle che non hanno ancora trovato la propria collocazione e che, probabilmente, sono destinati a rimanere tali anche a libro concluso.

L'AUTRICE
Valentina Camerini, milanese, è una scrittrice poliedrica: ha pubblicato storie per bambini e libri per adolescenti, fumetti, biografie e romanzi, prestando anche la penna a personaggi famosi che hanno una storia da raccontare. Quando non scrive viaggia per l’Italia a conoscere i suoi lettori. Tra i suoi titoli ricordiamo: Ci sei solo tu; Le storie del sorriso; Gelidi abbracci; Il secondo momento migliore e La storia di Greta, biografia non ufficiale di Greta Thunberg.