venerdì 31 gennaio 2014

Ma la divisa di un altro colore e altre novità Fazi in libreria dal 30 gennaio

Titolo: Ma la divisa di un altro colore
Autore:
Pietro Neglie
Editore: Fazi
Pagine: 300
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 16,50 €


Primavera del 1915. Antonio, un contadino friulano che vuole prendere i voti, e Carlo, un elettricista romano assiduo frequentatore di un bordello, vengono bruscamente strappati dalla loro quotidianità per partire per la guerra. In trincea tra di loro si crea un rapporto sincero, che si rafforza insieme all’ideale di una Patria da amare e difendere, unitamente alla coscienza della brutalità del conflitto. Finita la guerra, le loro strade si dividono: Carlo si iscrive al Partito Fascista per assecondare il suo ideale di disciplina e onore, e grazie ad alcune amicizie nel partito avvia una piccola bottega da elettricista, si sposa e mette su una famiglia numerosissima; Antonio, che nel frattempo ha perso la madre e tre fratelli a causa della guerra, entra in contatto con il sindacato e diventa prima socialista, poi partigiano.
I due affrontano la drammatica storia dell’Italia e dell’Europa tra i due conflitti: i moti degli anni Venti, la guerra civile spagnola, la seconda guerra mondiale, finché, passati molti anni e ormai con identità profondamente distanti, la Storia tornerà a far incrociare di nuovo fatalmente i loro destini, in un confronto che li farà scoprire, dopo molto tempo, nemici su fronti opposti ma ancora profondamente uniti.

Pietro Neglie è uno storico italiano. Laureatosi in Scienze Politiche presso la Sapienza di Roma con il professor Renzo De Felice, ne diventa collaboratore fino alla sua morte. È tra i fondatori dell’Istituto per lo studio della storia contemporanea "Renzo De Felice". Attualmente insegna Storia Contemporanea presso il corso di Scienze Internazionali e Diplomatiche dell’Università di Trieste. 

Titolo: Fermento di luglio
Autore:
Erskine Caldwell
Editore: Fazi
Pagine: 260
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 17,50 €


Estate, Georgia, estremo Sud degli Stati Uniti. Tra i campi di cotone oppressi dall’afa, l’iroso abbaiare dei cani, i cespugli gialli di polvere ai bordi delle strade, si svolge una drammatica caccia all’uomo. Katy Barlow accusa ingiustamente Sonny Clark di stupro e la comunità precipita subito nella paura. Da una parte il negro braccato, con gli occhi sbarrati dal terrore; dall’altra i suoi inseguitori, di giorno in giorno più determinati e feroci: le due facce di un mondo sinistro e crudele, protagoniste di una vicenda fitta di avvenimenti sempre più rapidi e convulsi, fino al tragico finale in cui tutti precipitano e che tutti sommerge. Fermento di luglio, pubblicato nel 1940 è il volume conclusivo del “ciclo del Sud”, un romanzo di denuncia di grande impatto, in cui Erskine Caldwell vi fotografò con estremo nitore la mentalità e l’ambiente dove era nato e continuava a prosperare il razzismo.

Erskine Caldwell è nato nel 1903 a White Oak, in Georgia, ed è morto in Arizona nel 1987. Esordì nel 1929 con Il bastardo, le cui copie furono sequestrate dalle autorità. Nel '33, dopo l’uscita de Il piccolo campo, fu addirittura arrestato. Scrisse i romanzi del cosiddetto “ciclo del Sud” – La via del tabacco (Fazi, 2011), Il piccolo campo (Fazi, 2012) e Fermento di luglio – in povertà e in solitudine, in una fattoria semiabbandonata. Solo più tardi ottenne i riconoscimenti che meritava, divenendo uno degli scrittori più noti, discussi e ammirati d’America. Nel 1984 Caldwell fu eletto membro dell’American Academy of Arts and Letters.

Titolo: Torna a casa
Autore: Lisa Scottoline
Editore: Fazi
Pagine: 400
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 14,00 €

La dottoressa Jill Farrow, pediatra, dopo la morte del primo marito e dopo un disastroso divorzio da un secondo che si è rivelato disonesto e bugiardo, ha rimesso in ordine la propria vita e quella della figlia, Megan, studentessa tredicenne e nuotatrice provetta. Jill sta preparandosi al matrimonio con Sam, quello che sembra essere l’uomo giusto, ma la sua nuova serenità è turbata dall’improvvisa apparizione della ex figliastra Abby, figlia del marito da cui ha divorziato, con la quale ha dovuto forzatamente interrompere i rapporti. Abby, sconvolta, si presenta una sera per annunciarle la morte improvvisa del padre. Lisa Scottoline indaga in questo romanzo i nuovi tipi di legami che si creano tra le persone, dopo l’implosione della famiglia tradizionale.

Lisa Scottoline è nata nel 1956 a Philadelphia, dove ha esercitato la professione di avvocato fino alla nascita della figlia. Da quel momento si è dedicata interamente alla scrittura. A oggi ha scritto 18 romanzi tradotti in 30 paesi. 


Titolo: Storm front
Autore: Richard Castle
Editore: Fazi
Pagine: 350
Anno di pubblicazione: 2014
Prezzo copertina: 9,90 €

Da Tokyo a Londra, a Johannesburg, banchieri dell’alta finanza sono stati brutalmente torturati e uccisi. L’assassino, colto per un breve istante da una telecamera di sorveglianza, è stato descritto come uno psicopatico con una benda sull’occhio. E questo significa che Gregor Volkov, la vecchia nemesi di Derrick Storm, è tornato. Incapace di capire per chi lavora Volkov e perché, la CIA chiama l’unica persona che può contrastare la forza e l’astuzia dell’uomo, Derrick Storm. Con l’aiuto di una bella e misteriosa collega straniera, alla quale Storm si sta legando sentimentalmente e professionalmente, l’agente scopre che il tradimento di Volkov coinvolge un facoltoso manager della finanza e un senatore del governo americano.

Richard Castle è autore di numerosi bestsellers tra i quali i primi quattro romanzi della serie che ha per protagonista Nikki Heat: Heat Wave, Naked Heat, Heat Rises e Frozen Heat, tutti pubblicati da Fazi Editore. I racconti di Derrick Storm sono usciti in formato ebook nell’autunno del 2012 e in cartaceo nel 2013.

PUOI ACQUISTARE I LIBRI QUI

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

98 giorni 14 h 52 minuti 31 secondi
L’ANGOLINO